Recensioni di Proteziocrazia
Invia una Recensione
Recensione di: ico Firmato - Data: 23 Sep 2012 15:53 - Titolo: Eredità

Ok, qua ricordavo solo la faccenda della proteziocrazia e la vista balorda della tipa. Ma, come sempre, c’è mistero ben più incasinato! Sta cosa del post apocalittico ma con gente che ricorda il prima quando non potrebbe incuriosisce parecchio.
E pure tutta la discussione col tipo che alla fine ha chiesto la mano della tipina dall’occhio birbante.
Certo siamo sempre ai primi atti, quindi… son curioso, son curioso!

Risposta dell'Autore: Ciao e grazie per aver letto anche se ho lasciato passare così tanto tempo. Questa è un po’ la storia “comparsa”, che c’è e non c’è. L’ordine di stesura è “Inverso Baleno”, “Dike” e poi “Proteziocrazia”, ma diciamo che la proseguo proprio solo nei momenti di blocco completo su tutti gli altri fronti. Sono già contenta ti ricordassi la faccenda della proteziocrazia e la “malattia” agli occhi di Annie ^^ Se non ci fosse mistero, ovviamente, non sarebbe una mia storia, solo che come al solito è un po’ mal distribuito. Per ora sono soddisfatta e se non avessi accennato qualcosa io, dubito ci si sarebbe potuto arrivare. Diciamo che questo è l’indizio di partenza. La proposta finale non è esattamente nel mio stile, e devo dire che è venuta fuori un po’ a sorpresa anche per me, ma penso tutto sommato si incastri bene con quello che deve ancora succedere. Puntavo a farla apparire come un corposo colpo di scena, ma anche qui, avendo aspettato un anno per aggiornare, penso che i vari elementi si fossero un po’ persi e la conclusione non abbia avuto l’impatto che avrei voluto. Mea culpa! :-s Grazie comunque per aver letto e commentato. Alla prossima! ;-D

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 12 Jul 2012 00:14 - Titolo: Eredità

diiiiio, è un miracolo che mi ricordi ancora qualcosa di questa storia, son passati due anni dall'ultima volta che hai postato, vedo :S.
comunque, non posso dire di ricordare tutto, ma tra il tuo riassuntino, quello che sapevo di mio e qualche leggiucchiata qui e lì sono quantomeno riuscito a riprendere il filo :P.
non ne sono certo, ma mi sa che questa sia la prima volta che nella storia si accenna a quanto sia successo prima, a quella che loro chiamano "apocalisse". che non si sa ancora di preciso cosa sia stata, ma deve essere stato qualcosa di davvero grosso, mi sa :S. il tutto successo un secolo prima, pare, e in seguito si è instaurato il sistema della proteziocrazia, con il mondo che si è stabilizzato, chiaramente, in qualcosa di parecchio diverso da adesso. sistema della proteziocrazia che tra l'altro, qui si capisce un pò meglio. di sicuro si capisce quanto si faccia sul serio, in questo ambito. il tizio biondo (di cui miracolosamente mi ricordo, era già apparso in uno dei precedenti capitoli. una sera vicino a casa di annie, se non sbaglio) viene scambiato per uno che vuole fregarsi il protettorato, e per poco non ci rimette le penne, poveraccio :D. che poi, adesso, si sarà anche dichiarato ma sono d'accordo con neesh. il tizio non mi lascia per niente tranquillo, sono abbastanza convinto pure io che abbia un qualche genere di secondo fine, anche se va detto che l'agro copelle non sia sto granché, dunque viene difficile pensare che il tornaconto possa essere di tipo materiale. colpo di fulmine? naaaah, troppo semplice :D. si vedrà in seguito, immagino :P.
capitolo che mi è sembrato scritto meglio del solito, devo dire, molto buono. forse forse c'è solo qualche difficoltà, di tanto in tanto, a capire chi sia a parlare, ma per il resto tutto ottimo :P.
e ammetto di non aver capito quale sia l'errore fatto da neesh (e il bello è che pure dice essere un errore grossolano. e io non l'ho visto :D). vabbè, spero di rifarmi la prossima volta, magari non tra due anni :S.
ciao ^_^.
PS: adesso che vedo. neanche a farlo apposta... due anni esatti dall'ultimo commento che ho fatto a questa storia :D.

