Recensioni di Fiamme
Invia una Recensione
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 18 Jul 2013 15:33 - Titolo: Assedio

Commento a Selerian – Fiamme – Scelte

Oh, ma che finale romantico ;-)
Riguardo il capitolo, la scena che manca è quella del discorso del Conte, che hai solo riportato? Se sì, sulle prime mi è sembrato ci volesse, ma andando avanti, e leggendo il discorso di Dragan, penso che passi in netto secondo piano e che non serva più di tanto.
La penultima parte, il sogno-incontro con Silvia, mi ha lasciata di sasso...E’ quel che mi sembra di aver capito?! :-O Rallentiamo un istante, dalla reazione di Silvia sembra che 1) la ragazza sia a conoscenza di tutta la questione di Atena, ma MOLTO più probabilmente che 2) la ragazza SIA Atena! O sto svalvolando io...Allora, non metto in dubbio che esista una vera Silvia a Venezia, ma questo cosa vuole dire? Che Atena ha modo di interferire massicciamente nella sogno-comunicazione tra persone e abbia sfruttato fino a questo momento i dialoghi notturni tra Dragan e l’amica. Non so. È un bel colpo, comunque. Sai proprio come creare aspettattive in un lettore. Se dopo una cosa così, e, a dirla tutta, l’intero intermezzo DEI, non scrivi un seguito, sei davvero un criminale! XD Scherzi a parte, diversamente la storia sembra un episodio satellite di qualcosa di molto più grande. Con tutto l’affollamento di demoni e dei che sospetto tu abbia piazzato sullo sfondo di questa storia, il racconto non sembra affatto finito. È finito il capitolo Catania e Tifone, ma non quello magia-chiesa-non morti-dei, vero? Quando mi stavo avvicinando alla conclusione – diciamo a partire da Tifone -, non potevo credere che fosse quasi finito. Ero convinta mancasse ancora tanto – me la sono presa comoda un po’ anche per quello -, e invece eccomi al commento conclusivo...Mah...Mah...;-s Hai intenzione di scrivere un altro episodio?
Se sì, ben venga! Questa storia mi è piaciuta, anche se in generale preferisco quelle più lunghe e meno “politiche”. Mi è piaciuta perchè diversa rispetto alle tue precedenti. Nell’ambientazione. Nei personaggi e nella struttura. L’approfondimento caratteriale di Dragan ti è venuto bene, anche se probabilmente si sentiva più ad inizio racconto e lo spunto da cui parte la storia è anomalo, anche se conserva le varie fazioni ed una serie di misteri mica da ridere tipicamente made in Selerian ;-D
L’intuizione riguardo il Conte è stato un puro colpo di fortuna, mi sa, ma ha arricchito un bel po’ il quadro. Mai quanto le trame di Napoli, però! L’unica cosa che ti posso dire è che forse proprio quelle avrebbero potuto essere preparate – con indizi e più attenzione sui suoi fautori – un pizzico in più, ma io non ho voce in capitolo perchè di indizi ne lascio pochi e male nelle mie storie :(
Il sistema magico usato è forse più classico rispetto a quelli dei precedenti scritti, ma sempre molto d’effetto – nomi tamarri compresi ^^ - Mettici il fuoco e avrai un mago con le palle! Anche se sarei curiosa di vederti alle prese con altri elementi, anche meno pirotecnici. Poi certo, magari la storia avrebbe avuto tutto un altro sapore, ma il fatto che sia il protagonista a padroneggiare una certa arte sicuramente crea un bell’effetto comunque, no? Ma il fuoco ci piace! Particolarmente emozionanti le prime scene d’azione contro i mostri (sulla via verso Catania). Sorprendente anche la trovata del Titano. Non me l’aspettavo. Alla fin fine è una sorta di drago, ma come ti ho detto ne hai dato una descrizione davvero, davvero vivida. Il capitolo Tifone mi ha colpita molto ;-D
Un’altra cosa che mi ha lasciata con l’acquolina in bocca è stato il capitolo vampiri. Ormai sono usati ed abusati, ma sei riuscito a renderli affascinanti e fighi, diversi da quelli che si trovano in molti altri racconti – ci vuole anche poco, mi sa ^^ -. La location e l’atmosfera hanno contribuito molto immagino. Ma, come ti ho detto, l’intermezzo a loro dedicato sembrava il trailer di un altro libro/film, una piccola storia nella storia, ancora più intrigante della prima se possibile! Sto ancora aspettando il racconto sui sogni – la speranza è l’ultima a morire XD – ma, seriamente, anche una storia sui vampiri e l’Impero di Sangue mi piacerebbe un sacco.
Pure la parentesi divinità varie sembrerebbe poter coprire un racconto a parte, tutto sommato. È una storia matrioska la tua! Wow!
Scritto bene – errori di battitura ed iniziative non richieste di word e varia tecnologia a parte –, scorrevole ed avvincente.
Che altro? Non sono un granchè nei commenti finali, ma “Fiamme” mi è piaciuto (titolo che riassume bene il tutto, tra l’altro ;-D) Scusa se a volte ho lasciato pasare secoli tra una lettura e l’altra, ma la magistrale uccide più che il fumo :-s e sembra si sia anche risucchiata tutta la mia ispirazione. Scrivi presto qualcos’altro! Ora è anche finito Bakuman e non ho più fonti di carica-inventiva (quel manga è emozionante!).
Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 16 Jul 2013 15:22 - Titolo: Dei

Ok, direi che questo intermezzo merita un commento frammento per frammento...
DEA DEI SEGRETI, ad essere sincera non ho capito molto. O meglio, ho capito che la Dea nella sua contemplazione è andata anche oltre il tempo in cui si svolge il racconto (i mostri di metallo, gli aerei...? La fine della magia...), fino ad arrivare ad una conclusione, al punto in cui tutto finisce. E finisce a causa di questi tre esseri-bambini, il biondo, la mora e l’azzurra...Ok, immagino il tutto abbia una valenza allegorica di qualche tipo. Rappresentano forse maghi, magia umana (quella del clero) e mostri e quindi la tanto preventivata guerra totale? Oppure sono da prendere in senso letterale? Sono più propensa a credere alla prima. Quando parlava degli uomini rossi, immagino si riferisse ai vampiri. Se sì, ha parlato anche di una contro-invasione. In più sembrava descrivere a tratti ciò che abbiamo letto nello scorso capitolo, Tifone ed il suo attacco/disfatta. I tre dell’apocalisse – come affettuosamente li chiamerò d’ora in avanti – potrebbero anche rappresentare le divinità olimpiche anche se ammetto di non ricordare benissimo il sogno in cui Atena parla con Dragan della situazione dei suoi simili. Forse i tre possono rappresentare piuttosto il biondo aguzzino di Atena, colui-o-colei che sta dietro i mostri e...Il terzo (che nel mio immaginario sarebbe quella scura di carnagione e capelli) non saprei come identificarla. Insomma, criptico è criptico, ma ci sta, no? O non si chiamerebbe Dea dei Segreti e non avrebbe a che fare con il futuro ^^
DEI DEL CREPUSCOLO, si commenta da solo. Semplice, chiaro...Risponde al mio bisogno di rinfrescarmi le idee riguardo gli dei olimpici. Resta solo Atena e deve scoprire chi è questo nemico. Un nemico che ha spodestato i suoi simili, pur essendo umano? Ho capito bene? Che sia proprio, in senso letterale ma anche allegorico l’avvento del Cristianesimo e della “magia umana” in mano ai suoi rappresentanti? Probabilmente un mare di cavolate, ma tu lascia fare, che altrimenti non arrivo da nessuna parte :-s
DIO DEL SANGUE, colpo di scena! I vampiri, che vogliono diventare dei per conto loro, aiutano la dea dei segreti a modellare un futuro alternativo a quello di distruzione. Per farlo creano un vincolo che fermi gli altri Dei – i tre dell’apocalisse – e tra questi c’è la stessa Atena? Non sono sicura di aver colto il tutto, ma l’idea che mi sono fatta è questa. Quindi gli altri due esseri-bambini visti nella visione della Dea dei Segreti sono anche divinità di sorta, o creature sufficientemente potenti da minacciare la fine di tutto. Se quel che penso è corretto, Atena è in realtà un danno e non ci si può fidare...Ma a dirla tutta, come si fa a capire chi è nel giusto e chi no? Boh...C’è comunque un qualche filo conduttore tra gli spezzoni letti fino ad ora, anche se non riesco a decifrarne il senso. Ma questo è un problema mio, mentre stilisticamente mi sembra abbastanza seguibile. Certo, è aperto a varie interpretazioni ;)
DEI GUARDIANI, altri dei...Il mondo è affollato di dei, eh? In Irlanda, possono avere a che fare con il folklore e le fate? Mmh...:-/
DIO DELLA CHIESA, questo Dio mi puzza, e parecchio! La chiesa tutta è stata abbindolata e si sta battendo non per Dio ma per un falso con intenti poco raccomandabili? Potrebbe essere, ma anche no...Resta il fatto che il biondone è QUEL biondone, direi ;-D Ma se così fosse i ruoli delle varie divinità e le faide soppranaturali mi si stanno un po’ confondendo, ma proseguo...
DEI, e arriviamo, udite udite a colui che ha creato la magia dei maghi?! Woah...Quindi la visione della città fluttuante avuta da Dragan non ha a che fare con l’Olimpo – come da strafalcione più sopra -...Non so, ci sono già un po’ troppe divinità per i miei gusti, vere o presunte, ed una situazione incasinata tra dei che incasina di riflesso anche le vite degli umani, maghi o comuni che siano...
Io quello che ho capito dell’intermezzo te l’ho detto. Era leggibile, per quanto, come detto, affollato di personaggi divini che ancora non conosciamo e che quindi arrivano un po’ ad invasione. Hai letteralmente aperto le porte di una diversa dimensione rispetto a quella terrena – anche se magica – del racconto ;-D La cosa non mi è dispiaciuta, anche se il mio pseudo intuito fumava dalla disperazione. Penso che la cosa migliore, se non si è arrivati ad un dunque, sia tenersi stretti i dubbi, godersi gli spezzoni per quello che sono (Il primo, specialmente, mi è piaciuto) e tornarci man mano che la storia si avvia alla conclusione e a delle rivelazioni. Più di così ora non posso fare. Degno di nota, se non si fosse ancora capito nell’ultima parte c’è la conferma scritta del ruolo giocato dall’infido Conte nell’invasione di Catania da parte dei mostri, anche se le motivazioni continuano a sfuggirmi.
Bene, avanti ancora!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 16 Jul 2013 15:22 - Titolo: Tifone