Risposta dell'Autore: Ciao! Chiedo umilmente perdono! È colpa mia. Ho la discutibile abitudine di iniziare tante storie assieme, di sceglierne una principale e di dimenticarmi di tutte le altre se non quell’una o due volte all’anno in cui mi prende il ghiribizzo di aggiornarle. Più nello specifico, quando l’IB mi dà dei problemi, allora mi lancio sulle storielle di supporto tipo questa e posto. Effettivamente non era ancora successo un granchè, quindi conto che il riassuntino fosse sufficientemente esplicativo. È come dici tu: in questo capitolo si PARLA dell’apocalisse. Fino ad ora era solo stata nominata di sfuggita giusto per far capire che il particolare assetto sociale ed ambientale di Agrasi non è sempre stato lo stesso. Qui, forse anche un po’ troppo all’improvviso, Neesh dà inizio ad una riflessione sul loro passato che sarà il punto focale del racconto. Il ragazzo alterna momenti di lucidità polemica ad altri di distrazione (ecco perché è considerato strano). Il mercatino risveglia tutta una serie di dubbi che avevo preannunciato tramite alcune sue osservazioni – dirette ed indirette – non così esplicite riguardo il rapporto dei suoi concittadini (e di Annie) con la “tecnologia”. Lui ricorda cose che la passata apocalisse dovrebbe aver spazzato via prima o comunque poco dopo la sua nascita e gli sembra strano che la sua protetta e Rima non sembrino averne memoria. Confermo, di volta in volta conto che il sistema della Proteziocrazia diventi sempre meno complesso agli occhi dei lettori. Proteggere ed essere protetti non è solo una questione di sicurezza, ma anche di stabilità economica e alcuni agri sono più appetibili di altri (Prendi Rima, per esempio: il suo agro è il più vicino nella successione al posto di Governatore). L’agro Copelle, invece, trae forza solo dal protettorato di Neesh, ma in effetti è piuttosto mal piazzato (senza la curatrice, Copal Bes, misteriosamente scomparsa né legami di protettorato più solidi e fruttuosi). Il biondo ne aprofitta dunque. Tra l’altro, ricordi bene: avevamo visto fiele la sera che Annie “litiga” con Neesh e rimane fuori casa di notte. Il giovane l’ha salvata dall’attacco della volpe. Ciò che speravo saltasse all’occhio nell’ultima scena era la facilità con cui Rima maneggia la pistola – e le armi in generale -…Ricordate, tutto ha un perché più profondo nelle mie storie ;-D Intanto risistemerò i dialoghi in modo che si capisca chi dice cosa. Cerco di scrivere paragrafi parlati che siano fluidi ma finisco sempre per incasinare il discorso, sigh :-/ Grazie per la segnalazione! L’errore di Neesh è qualcosa che ha fatto e che – inconsapevolmente – va ad influire sulle sue azioni e sui suoi pensieri. Non mi aspettavo seriamente che riusciste ad individuarlo ma, avendone fatto cenno, ho voluto lanciare la sfida ^_^. È un particolare che richiederà una buona dose di ipotesi, penso. Più avanti risulterà più evidente. Grazie per la pazienza e per il commento. Cercherò di accorciare i tempi di postatura anche per “Proteziocrazia”, ma non prometto niente (il massimo che posso offrirvi sono riassuntini riepilogativi MOOOLTO dettagliati). Alla prossima ^^

[Segnala]
Recensione di: wasmehr Firmato - Data: 17 Jul 2010 22:37 - Titolo: Talismani

un bel casino questo sistema :S ma si puÒ sapere chi l'ha ideato (a parte te. chiaramente :P )
Rima dice bene, che non vuole essere il talismano di nessuno, ma ho come l'impressione che il concetto di "indipendenza" non sia molto familiare a nessuno in questa ambientazione!
probabilmente qualcosa si scoprirà quando si capirà come / perche ha avuto origine tutto questo meccanismo.
ciao!