Beh, non deve necessariamente mettere in atto l’incantesimo del Vuoto, secondo me. Forse basterebbe anche solo parlarne (a meno che tu non l’abbia già fatto e io non ricordi, s’intende ^^) in modo che quando si arriva a questo capitolo il lettore non caschi direttamente dalle nuvole.
Gran roba, il capitolo! Specialmente la descrizione iniziale di Tifone, ma anche tutti gli altri scorci in corso d’azione! Sono riuscita ad immaginarmi tutta la scena molto, molto vividamente. Come sempre il fuoco è piuttosto scenografico, ma qui sei riuscito a fare di più, davvero impressionante! Poi il Titano è impressionante di per sè, una sorta di Cerbero formato Drago che emerge da un vulcano? Sì decisamente spettacolare, più che negli altri capitoli.
Ora a Dragan spetta decisamente un aumento di paga XD, ma ho idea che non sia ancora finita. Ci sono una o due cosucce da sistemare – vedi il Conte, vedi il Necromante, vedi i non morti, vedi Londino ed i vari intrighi -. Per quanto riguarda la guerra totale che tutti temono, ho idea non ci arriveremo mai – almeno non in questo racconto - ma sicuramente, risolvendo il mistero del super-cattivo che sta dietro tutto questo, avremo fatto un bel passo avanti nella trama complessiva.
Tutta la prima parte dell’inseguimento, comunque, era davvero, davvero chiara. Mi ha fatto ben sperare fino alla disfatta del primo tentativo. Incredibilmente Dragan è riuscito lo stesso a fare fuori Tifone e forse l’uso del Vuoto – senza preavvisi o precedenti nella storia – ha reso il tutto ancora più inaspettato e sorprendente. Poi la conclusione si è svolta rapidamente, ma mi piace come il mostro si è inabissato in mare e come hai chiuso il capitolo!
Che altro? Lo scorcio visto da Dragan prima di collassare lascerebbe intendere l’esistenza effettiva di una sorta di Olimpo, ma la descrizione in qualche modo (unita alla citazione iniziale e ad uno o due particolari trovati nel corso della storia) mi ha anche riportato al regno di Sangue dei Vampiri. Ora, non credo c’entri concretamente qualcosa, ma queste sono le mie considerazioni...Fai conto che abbia pensato ad alta voce ;-) Siamo agli sgoccioli, in fondo, non mi resta che andare avanti! Ottimo XD

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 18 May 2013 20:58 - Titolo: Dovere

Ho l'impressione che siano passati mesi dall'ultima lettura – e di fatto mi sa che è così – ma tutto sommato ricordo ciò che è successo.
Bene...Ma che bella situazioncina che abbiamo! Penso che abbia tutte le carte in regola per essere un capitolo melodrammatico, e come potrebbe essere altrimenti?! Ma non è affatto fastidioso. La minaccia è il titano Tifone, non un'eruzione vulcanica con annessa distruzione stile Pompei, ma penso che le due catastrofi alla fine siano sullo stesso piano. Il conte mi sembra sempre più falso. Continuo ad avere solo vaghe idee riguardo le sue motivazioni o quelle del suo socio, mago di corte, ma quando ha detto che è stato contattato dal necromante mi sono cascate le braccia. Anche arrivati a questo punto senza sospetti, penso che una cosa così non sarebbe passata inosservata! Conto che Dragan trovi un istante di tempo tra un dramma esistenziale e l'altro per tornarci sù perchè, pur essendosi mostrato stupito, credo che la cosa non possa non puzzargli. Capisco però che ora gli eventi e la suspance non lascino spazio a sviluppi diversi da quelli inseriti in questo capitolo ^^
La resa delle azioni e reazioni dei personaggi mi è sembrata buona, credibile. La caratterizzazione del protagonista ancora una volta ne esce arricchita. Efficace e suggestiva la metafora uomini-fiamme.
Che altro? Forse il passaggio dal "No, dico, perchè dovrei suicidarmi?!" al "Ok, devo almeno provare" di Dragan è un po' troppo rapido. Non c'è tempo da perdere, è vero...Secondo me non sarebbe stato male neanche tenerci sulle spine fino all'ultimo, ma le pippe mentali lunghe un capitolo sono più nel mio stile ;-P
I frammenti iniziali sono sempre particolari, alcune davvero suggestivi. Questa non spicca particolarmente, ma mi è piaciuto il discorso del Prsidente delle Ferrovie...Finalmente un mondo in cui i treni funzionano a dovere ;-)
Bene, a presto!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 19 Feb 2013 17:12 - Titolo: Nemici

Le mire territoriali di Napoli non le avevo proprio prese in considerazione! Effettivamente, era un po’ difficile che Londino potesse fare tutto da solo, ma arrivare ad “allearsi” con i maghi…Beh, c’è da dire che è più sfruttamento che altro, ma intanto ha ottenuto quel che voleva o, per meglio dire, quel che vuole la chiesa.
Nella scena della cattedrale pensavo che stesse tentando di suicidarsi, invece di teletrasportarsi, ma pare che ci siano comunque altre forze all’opera che lo hanno richiamato.
Per quanto riguarda le azioni e reazioni dei personaggi, avrei voluto gridare a Dragan di lasciar perdere il mago dell’acqua! Ma come si fa?! E dire che quando lo ha visto che trafficava con la catena si è subito ricordato delle parole di Londino riguardo il sangue e la magia da usare per spezzare il vincolo. Poi effettivamente verso la conclusione non era per niente preso bene, povero, però…però…
Se sopravvive a questa storia – e al macabro senso dell’umorismo del suo autore -, non se lo scorda per il resto della sua vita! ;-O
Poi, tornando all’inizio, mi sembra che la comandante dei cavalieri abbia motivo di smentire Dragan riguardo Londino, il conte un po’ meno. La prima di fatto è la sua scorta ed è fedele alla chiesa, il secondo, invece, al di là di tutto, è invischiato in qualcosa di più grande di lui e dovrebbe forse mostarre un po’ più di preoccupazione riguardo Catania – con o senza recitare – perché, pur non avendo ancor capito bene ciò che lo spinge, penso che la città ed i suoi abitanti gli servano…Oppure conta sulla liberazione del titano per un qualche tornaconto legato ai cadaveri, al necromante e a tutto il bel teatrino che tiene su il suo personaggio?
Gli eventi sembrano aver ingranato la marcia. Effettivamente, rispetto la prima parte di racconto, questa è molto più dinamica e forse nel salto dal capitolo prima dell’intermezzo a questo si ha l’impressione che manchi qualcosa. Credo che la sensazione sia legata più che altro al diverso quantitativo di eventi e misteri tra le due metà della storia, perché a ben pensarci quello che doveva essere detto è stato detto e allungare le scene le appesantirebbe senza motivo.
Questa volta sono un po’ confusa e ho l’impressione di essermi allontanata dalle mie precedenti supposizioni, ma il capitolo non era male, specialmente l’ultima parte quindi proseguo…
A presto!

Risposta dell'Autore: Napoli purtroppo non ha ricevuto spazio sufficiente - ho il vizio di presentare poco i cattivi di ogni storia :S. Quanto a Londino, non gli piace allearsi ai maghi, ma non gli piace niente di quel che ha fatto, alla fine. Sta obbedendo agli ordini. E non solo ordini della Chiesa, questo è il punto xD. Londino al momento considererebbe seriamente il suicidio se non fosse peccato, mi sa xD. Sì, ci sono altre forze all'opera, e molto, molto grandi. Quanto a Dragan, poveretto, carico di adrenalina, e con un braccio malamente fratturato - credo l'immane puttanata sia comprensibile. Comunque gli vada, di tutto questo si ricorderà finché campa (che non è detto sia un granché, ricordiamo xD). Quanto al Conte, nella specifica in realtà è in buona fede xD. Solo che ha visto Dragan accusare Londino di tutto (e capirai che è scettico quando Dragan accusa Londino di essere il Negromante xD...). Dietrich, comunque, NON è la scorta di Londino, occhio: è ambasciatrice dei Cavalieri, e anche se sono nominalmente sottoposti all'autorità di Avignone, sono abbastanza indipendenti (come ha già dimostrato). Quanto al Conte, non è che non sia preoccupato: è disperato, ma come al solito non sono bravo a rendere le emozioni. Già era malconcio - nemmeno a lui piaceva quello che stava facendo - e ora arriva un problema talmente oltre la sua capacità di gestione che non trova nemmeno le energie per spaventarsi visibilmente. Quel che dici sul ritmo è vero, sto pensando di spostare l'Intermezzo - o forse anticipare un po' il risveglio dei non morti oppure la scoperta del Titano, in modo da diminuire la densità del finale. CIao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 19 Feb 2013 17:11 - Titolo: Secondo Intermezzo - Mostri

E’ un intermezzo, ma vale per tre, fighissimo! XD
Davvero molto, molto bello. Le varie parti si incastrano alla perfezione e le immagini sono chiarissime, vivide, ricche di forza narrativa. Ci hai raccontato la storia dell’Impero di Sangue, la sua grandezza ed il suo declino e sono rimasta con il fiato sospeso durante tutta la lettura. Ci sarebbe da scrivere un racconto solo su quello che hai condensato qui in 7 spezzoni ^_^
Sarà anche perché è tanto che non leggo, ma i vampiri me li ero quasi scordata e invece così mi – e ci – hai rinfrescato per benino le idee, dandoci anche tutto un dietro le quinte mica da ridere!
La città di sangue è davvero grandiosa, opulenta e molto scenografica.
Le parti che mi sono piaciute di più sono “Impero del Sangue”, “Fortezza di sangue” e “La guerra del sangue”, con una nota di merito anche alle altre, ovvio.
Particolarmente apprezzata anche la ricomparsa del duca di Firenze.
Non riesce difficile immaginare come poco volentieri gli umani ed i maghi possano fidarsi di vampiri e licantropi ora, ma mi piace il suo ragionamento e l’idea che contro nuovi mostri forse è il caso di rivalutare quelli vecchi.
Che bello, cupo come piace a me ed avvincente, quasi quasi lo rileggo…Ma prima forse è il caso che vada avanti con il recupero.
A presto! :)

Risposta dell'Autore: Sono contento che questo intermezzo ti sia piaciuto, credo sia il mio capitolo preferito della storia. Sì, la storia dell'Impero del Sangue e della guerra è stata piuttosto interessante. Ero seriamente tentato, infatti, di scrivere la storia proprio su quello, a un certo punto. Invece ho deciso di tenerlo come retroscena per un racconto molto più avanti nel tempo, ma nello stesso mondo. I vampiri sono un tema oscenamente abusato in tempi recenti. Le scene preferite coincidono abbastanza con le mie, in particolare "Impero del Sangue". Il Duca di Firenze ti era piaciuto già al primo giro, no xD? Ora i lettori sanno - dal suo POV - che è davvero dalla parte degli umani. Ma i personaggi continueranno a essere in dubbio per molto tempo. Dall'altra parte, avranno sempre meno possibilità di fare gli schizzinosi. Non sarà mai cupo come i tuoi racconti più allegri, comunque xD. CIao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 19 Feb 2013 17:11 - Titolo: Verità

Uh, ma dai! ;-D
Qui la storia inzia a mischiarsi anche alla mitologia. Non ne sono molto pratica, ma mi sembra di ricordare qualcosa riguardo Atena ed i titani.
Capitolo breve rispetto la media, ma davvero interessante. Ottima la descrizione di Tifone e la resa del sogno di Dragan. Devo amettere che due righe di riflessioni/domande in più prima di tornare all’Etna non ci sarebbero state male e forse, data la portata della scoperta, le due scene successive risultano un po’ sbrigative. Ma probabilmente è pure voluto. In fondo è proprio il nostro amato Conte a liquidare tutto in un semplice “devo pregare”. Molto sospetto!
Non so se ho ben interpretato i fatti tenendo conto del coinvolgimento di Londino. Non è da fidarsi, certo, ma mi pare di capire che il suo obbiettivo sia eliminare gli zombie, il necromante - ed i mostri in generale - proprio come Dragan, solo che lo fa per altre vie…
E qui sorge il mio dubbio. Alla luce anche del sogno riguardante Atena e del biondone malefico sullo sfondo, sono indecisa tra:
a)Londino cerca di trattenere Tifone per conto di Atena e forse proprio da lei ha ottenuto la strana magia semi-umana che tanto dà da pensare a Dragan. Le gite notturne al vulcano sono tentativi di fortificare l’ultimo vincolo che imprigiona il titano;
b)Londino agisce per conto del biondone e sta cercando di spezzare il vincolo di Tifone per 1) volontà del tipo misterioso, 2) sfruttare il titano contro il necromante e gli zombie. Penso sia abbastanza scoppiato da vedere di buon occhio l’intervento del titano. Sarebbe una sorta di apocalisse anticipata e mi sembra tutto sommato abbastanza fanatico da poter ragionare così. Senza contare che, se quello supposto fino ad ora ha un minimo di senso, penso che il committente dell’incarico lo abbia incantato in qualche modo promettendogli la salvezza, la redenzione o cose simili…
Sì, mi sa che punto di più su questa seconda versione dei fatti ;-D. La chiesa potrebbe fare facilmente piazza pulita dei maghi con un Titano – e qualcuno che lo sappia controllare, che penso sia il biondo -, solo che non capisco come i suoi membri sperino poi di sopravvivere.
Insomma, forse sono andata già un po’ troppo oltre con l’immaginazione, in fondo non ho neppure uno straccio di idea riguardo l’identità dell’ “uomo” del finale che tiene prigioniera Atena – perché è il “lui” di cui parla la Dea, vero?! –
Un bel capitolo davvero! Solleva molte domande e allarga gli orizzonti della storia. C’è ben altro in atto. E noi che pensavamo che gli zombie ed i mostri fossero il problema più grande, pfui! :-s Però nulla toglie che tutto sia collegato. Che questo non sia che un piano piuttosto macchinoso del super-cattivo per arrivare alla liberazione di Tifone. I mostri e gli umani riesce facilmente a manipolarli, ma il titano è un’altra storia…Ok, basta!
Vado avanti!!!

Risposta dell'Autore: Questa storia l'ho mischiata un po' a tutto il mischiabile, qualche dio per arrotondare ci voleva. Il sogno di Atena mi sono divertito molto a scriverlo, ma purtroppo il suo significato è legato alla storia - infernalmente complicata - che c'è dietro a Fiamme. E sono contento che Tifone ti sia piaciuto. Più domande prima dell'Etna? Non sono sicuro di capire su cosa, devo ammettere (specifico, lui non è che abbia capito chissà cosa - semplicemente torna a indagare dopo aver letto qualcosa su incantesimi per aprire porte). Quanto al dopo, invece, mi sa che hai ragione - l'idea era far capire che dopo la scoperta gli eventi diventano frenetici, ma probabilmente ho ecceduto in salti bruschi. Quanto a Londino... si vedrà :P. Lui ha i suoi scopi, ma anche... pressioni da parte di qualcun altro. Sulle tue ipotesi. a) L'idea che Londino abbia ricevuto poteri da Atena spiegherebbe di sicuro la fonte dei suoi poteri. Come vedrai presto, l'idea non è corretta, ma supporre che gli dei possano conferire poteri ai mortali potrebbe tornarti utile per interpretare altro, a breve xD b) Interessante. Usare il Titano contro necromanti e zombie è un po' fare la derattizzazione con una bomba atomica, ma non è detto che per qualcuno con una morale un po' particolare non possa essere accettabile. La tua seconda versione dei fatti, a questo punto lo ammetto, è nella sostanza corretta. Cosa gli abbia promesso il biondone, forse, lo capirai fra poco... Quanto a Lui, è in un certo senso il problema a monte dell'intera saga... quindi non dico altro xD. Sono contento che ti sia piaciuto questo capitolo. E sì, tutto quel che sta succedendo in Sicilia è solo parte di eventi su una scala più grande... ciao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 19 Feb 2013 17:10 - Titolo: Contrattacco

Ciao,
bel capitolo! Parrebbe proprio che i nostri siano finiti in una simpatica imboscata/diversivo. Per cosa penso lo scoprirò andando avanti con la lettura. Per ora mi limito a dire che l’oscurità che cala nell’ultima parte mi sembra abbastanza significativa e che, se non avessi già detto la mia riguardo al necromante, la parte con Londino non-colpevole sarebbe un bello shock. Dopo tutto quello che ha fatto a Dragan, ci si aspetterebbe la necromanzia ed altro. Penso che il colpo di scena sia stato efficace.
Ma anche non essendo particolarmente sorpresa, resta il mistero della sua strana magia che è diversa da quella spirituale/umana anche se sul piano sensoriale è ben mascherata. Dragan è portato a sottovalutarla, ma quando gli attacchi di Londino lo colpiscono sono ben più forti di quanto avesse stimato.
O l’uomo è particolarmente amato in cielo o è un’altra la provenienza di tale energia. Propendo più per la seconda :-) E se non grazie a qualcuno, Londino è forte grazie a qualcosa, magari una qualche forma di magia arcana che potrebbe essersi procurato proprio durante la capatina notturna al vulcano.
In ogni caso, ci credo che il conto è tranquillo anche in mezzo alle schiere di non-morti. Arrivati a questo punto penso venga da farsi qualche domanda a suo riguardo. Intanto il suo mago di corte viene citato solo all’inizio, ma poi sembra come dissolversi. In più anche nel pieno dell’attacco, quando ormai hanno raggiunto i cavalli, il ragazzo – come giustamente nota Dragan – non fa una piega e non se la batte! Continuo a non aver chiaro quali siano le sue motivazioni, ma forse è proprio questo il punto: forse il Conte è più pedina di quanto si possa immaginare. Vedrò, vedrò ^^ Ho accumulato un bel numero di capitoli non letti e penso che qualcosina si inizierà a scoprire ora.
Riguardo la prima parte, pollice in su ancora una volta per le riflessioni di Dragan e per la resa della paura. Figo l’incantesimo che usa per crearsi l’armatura di fuoco e figo anche tutto lo scontro.
Suggestivi e terrificanti gli scheletri, che usano le proprie ossa scheggiate come armi ed il lampo di luce rosa che li illumina grazie alla magia del protagonista.
L’unica parte che mi è sembrata un tantino meno chiara è appunto quella nel lasso di tempo in cui alla fine Maga De Neri è messa k.o e quindi c’è poca luce. Ho avuto come l’impressione che le azioni fossero slegate ma non so bene perché. In generale quel che succede è chiaro e per tutto il resto dello scontro non ho avuto problemi. Mi è sembrato ben reso visivamente e non ho trovato che i suoni fossero eccessivi. Il suono di ossa su ossa è una colonna sonora più che azzeccata, direi! ;-P
Ultima cosa, NOOOOO, Schmidt! :-( Mi stava simpatico e piango la sua dipartita anche se ho paura che se lo lasciano lì potrebbero pure ritrovarselo in futuro in versione zombificata. Io qualche precauzione la prenderei…
Vado avanti!

Risposta dell'Autore: Ups, tempo di rispondere ai vecchi commenti, mi scuso per il ritardo xD. Sì, i personaggi si sono fatti fregare. E visto quello che sai, probabilmente puoi anche immaginare come è andata xD. Spero che l'innocenza di Londino sorprenda almeno la maggioranza dei lettori. Quanto alla natura della sua magia, sì, è qualitativamente diversa da quella umana e anche a quella dei mostri. Dragan è portato a sottovalutare qualunque cosa, più che altro, e nella specifica non fa eccezione xD. Come, non ti convince che Dio sia dalla sua? 'Sti miscredenti. Probabile che la magia di Londino abbia una fonte - ma temo che in questo libro non si verrà a sapere quale essa sia. Il Conte mantiene un sangue freddo invidiabile, eh? Stupefacente, davvero. Spero che i lettori qui siano abbastanza distratti dagli eventi da non farsi troppe domande, ma del resto se indovinano ci sta anche - non tutti capiscono tutto quel che non dovrebbero capire a metà di capitolo 3 come te, devo lasciare qualche indizio anche ai più lenti xD. Sulle motivazioni del Conte, si capiranno (neanche troppo bene temo :S) alla fine. La paura mi convince più qui che nel precedente devo dire, ma comunque non sono entusiasta. Qui Dragan era giustificato a tamarrare come se non ci fosse un domani. RIguardo alla scena senza illuminazione, sono diviso - da una parte in quel momento il POV stesso non capisce granché di quel che sta succedendo, ma dall'altra potrei sacrificare un po' di realismo per la scorrevolezza e rendere più chiaro al lettore il tutto. Ecco, su Schmidt in effetti ho dimenticato una scena che intendevo includere: Dragan che incenerisce il suo cadavere (appunto per evitare di trovarselo contro), avevano un accordo in proposito, dopotutto. Ma visto che nella mia mente è successo, Schmidt non si rivedrà. Per inciso, come non morto non sarebbe poi così pericoloso: i morti viventi recuperano solo i rudimenti del sistema nervoso, non manterrebbe nulla della propria abilità di combattimento. CIao!