Risposta dell'Autore: La mancanza di indipendenza è ormai un’abitudine e forse la gente di Agrasi non se ne rende neanche del tutto conto. Il sistema del protettorato è stato ideato dal governatore indipendente. Come sempre c’entra il cataclisma di turno, l’apocalisse parziale o comque ciò che ha portato Agrasi a diventare una società così chiusa e attenta alla sicurezza. Certo, non temere! Alla prossima ;-D

[Segnala]
Recensione di: wasmehr Firmato - Data: 17 Jul 2010 22:21 - Titolo: Amaramente piovve

a quanto pare Annie è talmente abituata al "suo" modo di veder il mondo, che quando la vista migliora si piglia paura :S
ma alla fine, a scuola non c'è andata? è stata inseguita da una volpe, ha corso fino a svenire, si è risvegliata per senitre alcune parole da parte del tipo biondo (che fa questo, la insidia? vuole diventare il suo protettore? vuole accapparrarsi l'agro? mah!) e poi finisce da un'amica (credo) e si mettono a dormire. ho un po' di confusione temporale e logistica al momento, sorry :S
comunque pare che "prima" sia successo qualcosa di cui i giornali dell'epoca non parlano in maniera abbastanza chiara, anche se ho l'impressione che prima o poi la verità salterà a galla (indizio la scritta sul libro di scuola di Annie?)

Risposta dell'Autore: Annie non è effettivamente abituata ai colori e a vedere il mondo appieno. Ciò che la spaventa è il degrado della natura, l’arancio malato dell’edera. E poi ha anche paura perché ancora non capisce come sia possibile che solo con quella pioggia riesca a vedere le cose senza problemi, a colori… Non è andata a scuola proprio per l’incidente con la volpe, più inselvatichita di quanto fosse prima della “catastrofe”. Il biondo, cui presto darò anche un nome, l’aiuta e, beh, qualche interesse personale ce l’ha! ;-) Confusione temporale e logistica? Non va bene…Dunque, Annie perde i sensi tra paura e spasmi dovuti all’anemia. Quando si risveglia si ritrova nel cortile del perimetro di studio – è il biondo che l’ha portata lì -. Siccome i ragazzi studiano di notte, la scuola offre anche un posto per dormire. Annie, arrivata ormai tardi per la lezione, si reca nei dormitori comuni dove effettivamente incontra una sua amica, Rima. Devo sistemare questi passaggi, allora. Grazie per la segnalazione :) Ciò che è successo sarà via, via più chiaro. Non è un mistero, anzi! Una sorta di apocalisse, ma Neesh non è convinto di ciò che i giornali cercando di spacciargli per vero. Grazie per il commento, a presto!

[Segnala]
Recensione di: wasmehr Firmato - Data: 17 Jul 2010 22:10 - Titolo: Sicuro meriggio

oh, una nuova storia!
c'È un'organizzazione della vita sociale abbastanza particolare, ma comunque mi sembra abbastanza precisa e dalla quale non si scappa.
c'è una ragazzina (bambina?) con un curioso difetto visivo, ma è interessante percepire le cose anche con gli altri sensi ogni tanto.
poi ci sono delle strane bestie non identificate (possono dire quello che vogliono: storie, film... ma io credo che ci siano!!) e una povera ragazzina chiusa fuori di casa al buio, sotto la pioggia. perché a quanto pare si va a scuola di notte.
bene, direi che la tua brava base di interrogativi l'hai messa :D adesso vediamo come si va avanti!