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 11 Jan 2013 23:20 - Titolo: Assedio

Ma che è sta cosa di msn? C'è una sorta di razzismo di postamenti? Uè, non si fa!

Dunque, inutimmento globale totale... finale niente affatto male, bello scontrone finale e – e francamente per questa storia non me l'aspettavo (ma fesso io, conoscendoti) – cose divinimorfe che armeggiano molto in alto.
Sinceramente pensavo fosse una storiella a sé, “semplice”, e invece a quel che pare errore mio. Seguiti in agguato, vero?
Leggerò mai il finale di una delle tue mega saghe? Come per caladan, il dubbio mi coglie (senti chi parla, eh?)

allora: fica la faccenda del titano, sia la bestiola in sé che lo scontro, complimenti. Mi ha fatto venire molto in mente il videogiuoco panzer dragoon!
Devo dire però, che nonostante ci stia tutta, la maniera di sconfitta della bestia è una delle cose più anticlimatiche che mi siano capitate. Ci sta, ripeto, e di sicuro era l'unica maniera di abbattere il bestio per i tre, ma che fine da sfigato per tiffy!

Niente male i rimugini – o meglio, le critiche – delle due donne all'inizialmente menefreghista mago. Vorrei vedere nella realtà qualcuno che reagisce così davanti all'arrivo di godzilla, ma vabbè, ci sta.
Però io credevo sul serio che con la bella nobile fosse davvero solo una cosa di sesso. Necessiti personaggi cinici!

Belli e interessanti/informativi gli intermezzi/storia nella storia (bella trovata). La cosa degli dei “stratificati” ha un ché di sandersoniano, può essere? Robe che promettono faville, considerando gli incipit dei tre dell'apocalisse.

E compimenti al mago, che alla fine è riuscito nella sua missione diplomatica, che per essere la prima è stata un tantinello agitata.

Globalmente, bella storia. Migliore di porte, ma un pochino peggio delle storie abituali – che sto rileggendo, quindi so, e sono palloso, so pure quello – resto della mia idea, le storie fiume ti vengono meglio, probabilmente così hai più modi di incasinare e ficcare indizi nella storia.
Non che sia brutta questa, tutt'altro. Ma voglio leggere maree di parole io!

Risposta dell'Autore: Sì, quella di msn è stata una pessima idea xD. Il fatto è che non avendo più dreamweaver per oscure manie del pc, devo inserire la formattazione a mano, e vista la velocità a cui scrivo verso la fine di una storia, mi richiedeva tanto tempo quanto scrivere il capitolo :S. Quindi l'ultimo terzo l'ho scritto di fila e l'ho passato via msn per un po' di feed back immediato... ma mi deciderò a smetterla e postare capitolo a capitolo, giuro xD xD. Sono contento che lo scontro finale ti sia piaciuto xD. E qualche essere divino che ti guarda male alla fine di una storia è, dal mio punto di vista, un dovere xD. Fiamme era partita come una storia semplice, ma temo che verso metà di capitolo uno il suo destino fosse già cambiato... Ha una trama generale piuttosto complicata, tanto per cambiare xD. Quanto a finirne una... ehm. Caladan e grox hanno votato per finire l'arte IV come prossimo obbiettivo, e visto che è clamorosamente in sospeso, obbedirò :S. Anche così la cosa con più probabilità di finire è Ali. Non conosco il gioco in questione, ma son contento che il titano sia piaciuto - la tamarraggine paga sempre xD. Capisco quel che dici sulla morte del Titano, spero non risulti troppo irritante... a me piaceva l'idea che con tanto potere in gioco, alla fine fosse un trucco fisico piuttosto banale a permettere loro di vincere xD. Ma capisco che altri possano trovarlo deludente. QUanto alle critiche al mago... il dubbio di realismo c'è, ammetto, ma tieni conto che non è la nostra realtà xD. La comandante dei Cavalieri l'ha messo in conto da sempre, che a forza di combattere mostri uno o l'altro la ucciderà. Quanto ad Alessia, probabilmente è più tentata, ma alla fine ad ogni catastrofe naturale annunciatissima c'è una buona percentuale di persone che rimane a casa perché non sa che altro fare. Ugh, che la storia fra Dragan ed Alessia fosse casuale era l'idea originale, solo che a quel punto ci sarebbero state zero persone con cui Dragan aveva un reale legame affettivo nella storia... e mi è tornato utile per la trama (sia a danno di Dragan, quando lo prende Londino, sia per dargli una motivazione personale per proteggere Catania). Sono contento che gli intermezzi siano piaciuti, a me delude un po' il terzo ma mi piacciono i primi due. Sanderson mi ha condizionato sicuramente, ma non riguardo ai molti generi di dei, secondo me. Del resto, sai ancora poco sulla situazione dei di questa storia, quindi evito spoiler xD. La storia a me piace abbastanza - di sicuro più di porte. E onestamente più di Ali. L'arte III è meglio, probabilmente, ma il confronto è sleale perché dopo il libro uno si ha sempre più materiale con cui lavorare xD. Sì, ho sentito un po' di mancanza dello spazio i storie lunghissime... solo che la brevità è qualcosa che apprezzo molto (ehm almeno a parole poi i miei autori preferiti sono Sanderson e Rothfuss, che puoi trovare i loro libri seguendo il campo gravitazionale xD), e sto cercando di comprimere le storie in lunghezze più decenti. La prossima nuova che scriverò, comunque, quella dei sogni, è senza alcun vincolo di lunghezza - son secoli che la progetto e ci tengo molto, spero verrà bene :P. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 11 Jan 2013 15:07 - Titolo: Nemici

Okay spreco una recensione ma va fatto: ...non avevo notato il nome fosse l'anagramma LOL! E dire che me l'avevi pure detto che avevi intenzione di farlo! X'DDD Mi sento molto onorata :'DDD

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 10 Jan 2013 21:42 - Titolo: Assedio

ARGH! ma quindi anche i vampiri sono stati fatti da tronista+ladydigimon+mistica? ecco, devo rivedere tutta la mia interpretazione, fantastico :'D
Comunque, il capitolo in sé mi par buono... chiude praticamente tutto, e per il meglio! Non mi aspettavo un finale così buono, per ora almeno °° Il conte smascherato (in segreto) e trascinato a Venezia, Catania annessa e la Guerra Finale... rimandata! Anche il Vaticano, tutto sommato, ha un po' di buon senso e si è liberato di un po' di marciume. Certo, dubito che il nuovo papa sia migliore, ma... insomma, sono vittorie! Specie, direi, per Lione e per tutte le città magiche (eccetto Napoli, ovviamente u.u) Dai, sono veramente contenta per tutto davvero! :'D Specie per Dragan e Alessia, non sono molto smielata ma l'ultima scena è stata davvero tenera.
E Dragan che preferisce affrontare un altro titano piuttosto che tornare tra i giochi di potere è un grande LOL - e comunque quasi quasi ha pure ragione eh.
Poi è pazzesco che nonostante il Conte sia un emerito coglione non riesco proprio ad avercela con lui per quello che ha fatto :S Ah giusto, unica cosa: mi sono persa quando Dragan si è reso conto che il Conte era il negromante :'D Cioé se c'è già stato due capitoli fa ho un vuoto totale. Se non l'hai narrato invece converrebbe farlo, imho :S visto che comunque il negromante è stato uno degli antagonisti principali per buona parte della storia.
Ma insomma, a parte questo che dire? Degnissima conclusione! Specie l'ultima frase, che fa venire LETTERALMENTE i brividi associata ai tre dell'ave maria che conosciamo. Ossì, Dragan, c'è chi lassù guarda ai piccoli esseri umani... ma non è benevolo, oh no :S PER NIENTE :S

----

Ora, passiamo alla storia in generale. Che prenderà tipo due righe, non sono brava in questo genere di commenti :'D E non ho molto da dire, a parte il fatto che mi è piaciuta sotto molti punti di vista (la trama, l'ambientazione, i personaggi...) e lo stile è piacevolissimo. Dragan è un ottimo protagonista, una persona normale - né il solito eroe ma nemmeno il cinicobastardotenebroso di turno - con una sana dose di caustico humor che diverte sempre. Il modo in cui hai trattato la questione della religione, che inevitabilmente esce fuori, è molto maturo tra l'altro °° voglio dire, ci sono personaggi con un sacco di punti di vista diversi (inutile dire quanto mi affascini quello di Dietrich) e anche se qui vale un po' l'equazione Chiesa=Malvagggità non sempre è così (lo si è visto con i Cavalieri, appunto) e credo sia una buona cosa da fare, per evitare cliché. Poi beh, la magia è assolutamente scenografica che male non fa :'D Ed è una tamarraggine unica, che è un'oooottima cosa.
La trama poi è figa assai, parte molto semplice ma si dipana in una maniera che non ti aspetti, con la faccenda degli dei e del tronista e compagnia. Poi hai messo insieme una quantità veramente assurda di mostri, si può dire tu abbia attinto da ogni ramo del paranormale, ma nel complesso la cosa funziona - e non è scontato, c'era il rischio diventasse un po' una pantomima.
Quindi che dire, insomma, OTTIMO lavoro! Mi è piaciuta, una storia che forse non sarà la tua opera massima, ma ehi, si difende bene! °° E adesso non vedo l'ora di leggere i prossimi libri (ti prego non fare come ali ç_ç ormai ho perso la speranza di leggere il secondo libro :'D) COMPLIMENTI, complimenti e ancora complimenti! ^_________________^ Ottimo lavoro! A presto, spero! ;D

Risposta dell'Autore: A parlare qui è quella che NON è mistica, specifico, lo si scoprirebbe verso l'inizio del prossimo libro - aspetto soprannome anche per lei a questo punto xD. Sono contento che il capitolo ti piaccia. E sì, per questo giro abbiamo il lieto fine. La Guerra FInale non sarà ancora per un po', Dragan è vivo ed è l'eroe del giorno, Catania è Città Magica e parte di Venezia. Quanto al Vaticano... se ne riparlerà nel secondo libro. Dragan e ALessia si rivedranno, sono contento che l'ultima scena ci stia :P. Se ti può consolare, come penso si possa capire da Dei - e Dragan richiama con l'ultima frase - la situazione è in realtà orrendamente peggiore di quanto chiunque, in quel mondo, immagini - i pezzi di inizio capitolo dei tre hanno una visione molto più chiara della situazione xD. QUanto al Conte, lo capisco ben più di quanto lo capisca Dragan, ma questo non lo rende esattamente un santo, ecco xD. Quanto al momento della realizzazione... era verso inizio capitolo, ma forse dovrei metterlo più in chiaro :S. Sì, direi che hai colto la frase finale in tutte le sue accezioni :P. Contento che sia piaciuta. Qualcuno che guarda, per guardare, c'è di sicuro, se poi sia benevolo xD... La storia nel complesso piace anche a me, son contento che tu concordi. La trama ha delle debolezze, credo, ma sono soddisfatto di personaggi e ambientazione. Dragan non è quel che definirei una persona normale, ma più credibile dei miei standard - rispetto ad Araich, lo trovo alla fine più credibile, non ci prova nemmeno a essere un anti-eroe. Lui è una brava persona con una serie di difetti... però vorrei riuscire a tratteggiare anche protagonisti che non lo siano, cosa che per ora non mi è mai riuscita. La Chiesa qui è malvagia quasi quanto lo è stata nella realtà, e ha più scusanti... in primis il Tronista xD. Le posizioni sull'esistenza di dio sono qualcosa che trovo interessante per ragioni misteriose, visto che io sono sempre stato ateo e senza particolari dubbi (il discorso di Dietrich mi piace ma non è che io condivida). Quanto alla trama generale, piace anche a me, ma dal primo libro ne emerge inevitabilmente poco - anzi, inizialmente volevo rivelare ancora meno ammetto. Sono contento che il gran misto mostri funzioni, temevo anche io venisse una cosa confusa :S. Quanto al seguito, ci sarà - e prenditela con caladan e grox se non continuo ali, hanno scelto loro la mia prossima storia xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 10 Jan 2013 21:06 - Titolo: Dei

Okay okay okay... prima di tutto, devo dire che mi è piaciuto parecchio come mi aspettavo °°
E secondariamente... credo di aver capito solo il 10% delle cose che sono narrate ahem uù""" ora, visto il commento direi che non è volontariamente così criptico... però non so nemmeno quanto tu voglia far effettivamente sapere al lettore! quindi facciamo così, ti dico quello che ho capito e quello che invece è un grosso punto di domanda - che magari alla fine c'era solo quello da capire, boh.
Comunque... cose che sono sicura di aver capito:
1. il futuro della terra era relativamente roseo finché non è successo qualcosa che la dea dei segreti non aveva previsto, ovvero la comparsa di questi tre misteriosi figuri.
2. Questi tre misteriosi figuri sono il tronista, la lady digimon dello scorso capitolo e una tizia a cui, a giudicare dalla carnagione, appiopperò il soprannome di mistica degli x-men. E, contro ogni previsione, questi esseri erano almeno inizialmente UMANI.
3. L'invasione del popolo rosso descritta dalla dea dei segreti immagino si riferisca all'arrivo in america dei vampiri (da una città sprofondata - sparo a caso, atlantide?)
4. i maghi non sono sempre esistiti. ce lo conferma l'ultima scena, ma prima di quello il combattimento contro l'idra: prima un equivalente lo si trovava negli sciamani, che a quanto ho capito attingevano il proprio potere direttamente dagli dei.
5. gli dei sono stati allegramente sterminati - ma già lo si sapeva - dal tronista
6. per imprigionare il tronista, lady digimon e mistica, la dea dei segreti e l'imperatore del sangue hanno fatto su una specie di incantesimo (o una ricetta per un sanguinaccio esotico - ah ah) che ha richiesto la vita della dea stessa. Ipotesi! Che l'incantesimo fosse anche legato all'impero del sangue - magari solo i vampiri potevano tenerlo in vita, rinnovarlo o chessò io - quindi quando gli europei e i maghi hanno sterminato l'impero hanno praticamente firmato la loro condanna liberando i tre. Ipotesi che però non so quanto sia sensata, visto che se pensiamo che il tronista abbia creato i maghi... :S boh, per adesso è l'unica che mi viene in mente anche se piena di buchi.
7. L'isola di smeraldo con i suoi dei protettori è l'unica rimasta intatta, non corrotta dai mostri. Tali dei o si sono montati un po' la testa per questo, o sono effettivamente gli ultimi dei rimasti (atena ha perso la sua divinità? forse i tre possono far perdere la divinità...)
7. La scena di Dio. E qui ho due ipotesi: la descrizione fisica è fin troppo simile a quella del tronista perché possa essere un caso, quindi...
A) E' il tronista che si finge Dio per scopi a noi sconosciuti.
B) Il tronista è EFFETTIVAMENTE Dio! E adesso preparati, perché arriva l'ipotesi più farlocca di tipo sempre :'D Il tronista è Dio, il Dio cristiano come noi lo interpretiamo. Pensiamo a cosa è successo storicamente alle religioni: arriva il cristianesimo e si espande come l'influenza a settembre, le religioni pagane cessano letteralmente di esistere... metaforicamente è un massacro degli altri dei. Che qui non sia proprio così metaforico, ma letterale? Certo, con le opportune modifiche, però... che sia così? Certo ora c'è da chiedersi, se prima era umano - come l'ha visto la dea dei segreti - ora come...? E gli altri due cosa sono? Seguendo quest'ipotesi farlocca dovrebbero c'entrare... ma dubito siano il figlio e lo spirito santo :'D
8. La città che ha visto Dragan c'era davvero, e immagino che il pov sia quello del tronista - che, quindi, ha creato i maghi.
FINE :'D
Ora, passiamo alle cose che proprio NON ho capito... gli dei °_° cioé, esattamente, cosa sono? mi pare che prima ci fossero tutti quei dei "senza nome", e poi spuntano fuori quelli dell'olimpo... e poi quindi tronista e compagnia. Però se erano prima umani... non riesco proprio a capire! °____°"""" Specie per il potere spropositato che hanno, se sono partiti come umani qualcuno deve aver dato loro dei poteri, ma a questo punto chi? Uno dei vecchi dei senza nome? dei che creano altri dei ? è lo stesso metodo con cui sono nati quelli dell'olimpo (perché ho il sentore che, appunto, non siano stati lì da sempre...)
MAH :S anche la nascita della dea dei segreti, settemila anni... mah °° forse questo non ci è dato saperlo subito, eh, quindi se verrà spiegato nei libri successivi tutto bene xD
Ecco, comunque, ho finito il commento - e credo verrà lunghissimo :S Spero di aver almeno azzeccato qualcosa, altrimenti... :S
Comunque dopo questa wall of text... complimenti! Sì, in effetti le scene degli scorsi intermezzi sono assai più fighe, però direi che qui c'è così tanta roba da estrapolare che aggiungere anche scene cariche sarebbe stato forse troppo! :'D
Quindi mi pare vada più che bene, da quel punto di vista ^___^ Passo all'epilogo e ancora complimenti!

Risposta dell'Autore: Sono soddisfatto, hai capito quel che andava capito xD. Anche se niente di più, har har har. Un po' di cose te le confermo, altre ovviamente non posso :P. 1) Corretto. 2) Piccolo errore, tantovale che corregga: lady digimon è quella dalla carnagione azzurra. Se inizialmente fossero umani... sì e no. Ovviamente la dea del POV non mente nella propria testa, ma questo non implica che abbia del tutto ragione. 3) No :S. Grave errore mio :S. Semplici fatti storici: la popolazione dalla carnagione rossa nota come "indiani d'america" è in realtà a sua volta un popolo invasore, proveniente dall'Asia, che ha attraversato lo stretto di Bering quando era ancora ghiacciato. Temo però che non sia un'informazione molto nota, avrei dovuto chiarificare :S. 4) Esatto, i maghi non sono sempre esistiti, e gli sciamani attingevano potere dagli dei... ma attenzione a cosa intendi con "dei", sempre, molte entità di questa storia si riferiscono a sé stesse in questo modo. E se gli sciamani siano "equivalenti" ai maghi è discutibile :P. 5) Sì, ma quali dei xD? 6) Esatto, il sanguinaccio ha imprigionato i tre... e qui c'è un sottile indizio su cosa è successo poi che nessuno ha colto, ma l'importante è che tu abbia seguito il grosso xD. Se l'incantesimo fosse legato all'Impero, non mi pronuncio. 7) Occhio, non è detto che l'isola di smeraldo sia ANCORA intatta, anche se un pezzo di inizio capitolo, ricorderai, ci fa sapere che i De Dannan esistono ancora. Se Atena sia ancora una dea? Chissà. 8) Confermo che è il Tronista, siamo seri xD. Quanto alle tue alternative A e B, non mi sbilancio troppo. Faccio solo notare una cosa: come minimo, i tre sono arrivati MOLTO prima rispetto alla religione cristiana, bisogna dire. Dall'altra parte, come hai detto, una volta erano umani - e credo sia abbastanza evidente che attualmente sono qualcosa di più. 9) Sì, il POV è il tronista. E ha creato i maghi. Cosa sono gli dei? Ecco, qui il mio unico spoiler serio: sono molte cose diverse. Ci sono quattro o cinque tipi di entità che definiscono sé stesse "dei" in questa storia. E' una difficoltà che ho messo volontariamente - realismo, se vuoi: credo rispecchi le difficoltà, nella realtà, di cercare informazioni su qualcosa lontano nel tempo. è difficile distinguere le leggende e le esagerazioni dalla realtà, le informazioni che ci arrivano spesso sono di parte, o basate su assunti di fondo che non conosciamo. Qui ne risentiranno anche i lettori: molte entità diverse si sono definite con lo stesso nome, ma non sempre erano la stessa cosa xD. Quanto ai tre... Una volta erano umani. In un certo senso. Ma anche Dragan è umano, e anche i Grandi Maghi, come minimo, lo erano. Eppure in una civiltà diversa, a diverso livello tecnologico, non sarebbe difficile per loro venire chiamati "dei". Alcuni dei sono nati come comuni esseri umani, altri come esseri umani un po' meno comuni, altri ancora non sono propriamente nati (noterai che la SIgnora dei Segreti fa una differenza fra il tempo di quella vita e il tempo totale che ha trascorso al mondo...). SPero che questo intermezzo sia piaciuto nonostante le scene non all'altezza del precedente. Purtroppo passerà molto tempo prima che io torni a scrivere qualcosa su questo mondo... ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 10 Jan 2013 19:14 - Titolo: Tifone