Risposta dell'Autore: Scusa se rispondo solo ora. Avevo già letto i commenti, ma lasciando passare il tempo mi sono scordata di passare di nuovo di qui. Dunque, sì, questa storia nasce da un sogno un po’ strano fatto due mesi fa. Ci ho poi lavorato su e, come sai, quando mi metto d’impegno le trame diventano ancora più ingarbugliate strambe del solito. Questa volta mi sono lanciata su una storia “post-apocalittica”, anche se c’è sempre qualcosa di più profondo dietro le righe:) L’organizzazione sociale è frutto di quanto successo in passato, questa catastrofe ambientale che ha portato Agrasi e dintorni ad una regressione simile. Annie, la protagonista, ha già 18 anni, a dire il vero. Non l’ho ancora specificato e i suoi modi un po’ trasognati sicuramente traggono in inganno. Tutto previsto, ovviamente ^^ Ha una forma particolare di cecità. Inventata, a dire il vero. Non è del tutto cieca, ma non riesce a distinguere i colori, se non a ricordo e solo quando si sforza riesce a vedere ciò che la circonda, ma sbiadito e sgranato come un ammasso di pixel o qualcosa di simile. È poi anemica, quello sì. Già, non sono contenta se i miei personaggi non sono disastrati! ;-p Le bestie, come avrai letto andando avanti, altro non sono che gli animali, selvatici e non, che reagiscono a quanto successo all’ambiente. Vivono anche loro il dopo catastrofe e qualcosa è cambiato nel loro comportamento naturale. La ragazzina chiusa fuori di casa è sempre Annie. La scuola notturna è dettata da un certo tipo d’organizzazione della giornata. Siccome il mattino è riservato alle visite di protettorato (protettori che vanno a trovare i protetti), l’istruzione non può che svolgersi di sera/notte. Questo anche per il pericolo costituito dalle bestie di qui sopra. Il perimetro di studio è uno dei posti più sicuri per le giovani leve di questo mondo ;) Bene. Grazie per la recensione!

[Segnala]
Recensione di: Alurin Firmato - Data: 14 Jul 2010 21:18 - Titolo: Talismani

Beh, se non altro qui vengono spiegate molte cose e a quanto pare ci avevo visto giusto che la Proteziocrazia non è per niente buona, io ce li avevo già dei sospetti u_u
Comunque, non è una critica eh! E' tutto un casino!!! Cioè se succede qualcosa al protetto, ci va di mezzo anche il protettore.. in pratica è un cerchio. Ma io mi chiedo una cosa... Cioè prendiamo l'esempio di Maren che proteggeva le due gemelle. Una è morta e adesso la persona che la gemella proteggeva cosa fa? E invece a sua volta il protettore di Maren non va nei guai perché è successo il casotto al suo protetto?

Risposta dell'Autore: Ciao! Dunque, dubbio lecito. Ci tengo a precisare che non tutti hanno un protetto. Le gemelle erano troppo piccole per aver un protetto. Il protettore di Maren, invece...A dire il vero non avevo ancora deciso chi fosse. Protettrice dell'agro è Rima, ma di Maren...Ad ogni modo, ci sarà tempo per approfondire: quello di Maren era solo un esempio per iniziare a spiegare qualcosina. Sicuramente, visto, il suicidio sicuramente non è un toccasana neppure per il suo protettore. Bene, per qualsiasi altro dubbio, sono a tua disposizione ^^ Grazie del commento, ciao!

[Segnala]
Recensione di: Alurin Firmato - Data: 14 Jul 2010 20:56 - Titolo: Amaramente piovve

Buongiorno ok adesso ho letto tutti e due i capitoli così mi metto in pari ^___________^ Cominciamo da questo... Che già dal titolo mi è piaciuto! ^^

Annie mi piace sempre più e altro che compassione per la sua salute, secondo me è davvero molto, molto in gamba! Che poi è quasi cieca ed è riuscita ugualmente a scappare dalle grinfie della volpe. E' un genio!
Poi il resto del capitolo ha tutto un aria di mistero (che strano nelle tue storie!!! xD) come il fatto che tutti hanno un protettore. Ma come si è arrivati a questo punto? Cioè che appunto TUTTI devono avere qualcuno che li protegga? Sembra quasi buona come cosa ma chissà perché mi puzza. Sarà magari un modo che hanno i "superiori" di tenere sotto controllo la popolazione?