MAGNIFICO, MAGNIFICO, MAGNIFICO.
Lo scontro è assolutamente emozionante, ma è a livello estetico che questo capito dà il meglio di sé: immaginare la lotta contro Tifone, dall'inizio alla fine, è stata una cosa incredibile. Sono di parte, perché riesco a stare in botta tre ore guardando la fiamma di una candela, ma... ma tutto era così *bello*! già dall'etna illuminato solo da due colate di lava avevo gli occhi sbrillosi di meraviglia. Tu sì che sai cosa vuol dire essere scenografico, ce la vedrei benissimo come scena clue di un film - o di un film d'animazione!
Venendo al capitolo in sé, come ogni capitolo di solo combattimento in realtà non c'è molto da dire, ma non perché non meriti. E' scritto molto bene come sempre, lo scontro non è mai scontato nemmeno per un minuto, e la fine non me l'aspettavo proprio! Usare il Vuoto è una genialata, complimenti a Dragan davvero (e sì, conviene che il Vuoto venga introdotto prima per evitare l'effetto deus ex machina xD) °° Incredibile la fine del titano risucchiato dai flutti - altra cosa MAGNIFICA da immaginare - e come se non bastasse, per chiudere in bellezza, ecco una città nel cielo... che non credo proprio sia stata una visione di Dragan °° Bello bello bello!
Sì, gli conviene proprio chiedere un aumento di stipendio :'D E ora può vantarsi di aver ucciso un titano - con l'aiuto dei maghi della loggia. Ripeto, che curriculum! :'DDD Sono proprio contenta cavolo, la vedevo veramente brutta per Catania :S
Riguardo poi al trafiletto introduttivo... okay, avrei detto fosse ancora il tronista, ma invece no °° c'è una Lady qui °° (con un nome che ricorda un digimon, giusto per dare un soprannome anche a lei...) dunque, ipotesi bislacca: tronista e digimon fanno parte della stessa, chiamiamola così, specie. Una specie sopra gli dei, sopra i mostri, i maghi, sopra tutto. Una specie di Eterni, se conosci Sandman, che però, come dire... tengono le redini dell'universo e ne scrivono la storia a loro piacimento? non so quanto mi sia avvicinata alla realtà delle cose, ma se è così c'è da aver MOLTA paura :S
Comunque, ripeto, capitolo fantastico, degna conclusione della storia! E che cavolo, con un dannato titano ci mancherebbe pure! :'D Ora mi fiondo sull'epilogo tanto atteso oh sì °°
Ma prima... ancora COMPLIMENTI per tutto! ^______________^

Risposta dell'Autore: Sono contento che la battaglia ti sia piaciuta xD. Anche a me piacciono gli scontri molto grafici, e questo si prestava bene. Non ne sono soddisfatto al 100% - ma vale per tutti gli scontri di questa storia, di fatto è il sistema magico che non mi piace granché - ma credo sia buono. E il fuoco piace molto anche a me. Quanto al Vuoto - effetto deus ex machina che eliminerò facilmente a parte - in realtà c'è il problema che, mi faceva notare Caladan, è un'idea piuttosto ovvia :S. PAre anche a me, ti dirò, n'è che ci volesse poi tanto ad arrivarci :S. Spero che io e lui siamo troppo condizionati dal fatto che studiamo fisica da secoli. Quanto a Digimon (nome approvato xD), piccolo spoiler: è quella che chiami anche "mistica". Sono effettivamente tre, ma Nelavi è quella bruna :P. Quanto a cosa siano i tre... hai identificato correttamente il fatto che sono al di sopra degli altri dei e dei mostri - almeno in un certo senso. Ma su cosa siano, ho la bocca cucita xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 09 Jan 2013 16:08 - Titolo: Dovere

Bello bello bello, confermo °° Il degno capitolo che prepara alla grande conclusione. Non è per niente melodrammatico, anzi! O meglio, è molto molto intenso - mi sono commossa in un paio di punti :S - ma è giusto così. Un conto è non sfociare nelle laggrime facili, un altro conto è dare a tutto il giusto peso e, insomma, la situazione in cui i personaggi si trovano in questo momento è terribile per usare un eufemiscmo xD
Bellissime le parti con la comandante ed Alessia, in particolare quest'ultima mi è salita tantissimo come personaggio. I pensieri di Dragan sono tutti assolutamente sensati data la situazione. Mi piace il fatto che metta davanti al dovere morale la sua vita, è molto umano e lo rende più realistico - e insomma, di eroi fatti e finiti non se ne può più u.u Detto questo comunque son stata oltremodo contenta di vedere come sia la comandante sia Alessia l'abbiano preso sonoramente a calci in coolo u.u
Nota di merito anche per la faccenda del Conte e del Necromante - ah, l'ha contattato, certo... - non posso proprio considerare kattiwo il Conte, specie dopo quest'ultimo exploit che sembra davvero un controsenso... ora mi chiedo perché abbia fatto tutta quella pantomima del necromante, comunque :S immagino dovrò aspettare ancora un po' per scoprirlo :'D
Comunque alla fine Dragan non può che decidere di tentare la disperata operazione "ferma il titano". Del resto dovrebbe aver davvero il cuore di pietra per fregarsene di Catania dopo quello che gli ha detto Alessia... e noi sappiamo che non è così. Quindi iniziano le danze °° Con l'aiuto dei maghi della loggia avrà qualche possibilità in più, forse la Sicilia non è del tutto spacciata... forse xD Certo che se riesce effettivamente a sconfiggerlo... comodo da mettere sul curriculum, insomma :'D
Alla prossima, complimenti di nuovo per la storia e per questo capitolo in particolare °° Bellissima anche la scelta di seguire il filone "persone comuni" in questo capitolo a partire dal trafiletto iniziale - bellissimo
E suvvia, dopotutto, cosa ci vuole ad uccidere un Titano? ^_^ Certo che come primo incarico diplomatico... robina semplice eh ^_^

Risposta dell'Autore: Sono contento che ti sia piaciuto, ma non riscuote il mio entusiasmo. Un po' melodrammatico lo era, dai xD. Anche perché sappiamo tutti che Dragan rimarrà a combattere - la storia non avrebbe altre conclusioni soddisfacenti, in così poco spazio - e che probabilmente sopravviverà anche. Ma come autore non posso ignorare il fatto che LUI non lo sappia, e quindi questo capitolo ci vuole :S. Anzi, realisticamente probabilmente avrebbe dovuto frignare DI PIU' - lui è davvero convinto di stare andando, all'atto pratico, a suicidarsi. Ma sono disposto a tagliare sul realismo per risparmiare sofferenze al lettore. Alessia temo che come personaggio non sia esistea granché, ma non aveva molto spazio on screen, del resto. Sono contento che qui riveli un minimo di identità. Quanto a Dragan, a dispetto delle mie intenzioni iniziali non è che vinca molti punti-realismo riguardo alle precedenze... certo, mette la vita davanti al dovere (o almeno ci prova), ma proprio perché la battaglia pare senza speranza. Avevo in mente una caratterizzazione diversa per lui, all'inizio, ma per come è emerso, temo sia evidente che non si ritirerebbe mai da quello che percepisce effettivamente come il proprio dovere per salvarsi la vita - fosse solo perché è molto più guidato da testardaggine e rabbia che da istinto di conservazione xD. Il Conte kattivo non lo è mai stato... parte delle sue azioni sono spinte dal desiderio di potere, ma anche il sincero desiderio di proteggere la gente ha pesato molto nelle sue scelte. Non che Dragan sarà molto sensibile a queste argomentazioni. Dragan proverà a fermare il Titano, per un misto di sentimenti personali verso Alessia, e argomentazioni molto efficaci su di lui - una cosa di cui a Venezia l'hanno convinto davvero è che il suo potere rappresenti un dovere, e oggettivamente se lui ha poche speranze chiunque altro non ne ha nessuna. Quindi spero che la scena risulti credibile. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 09 Jan 2013 15:37 - Titolo: Nemici

Okay, Londino e Napoli °________________° Non ci avevo proprio pensato, CAVOLO! Eppure una volta rivelato risulta ovvio... almeno, le motivazioni di Napoli sono fin troppo chiare. Londino invece ha acconsentito per una specie di visione divina/pazzia? comunque mi piace la piega che ha preso, sì.
E la parte finale...! CAVOLO °° Bellissima la scena di azione, come sempre sai descrivere molto bene i combattimenti - e sì, giocare a palle di lava è una figata immonda u.u invidio Dragan.
Geniale la fine, poi, con il mago che muore PROPRIO sul ceppo.
Praticamente è Dragan a liberare il Titano. Beh. LOL.
Adoro questo genere di cose, della serie quando ci si mette la sfiga... :'D Cavolo adesso voglio proprio vedere cosa diavolo succede, come cavolo fanno a salvare Catania! Non sono nemmeno sicura ci riescano, a questo punto, missà che la Sicilia finirà come l'Islanda... :S (idea fantastica, comunque, quella dell'Islanda :'D bel dettaglio)
Ah, poi il trafiletto iniziale... è il tronista a parlare, vero? E così conosciamo anche il suo nome... e ciò che fa °° mette zampino nella storia umana a suo piacimento °° Ho brutti flash di Hegel, ma comunque la cosa è MOLTO figa.
Complimenti come sempre! Un finale in crescendo (ebbeh, con un titano e atena...) passo subito al prossimo capitolo ;D

Risposta dell'Autore: Londino e Napoli, esatto :P. Qualche indizio c'era, anche se ne avrei voluti di più devo dire. Le parti in causa, però, non erano moltissime, non potevo darne troppi. Londino ha agito per un misto di ordini contingenti della CHiesa e messaggio divino diretto... se questo sia follia, forse ora puoi fartene un'idea più chiara. Sono contento che la scena d'azione ti sia piaciuta, a me convince un po' meno di altre ma non è atroce credo. E le palle di lave son soddisfazione, sì xD: Il mago non è morto sul ceppo a caso, ci si è messo davanti una volta visto che non ne usciva vivo. Spererei che si noti: la causa di Napoli sarà mostruosa, ma quei maghi ci credevano davvero, e uno di loro l'ha perseguita anche sapendo di starsi suicidando. Non aveva il potere di rompere il blocco da solo... ma Dragan sì. E sì, è il nostro protagonista a rompere l'ultimo sigillo, anche se non credo possa farsene una colpa. Ormai come salvano Catania lo sai :P. Che ci riescano, temo sia anche troppo ovvio... dopotutto le storie finiscono sempre bene. No xD? Sì, nel trafiletto iniziale parla il Tronista, come puoi notare, per inciso, anagrammando il nome xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 09 Jan 2013 15:08 - Titolo: Secondo Intermezzo - Mostri

Okay, altro intermezzo FANTASTICO. Pensavo fosse dura eguagliare galileo, ma complimenti, ce l'hai fatta u.u
Bellissima la parte centrale, quella con il ragazzo sacrificato. La mia preferita in assoluto credo, è veramente terribile e per questo fantastica. Mette veramente paura! Le visioni di quel poveraccio, in particolare, sono atroci :S e le immagini che le descrizioni suscitano sono molto, molto suggestive.
L'idea di trasformare i popoli dell'america centro-meridionale in vampiri è vincente, tra l'altro. Questi sì che sono vampiri con i controcazzi! E questo sì che è riscrivere la storia completamente :'D idea geniale, davvero °° La battaglia dei maghi, tra l'altro, funziona anche così - e la morte dell'Imperatore del sangue tutto sommato arriva sufficientemente di sorpresa, fa la sua figura, specie per la "maledizione" che lancia °° Chissà perché credo vada interpretata alla lettera? mah u.u Comunque, ottimo lavoro anche su quella parte!
Bellissima pure l'ultima, con i pensieri del conte di firenze a noi noto. Riconfermo la prima impressione, mi piace UN SACCO come personaggio! Proprio a livello personale, mi ispira simpatia xD Anche per le sue posizioni, devo dire - sì, meglio rendere chiara almeno la sua dai - il "okay sono un vampiro ma nato e cresciuto in toscana, cosa me ne frega di un impero finito anni e anni fa? pensiamo al qui ed ora" è MOLTO sensata sotto vari punti di vista, e il suo ultimo appello verso gli umani è d'effetto. Peccato davvero gli altri personaggi non possano leggere, renderebbe tutto molto più facile per loro ho idea uù" Spero proprio il conte torni in futuro, tra l'altro.
Insomma, altro intermezzo fantastico, complimenti! °° Proseguo subito, ora ;D

Risposta dell'Autore: Il Secondo Intermezzo a me piace particolarmente, ammetto :P. La parte col ragazzo sacrificato è quella a cui ho dedicato più attenzione, sono contento che sia d'effetto. Le visioni sono, ovviamente, condizionate dal Signore della Notte Eterna, e spero siano efficaci anche per i lettori :P. SUi popoli del centro-america, ero riluttante sotto alcuni punti di vista, ma ho deciso di presumere la non demenza del lettore medio, questa storia è chiaramente una divergenza profondissima dalla realtà. La battaglia secondo me ha bisogno di un leggero rallentamento, ma nel complesso mi piace e sono contento piaccia anche a te. Quanto alla sua maledizione, da una parte forse avrei dovuto allungare, ma dall'altra sono stati eventi rapidi, convulsi, poco chiari a chi li ha vissuti. Quanto alla maledizione... pensaci xD. Il Conte di Firenze piace anche a me, e sì, ha un ruolo molto più grande da giocare in questa storia. Va detto, i suoi nemici hanno le loro ragioni... i vampiri avrebbero una possibilità di sopravvivere anche nel caso l'umanità cadesse, e al momento l'umanità non sembra il cavallo vincente. E dall'altra parte, è difficile per gli umani ritenere che un loro predatore naturale sia loro alleato in buona fede. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 09 Jan 2013 14:59 - Titolo: Verità

Ollà, commentiamo ufficialmente ^_^ ribadisco ciò che ti ho già detto via msn, capitolo MOLTO bello sotto vari punti di vista, specialmente... beh, per l'entrata in scena di un paio di personaggi degni di nota.
Atena, eh? Nientemeno!
Ottima l'ultima scena, davvero suggestiva, specie le ultime righe con una comparsata del tronista °° Atena fa la sua figura com'è giusto che sia - specie la presentazione u.u - e la sua comparsa non fa altro che sollevare altre domande! Prima fra tutti la strage degli dei compiuta dal tronista, attorniata da un sano desiderio di sapere cosa siano gli stessi dei... qualcosa stile american gods? ci sono così tante domande! Adoro il fatto che in questa storia ci siano in realtà più storie nascoste che si dipanano pian piano, oltre a dare veramente l'idea di un'ambientazione vasta in senso temporale rende ancora più interessante la lettura, che diventa una continua ricerca di nuovi collegamenti. Ottimo lavoro!
A questo proposito, bella anche la parte iniziale, come sempre quei trafiletti sono rivelatori ;D I De Dannan quindi, oltre ad essere un simpatico gruppo folk irlandese, sono anche gli ultimi dei a proteggere l'umanità? u.u oltre ad atena, anche se immagino la ragazza abbia un po' le mani legate.
Nota di merito poi per il conte, se ne è uscito con un paio di battute amare ma fantastiche - e nonostante sappia già il suo ruolo in tutto questo non posso fare a meno di simpatizzare per lui :S
La comandante dei cavalieri si riconferma una ganza, toccanti le scene del "funerale" e il dialogo che ha dopo con dragan - ma direi che te l'ho già detto a sufficienza.
Nota di merito (e tamarraggine) per il titano in un bagno di magma, comunque! quando si dice un'entrata in scena coi fiocchi :'D voglio proprio vedere come se la caveranno :S (la porta di Tifone, tra l'altro, l'ha aperta il tronista forse? insomma, dragan l'ha trovata già aperta... chi altro potrebbe averlo fatto? :S però in effetti non so quanto possa fare di materiale il tronista...)
Comunque, ottimo capitolo! commento l'intermezzo e poi leggo le parti nuove ^_^

Risposta dell'Autore: Sapevo che Atena ti sarebbe piaciuta :P. E il Tronista si intravede. Ero indeciso su chi dei tre fare vedere, alla fine ho puntato su quello che ormai è il più celebre. Quanto agli dei di questo mondo... faccio un unico spoiler: ci sono diversi tipi di entità, MOLTO diversi fra loro per origine e caratteristiche, che si definiscono "dei". Nascondere più storie nella storia è un must per chiunque abbia letto Rothfuss, nel mio piccolo lo faccio anche io xD. E quella di Fiamme mi piace parecchio, tra l'altro, anche se è meno complessa di quel che sembra. Quanto ai De Dannan, come hai visto più avanti, sono gli dei protettori dell'Irlanda. Quanto al Conte, sono contento che faccia la sua figura, anche sapendo la verità xD. La comandante dei Cavalieri è un comprimario abbastanza decente. Ero tentato di mostrarla più in lutto per Schmidt - mi secca come in molti libri i protagonisti la menino mille pagine se muore un loro amico, ma gli amici dei comprimari meritino sì e no due righe di funerale - però in realtà non era molto adeguato. Lei teneva moltissimo a Schmidt, ma nella sua vita ha visto morire MOLTA gente a cui teneva, e per quanto male difficilmente trasparirà qualcosa, in ogni caso. Il Titano come mostro mi son divertito a farlo xD. Spero che la sua entrata sia sufficientemente spettacolare. La Porta, in realtà, l'ha aperta Londino, il Tronista però gli ha permesso di trovarla. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 11 Dec 2012 15:19 - Titolo: Alleanze

Rieccomi!
Più che per i contenuti ho avuto problemi a leggere questo capitolo perché aveva una formattazione un po’ allucinata (tutte le vocali accentate e le virgolette erano dei simpatici quadratini…Che intestardita mi sono messa a sistemare ^^), ma penso sia ancora causa di DW, o sbaglio? In ogni caso non mi è dispiaciuto. Capitolo molto psicologico che in pratica dice “Ehi, anche Dragan ha paura” e come dice il nostro, non si tratta di paura intellettuale. Le scene nella cella forse non erano così forti come avrebbero potuto essere, ma emergeva sufficientemente bene il disagio ed il dolore. Mi è piaciuta un sacco la resa pratica dell’incantesimo legato ai sogni. Per fortuna la comandante era a nanna ed è potuta intervenire. Per quanto si trovasse in una posizione di netto vantaggio, mi sembra che Londino abbia fatto una mossa un po’ azzardata. È vero che ora i soldati ed i maghi hanno un po’ le mani legate, che non possono mandare a monte le trattative per – diciamo – “scaramucce interne” (eufemismo all’ennesima potenza!), ma non ha valutato il dopo? A quanto sembra il suo potere va al di là della semplice magia umana e forse ha agito così perché sa di avere alle spalle forze più grandi che possono proteggerlo…Non so, probabilmente il suo coinvolgimento in tutta questa faccenda è più profondo di quanto non crede Dragan. Se il necromante sta con il conte, e se – come pensa Dragan – Londino è alleato con il necromante -, perché l’inquisitore avrebbe dovuto spingersi a tanto per strappare al nostro un aiuto nelle trattative Catania-Chiesa? Ufficialmente il conte sta con i maghi ora, ma ufficiosamente non sembra essere così, o almeno, penso che abbia un interesse non del tutto amichevole nei confronti della loggia e degli altri “portatori di magia”. Se Londino fosse con lui dovrebbe saperlo e non avrebbe bisogno di Dragan! No, decisamente il ruolo dell’inquisitore va ancora al di là. Secondo me è una pedina del “boss di livello” dietro le quinte, così come lo è il conte e tutti i necromanti minori mancati per un soffio nei precedenti capitoli.
Come ho già detto, ottima la resa delle emozioni di Dragan. Qui l’ho trovato molto realistico, più umano e questo non può che fare bene alla sua credibilità XD
Ben fatta anche la conversazione con Schmidt. Interessante il suo punto di vista su Dio e sul suo coinvolgimento negli affari terreni ^^.
Londino invece è proprio un infamone! :-/
Bene, alla prossima!