Risposta dell'Autore: Bene, sono contenta che Annie ti piaccia. In gamba lo è veramente considerati i suoi problemi. C'è da dire che a scappare dalla volpe l'ha aiutata il biondo misterioso ^^ Come si è arrivati alla Proteziocrazia? Beh, c'è stata l'apocalisse di mezzo e la gente ha capito che la difesa è tutto, si è chiusa un po' a guscio. Ovviamente il mistero non passa in secondo piano neppure qui! Niente da fare, è più forte di me :-D Grazie per il commento, alla prossima!

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 13 Jul 2010 06:16 - Titolo: Talismani

Dunque, se ho ben capito sta faccenda della proteziocrazia è più pericolosa di quello che sembrava…
Con i morti contenti di esserlo per sfuggire alla regola e la faccenda del talismano che è il protetto…
Umh umh. Cioè, il protettore protegge il protetto che fa da “talismano” e protegge il protettore. Ho detto una cosa illeggibile o ho capito abbastanza?
E maren ha perso la protezione perché uno che doveva proteggere è non è stato protetto come doveva. Ha perso il talismano maren, ecco. Oddio non capisco quello che scrivo. Però sì, si capisce che è successo, anche se non so come dire che l’ho capito.
Complicata la cosa, ma intrigante!

Risposta dell'Autore: Difficile da spiegare e scrivere, ma è tutto giusto quello che hai capito. Il protetto dipende dal protettore, ma il protettore, la sua sicurezza, dipende dal protetto. Se succede qualcosa al protetto, il protettore finisce nei guai. Un circolo vizioso :-S Non so di precisa cosa mi è frullato nella testolina quando ho ideato questo "simpatico" sistema, ma mi sembrava originale ^^ Ciao, e grazie anche a te per il commento!

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 12 Jul 2010 03:08 - Titolo: Talismani

orbene, letto. quello che è successo a maren direi che si capisce. è morto no :P? ma magari andiamo più nello specifico.
aveva in custodia due gemelle, una è morta, e lui è stato accusato di negligenza dolosa (oddio, più che accusato meglio dire sospettato in effetti, come è scritto nel capitolo :P). a quanto si intuisce leggendo il dialogo a fine capitolo, a quel punto, devono essere arrivati degli omoni a prenderlo e se lo sono tenuto in custodia per un mese (mese durante il quale maren non è stato proprio bene a quanto pare). in ogni caso, maren, mi par di capire, che non avesse problemi con la giustizia (dunque l'accusa di negligenza era decaduta), però si sentiva in colpa per la morte della protetta e alla fine (dopo un bel pò di tentativi, è morto sul serio). ho fatto giusto? spero di sì :P.
questo capitolo spiega qualcosina in più sul sistema delle protezioni (ed ammetto che sia un sistema che non mi piace molto già adesso :S). tra l'altro, stando all'ultima scena (non so se era una cosa di cui mi ero già accorto, ma in ogni caso qui si vede abbastanza bene :P) qui è come il gioco delle matrioske :S. cioè, tutti sono il protettore di qualcuno e sono protetti da qualcun altro (o almeno così vale per neesh direi :P).
ok, bel capitolo (ammetto che sto ancora facendo un pò di casino con gli appellativi prima del nome di questa gente ma poco per volta ci faccio l'abitudine, mai paura ^_^). ciao ^_^

Risposta dell'Autore: Ciao! Hai capito bene. Ciò che c'era da capire, l'hai capito ;) Poi, ovviamente, c'è sempre qualcosa ancora dietro, nel profondo, ma a quello ci arriverete poco alla volta (spero). E già, il sistema della proteziocrazia ha i suoi svantaggi. Basta poco perchè il protetto finisca nei guai, incasinando così anche il protettore. E tutti (con qualche minima eccezione)hanno un protetto e sono protetti da qualcuno. Napa, per esempio, è il protettore di Neesh, ma il suo caso è particolare perchè non è protetto da nessuno. E' indipendente. Il casino con gli appellativi era previsto, ma alla fin fine, in qualche modo, cerco sempre di spiegare chi è quella persona per quell'altra. Funziona così,comunque: prendo il cognome, ad esempio Copelle (Annie), i protettori sono Copal. Oppure Agantelle (Neesh)--> Napa è l'Agantal di Neesh. O ancora Meridenne (Rima)--> Beh, lei è un altro caso particolare perchè è la protettrice del suo agro, quindi è anche Meridan. Per i parenti (madre, padre, fratelli, sorelle) c'è sempre Mo', Fa', Bro', Si' ;-D Con il tempo spero diventi meno intricato, anche se è un po' un controsenso perchè i personaggi aumenteranno. Contenta che ti sia piaciuto! Se c'è qualcosa che non ti torna, scritto male, qualche errore (anche logico) ecc. fammi sapere! Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Alurin Firmato - Data: 11 Jul 2010 21:59 - Titolo: Sicuro meriggio

ps. ma non è vero che è la prima volta che c'è una protagonista femminile! In sottosopra c'era Jill!!! Uh, come mi manca Bart *o*

Risposta dell'Autore: Vero, ma Sottosopra viene prima della fase "seria" di scrittura. Se noti, dopo Jill, abbiamo avuto in ordine Elijah, Zach e Jude...

[Segnala]
Recensione di: Alurin Firmato - Data: 11 Jul 2010 21:58 - Titolo: Sicuro meriggio

Ciao, eccomi qui! Sono secoli che non ci "leggiamo"! Avevo adocchiato da tempo questa storia ma poi mi sa che per mancanza di tempo per respirare ho scordato di leggere: SCUSA!!!
Mi piace un sacco come inizia la storia e la protagonista mi sta proprio simpatica, anche se poveretta è mezza-cieca e malata... no, davvero poverina! Ma se è la protagonista della storia direi che c'è poco da compatire perché già dal primo capitolo promette bene ^^ Sono curiosa di vedere a cosa porterà essere sotto la custodia della proteziocrazia... o.O?
Poooi..uh chissà cosa-chi è alla fine! Lasci nella suspense *o*

Risposta dell'Autore: Ciao! Lascia perdere, che tra una cosa e l'altra mi sono messa solo ieri a leggere un po' ;-S Ben approdata! Dunque, contentissima che Annie susciti la tua simpatia. Se non sono un po' mal messi, non possono considerarsi miei personaggi :-) Ma alla fin fine è meno malconcia di quanto sembra, solo che l'ambientazione in questo caso è svantaggiosa. Per tutti, direi ^^ Ciao, grazie del commento!

[Segnala]
Recensione di: Neris Firmato - Data: 08 Jun 2010 10:58 - Titolo: Amaramente piovve

Eccomi qui! ^^ Annie mi piace parecchio e la storia continua ad interessarmi molto.
Ottimo capitolo! *-*

Risposta dell'Autore: Ciao! Bene, sono contenta che Annie ti piaccia ^^ Grazie per essere passata ^^

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 30 May 2010 05:48 - Titolo: Amaramente piovve

eccoci :P. per prima cosa, nel complesso, il capitolo mi sembra scritto molto bene sul serio (soprattutto la prima parte).
poi... il fatto che annie di fatto non ci veda, o comunque ci veda molto poco (tra l'altro, che malattia sarebbe la sua, di preciso :P? sì, in quanto a nozioni di medicina sto a zero :D) non fa capire per bene una situazione che da totalmente innocua come era appare anche al lettore pericolosa per la ragazza. e son robe eh :P. cioè, io mi chiedevo come facesse una ragazza mezza cieca a scappare a una volpe incazzata quando forse non ci riuscirei manco io :D. la risposta ovviamente era che la volpe era anche più impaurita di annie.
ecco, nella seconda parte invece si comincia a capire qualcosa di più su questo sistema che governa l'ambientazione. vabbè, il personaggio da cui è tornata annie non so bene chi sia, ma comunque non vede di buon occhio quello che dovrebbe essere il protettore della ragazza. ma anche questo protettore a quanto pare ha un protettore. sta a vedere che tutti hanno un protettore. e se qualcuno non ha un protettore sono amari cazzi perchè vengono a prenderlo :S. ok, probabile che per il momento non abbia ancora capito per bene, ma la sensazione di star avvicinandomi alla verità c'è, sono fiducioso che prima o poi capirò, e senza bisogno di una scena infodumposa tra l'altro (che così c'è più gusto a scoprire le cose :P).
ok, capitolo promosso e avanti col prossimo, ciao ^_^.

Risposta dell'Autore: Il sistema proteziocratico è basato appunto sulla protezione. Hai capito ciò che era capibile dal capitolo e va bene ^^ Altre delucidazioni a venire. Per quanto riguarda la "malattia" di Annie, non mi sono basata su qualcosa di realmente esistente, non penso esista un punto di vista come il suo. E' qualcosa che si avvicina molto ad una miopia molto, molto avanzata. Ma ciò che le ha causato questo problema agli occhi salterà fuori andando avanti. Ha a che fare con la trama generale. Di suo, poi, Annie è anemica. Per quanto riguarda la fuga, sono contenta che l'effetto non fosse male. Il fatto che Annie riesca a scappare pur essendo semi-cieca è giustificato da quel semi, in più, spero si sia capito altrimenti gradirei una segnalazione, stranamente quando piove Annie torna a vederci moderatamente bene ;-D Il giovine che l'ha salvata è lo stesso del primo capitolo, quello che l'ha seguita e fermata prima che andasse da Neesh. Presto conoscerete meglio anche lui. Bene, promossa! ;-D Ciao, ciao ^^

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 28 May 2010 16:33 - Titolo: Amaramente piovve

Inquietante! Molto ben fatta la prima parte, con la visuale bizzarra di annie (ma vede in bianco o sto delirando?) e la scena con la volpe “maligna”.
Già qualche mistero misterioso, e un accenno al prima dell’apocalisse… allora questa faccenda della proteziocrazia è post fine mondestre…
Molto interessante!

Risposta dell'Autore: Ciao! Dunque, il punto di vista di Annie è una cosa strana, a metà strada tra il bianco e nero e la sfocatura più totale. Va a giorni, diciamo :) Sono contenta che la prima parte sia venuta bene! L'effetto dissolvenza è un po' becero, ma il fatto è che Annie sviene veramente visto che non è proprio in salute. La volpe, alla fin fine, però, non era poi così maligna. Si proteggeva come ha detto il baldo giovine, ma ha fatto una brutta fine (e non per mano di Neesh o Napa) Post apocalisse...Diciamo così ;-D Grazie per il commento!

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 17 May 2010 04:34 - Titolo: Sicuro meriggio

ah già, quasi dimenticavo. io direi che la storia andrebbe postata anche su messaggeri, sì sì :P

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 17 May 2010 04:32 - Titolo: Sicuro meriggio

sta tipa è presa proprio con le bombe eh :D. mezza cieca (un tipo di impedimento visivo che non sono ben riuscito a inquadrare ma è carino, lo ammetto :P) e anemica (per ora nient'altro, ma siamo ancora al primo capitolo in fin dei conti :D).
per il resto, ovviamente, ancora non si è capito molto ma la situazione promette bene. sta storia dei protettorati pare sia centrale nella storia (basta anche solo guardare il titolo :P), e giustamente abbiamo come protagonista una che, lo ammette lei stessa, è scoperta su più fronti. e ora, che conseguenze derivino dal diventare protetti direttamente della proteziocrazia non lo so, ma da come ne parla annie ho idea che non sia proprio il massimo della vita :S. per il momento la ragazza comunque se la cava, certo che in una così bella situazione la curatrice che neppure si fa vedere deve essere proprio una manna S.
il capitolo si chiude lasciando la domanda su chi sia il proprietario del guaito. certo, se fosse veramente una delle bestioline di cui parlava annie, neesh avrebbe fatto un bel buco nell'acqua con le sue parole giusto un minuto prima :S.
in ogni caso si aspetta il prossimo capitolo per vedere che sarà :P.
la storia promette bene, confermo quel che han detto quelli che sono venuti prima di me, la protagonista in particolare ^_^.
ciao ^_^.

Risposta dell'Autore: Ciao! Lo sai che i miei personaggi non hanno vita facile. Ammetto che l’anemia non era prevista, ma poi mi è sembrato giusto complicarle ancora di più la vita :-D In fondo è la prima protagonista femmina (Dai, seconda, c’era anche Jill) e deve un po’ sudarsela la felicità. Da stare felici, in questa storia, comunque c’è ben poco! La semi-cecità di Annie non è qualcosa che esiste in natura, ma non volevo che fosse cieca del tutto (altrimenti ciao, punto di vista!). Ci sono state delle cause scatenanti, ovviamente, e nel frattempo vi beccate tutti i suoi vedo, non vedo. La questione della proteziocrazia è centrale, supponi bene. Ovviamente dal primo capitolo si può capire ancora pochino, ma ho iniziato a gettare le basi per una spiegazione. Andando avanti si dovrebbe comprendere la situazione grazie a ciò che i personaggi dicono e fanno. Annie è scoperta su più fronti perché non è protettrice di nessuno e i protettori diretti che ha sono i genitori “adottivi” e Neesh. Come però ha ribadito lui, è l’agro quello maggiormente in pericolo e di conseguenza anche lei. Copal Bes non si fa viva e c’è già qualcuno pronto a farsi avanti. Di sicuro dopo ciò che è successo in passato il mondo in cui vive Annie è diverso, più pericoloso. Lei lo sa, lo sa Napa…Neesh ha un suo punto di vista, ma non anticipo niente che altrimenti posso anche chiudere qui con la storia :) Bene, felice che riesca ad incuriosire. Non so quanto frequente sarà la postatura, ma ho valutato che i Cambiastorie sono in dirittura d’arrivo e che tanto gli altri li proseguo a turni. È uno stimolo maggiore perché così cambio un po’ di volta in volta :) Grazie per questa recensione! Appena mi sarò organizzata, sposterò anche questo racconto sui Messaggeri. Il più è trovare immagini e scrivere una presentazione decente. Ma, abbiate fede ^^ Ciao, ciao!

[Segnala]
Recensione di: Neris Firmato - Data: 13 May 2010 09:08 - Titolo: Sicuro meriggio

Interessantissimo! ^^ Mi piace tanto la protagonista e son curiosa di leggere il continuo. Come ha detto ico, promette bene!

Risposta dell'Autore: Ehilà! Grazie anche a te per essere passata. Spero che storia e protagonista continuano ad essere interessanti o, quanto meno, a suscitare un minimo di curiosità ;) Ciao!

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 12 May 2010 21:45 - Titolo: Sicuro meriggio

Bello! Mmh… ti dirò, così a primo impatto (inteso come primo capitolo) mi sembra estremamente interessante questa storia nuova. La protagonista mi incuriosisce molto, promette interesse!
Promette bene un po’ tutto in generale, sinceramente.
Per metterlo su voci io sono per il sì! A proposito, è parecchio che non ci passo là…

Risposta dell'Autore: Ciao! Bene, sono contenta che non ti sia dispiaciuto. Di solito l'idea di base non è malaccio, poi però nella narrazione mi perdo un po'. Speriamo, allora, di andare migliorando e non viceversa. La protagonista è specie rara, visto che tutti gli altri colleghi delle mie storie sono maschi. Spero che, nonostante tutti i suoi problemi, acciacchi, ecc. non mi complichi l'esistenza! Cercherò di postarlo sui Messaggeri al più presto. Grazie per il commento positivo ;-D Ciao!

[Segnala]


Inserisci il codice mostrato sotto:
Nota: Puoi inserire una recensione, un voto o entrambi.

Voci nel Vento è online dal 30/05/2009. Le Storie, le Serie, le Fan Art, le Fan Fiction e tutto ciò che troverete, appartengono ai rispettivi autori. Qualsiasi utilizzo va concordato con loro. Il materiale presente nel sito non può essere riprodotto in nessuna forma senza il consenso del proprietario.
Nessuna storia è stata pubblicata con fini di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti presenti.

Spread Firefox Affiliate Button   Use OpenOffice.org