Risposta dell'Autore: E con questo termino il recupero commenti xD. La formattazione ha avuto dei problemi, lo so, dovrei rimetterla giusta a mano :S. Non DW ma la sua assenza, appunto, dovrei davvero ri-procurarmelo xD. Capitolo psicologico e, come tale, non m'è venuto un granché bene, diciamocelo :S. Troppo raccontato, credo. In compenso, l'incantesimo dei sogni è piaciuto molto anche a me, contento che tu abbia apprezzato xD. Alla fine ha avuto fortuna a non trovare nessuno dei precedenti ma la Comandante - se avesse parlato con Silvia o Alvise, una spedizione sarebbe partita da Venezia, ma sarebbe arrivata ben dopo, e con conseguenze a lungo termine difficili da prevedere. Quanto a Londino... per metà, è quello che dici tu: a lungo termine, ritiene di avere "protezione dall'alto", e non è nemmeno detto che abbia tutti i torti xD. Ma dall'altra, è disperato: davvero è terrorizzato all'idea che Dragan possa riuscire nella propria missione e ottenere l'alleanza CataniaVenezia. E come dici, l'idea di Dragan che Londino sia alleato con il Negromante, a conti fatti, non sta in piedi. Ma Dragan ha un problema di idee preconcette già di norma, e qui non è nella situazione migliore per riflettere lucidamente xD. Nota: non che conti molto, ma non ci sono necromanti minori. la traccia magica, dovrei dirlo in effetti, è sempre la stessa. Il necromante che combattono è presumibilmente uno solo :P. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 13 Nov 2012 07:18 - Titolo: Contrattacco

Ok , mi sono deciso, ero tentato di aspettare la fine, e invece no!
Primissima cosa, gli ultimi due capitoli hanno parecchi problemi di formattazione (credo sia quella) c’è un invasione di quadratini interrogativi.
Per la storia, niente, niente male. Mi ricorda un piccolo Arte – mi coglie la nostalgia - Molto meglio di Porte!
Una cosa soprattutto mi piace: gli umani sono degli idioti, come nella realtà. Meglio stare attaccati a una fissa campata in aria e finire masticati da bestie poco amichevoli che accattare che non tutti la pensino come noi e sistemare le bestiacce.
Tutti combinati alla meglio, ma continuiamo a vedere il male nel posto sbagliato! E fingiamo di non essere ipocriti – vai Londino! - Questo è un gran punto a favore!
E non farò battutacce sul fatto che l’Italia sembra funzionare meglio qua che nella realtà, nonostante mostri, non morti e vampiri toscani.
Interessanti tutte le organizzazioni, dai fanatici clericali, ai cavalieri meno fanatici – complimenti per la comandante, soprattutto bello il ragionamento su Dio in “Etna” a conti fatti un po’ la penso come lei.
Bella la magia, come sempre “spiegata” e bello il funzionamento, e carine le filastrocche incenerisci clero per “registrarle”. Sì, in effetti i nomi fanno un po’ gioco di ruolo, ma vabbè. In fin dei conti il nome descrive la cosa, no? Se una palla di fuoco è una fiamma tondeggiante, come altro chiamarla? E mi piace la magia di comunicazione in sogno che funziona se non ci rimugini troppo. Molto utile e ganza come cosa. E devo dire che non so perché, ma in tutte le tue storie, ho la convinzione che dei maghi di luce non ci si debba fidare. Non so perché.
Belli i combattimenti, e credo che la magia del fuoco distenda i nervi. Non rilassa incenerire? :D
Niente male il buon mago spilungone. Un po’ fissato nello sfottere la chiesa, ma è comprensibilissimo. E mi piace come ragiona. L’unica cosettina, all’inizio sembrava preoccuparsi di non incenerire i civili più per una cosa di “facciata” ovvero per non farsi brutta pubblicità, e poi invece si preoccupa sul serio. Ma magari all’inizio se la tirava e basta, ci sta considerando il soggetto. Ok, nulla allora. E come ambasciatore non è poi male, vedere la scena d’effetto con Londino.
Ottima la parte sulla prigionia e il non aver magia, e la descrizione/ricerca degli amici per la sognomunicazione.
Carini gli inizi di capitolo, molto interessanti. E un modo semplice e elegante di far vedere come vanno le cose oltre la zona della storia.
E il tipo sul trono, direi che è l’unico a non essere alla meglio, come ho detto prima.
Interessante, molto interessante.

Risposta dell'Autore: Ciao! Sono contento di rivedere tuoi commenti xD! E che la storia ti sia piaciuta. Per la fine, in realtà mancava poco, ma così mi devi un altro commento :P. Per la formattazione, ho problemi con la conversione (cambiato sistema operativo ed editor di testo), cercherò di risolvere ma temo che dovrò inserire la formattazione a mano, qua :S. Mi spiace per quei due capitoli, mi ha avvertito grox qualche giorno fa ma non ho avuto tempo di rimediare (dovrei inserire a mano e sono di nuovo vicino a un esame), spero non sia stato troppo fastidioso. Sono contento che la storia ti piaccia - anche a me piace molto più di Porte. Porte era un racconto facile facile di sblocco, qui torniamo alle cose serie xD. Ricorda l'Arte? Ammetto di essere un po' sorpreso, l'avrei pensata più vicina ad Ali o comunque ai miei racconti recenti, sarà perché Dragan qui parte in una situazione "buona" per lui, mentre nell'Arte partono molto deboli e senza alcuna risorsa. Ma c'è in comune la sfiducia verso i maghi e i nemici misteriosi, in effetti xD. La mia posizione sugli umani non è così cupa, ma una cosa vera senza dubbio è la tendenza alle divisioni stupide, anche in presenza di problemi molto più importanti... noi non abbiamo vampiri né titani, ma non mancano i problemi che l'umanità potrebbe risolvere nel suo complesso e invece non riesce a intaccare sostanzialmente a causa delle stupide divisioni nazionali. In effetti, comunque, questa Italia è più efficiente dalla nostra: da noi Dragan avrebbe perso il treno a capitolo uno, D'Auvergne avrebbe finito i fondi prima di attaccare Tolosa, i Cavalieri di San Giorgio si sarebbero trovati senza benzina per andare in Sicilia, e qualche impiegato avrebbe perso il modulo per liberare mostri sovrannaturali, quindi la storia non sarebbe nemmeno iniziata. Per la magia ho deciso di fare un giro con la magia Vanciana a incantesimi preparati, ma anche se mi sembra sia venuta abbastanza bene, devo dire che mi sono divertito di più con altri sistemi magici, come quello di Cinque Mondi, e la somiglianza con D&D ha finito per irritarmi veramente :S. E anche se hai ragione, se una cosa è una palla di fuoco quasi sicuramente la chiameranno palla di fuoco, con tutto questo mi ricorda un po' troppo i combattimenti di One Piece quando Dragan pensa il nome degli incantesimi che usa xD. La magia di comunicazione in sogno piace molto anche a me, son contento che condividi :P. Sui sogni tornerò PESANTEMENTE In un racconto a venire, inizio a fare allenamento xD. Maghi della Luce? Per qualche motivo li metto sempre e li faccio sempre un po' strani - sarà che è l'elemento che vorrei, in molte storie xD. La magia del fuoco distende i nervi sia all'utilizzatore che a me. Dopo n storie in cui dovevano affrontare i nemici con stratagemmi complicati e usi complessi della magia, un protagonista che brucia tutto quello che lo intralcia mi ha davvero divertito xD. Dragan mi è sembrato un po' impersonale, come tanti miei protagonisti :S. SUlla Chiesa c'è fissato, ma appunto, ha le sue ragioni xD. Riguardo alle battute ciniche di inizio libro, erano appunto battute - incenerire gente innocente gli crea parecchi problemi, anche se va detto, quando serve lo fa, il suo potere non è uno strumento chirurgico e lo sa bene. Più che altro, all'inizio avevo cercato di caratterizzarlo come interessato alla carriera e, in generale, al proprio tornaconto, ma quel carattere si è abbastanza allontanato :S. Se non altro, qualche difetto credo lo abbia dimostrato davvero: primo fra tutti, ha pregiudizi molto forti sui suoi nemici e non se ne schioda facilmente. La parte sul non avere magia penso renda bene, ma la prima parte di quel capitolo mi convince meno :S. Sono contento ti sia piaciuta la scena in cui pensa ai propri amici, invece, era uno schifoso trucco per presentarli un filo di più nel primo libro ma son contento sia venuto bene :P. Gli inizi di capitolo mi son dannatamente divertito a scriverli, mi ha convinto della figaggine della cosa leggere Sanderson xD. Il tizio sul trono... si vedrà qualcosa di più su di lui nel terzo intermezzo :P. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 08 Nov 2012 14:49 - Titolo: Pericoli

Ok, letto anche questo.
Capitolo piuttosto tranquillo, salvo per l’ultima scena. Che poi, “tranquillo”…Diciamo che permane sempre un vago senso di angoscia in questa storia anche quando si festeggia, anche quando non ci sono mostri. Perché i mostri in effetti CI SONO, in agguato, ma ci sono e l’ansia è ben resa in tutte le scene, specialmente in quella nella carrozza con la baronessa. Si capisce bene quanto in realtà pure Dragan sia preoccupato ed abbia paura. Molto umano :) Ben fatto!
Qui in pratica si getta altra benzina sul fuoco dei sospetti. Il necromante è dentro la città, a palazzo…Pare che io abbia detto già abbastanza a riguardo lo scorso commento, quindi qui me ne sto buona, buonina XD E poi c’è Londino. Come accennato lo scorso capitolo – e qui ripetuto – l’inquisitore si è mosso di nascosto durante la notte dell’assedio e la simpatia di Dragan nei suoi confronti è chiaramente ai minimi storici. In più a fine capitolo lo ritroviamo in circostanze non del tutto chiare. Che cosa è successo? Perché ora ha attaccatto Dragan? È chiaramente in una posizione ambigua e poco amata dai colleghi – specialmente dal nostro -, ma lo credevo inoffensivo. Mi ha un po’ sorpresa questo attacco. È lui che procura i maghi da zombieficare al necromante? O potrebbe assoldare maghi per un qualche altro oscuro motivo. Mi viene da pensare alla traccia percepita dal protagonista sulla porta nell’Etna. Potrebbe essere stato Londino ad aver spezzato l’incantesimo che proteggeva il passaggio nel vulcano…Insomma, in questo mio commento ci sono già fin troppi condizionali. Non sono ancora in grado di collegare i vari punti con precisione, ma inizio ad intravedere qualcosa…In più il prossimo capitolo s’intitola “Alleanze”: vediamo un po’ di che alleanze si tratta! ;-)

Risposta dell'Autore: Ciao! Sì, la tranquillità termina bruscamente con l'ultima scena direi xD. E la storia temo sia intrinsecamente un filo angosciante - l'ambientazione non è il posto più pacifico e rilassato che si sia mai visto. Sono contento che la scena della carrozza ti sia piaciuta, sto facendo uno sforzo di avere personaggi marginalmente meno piatti del solito xD. Sì, Dragan ha paura - lui è coraggiosissimo quando si tratta di combattere e affrontare nemici ben delineati, ma il futuro dell'umanità, pieno di variabili che non può controllare e di misteri, lo spaventa terribilmente. I sospetti li hai già colpiti e affondati al capitolo precedente, direi xD. Quanto all'Inquisitore... spero che a fine racconto il perché delle sue azioni risulterà più chiaro. E Dragan - come in diverse altre occasioni - ha fatto un errore di valutazione pensando che non si sarebbe arrivati al confronto armato diretto. Quanto al rapimento, la tua teoria era buona, ma no, non è un rapitore seriale di maghi - ce l'ha specificamente con Dragan, sta disperatamente tentando di evitare che riesca nella propria missione. In compenso, ci hai preso su una cosa... Londino ha spezzato l'incantesimo. Perché? Si vedrà xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 07 Nov 2012 20:45 - Titolo: Contrattacco

okay, sì, è DECISAMENTE, DECISAMENTE migliore. Chissà perché ^_^
Davvero, è fantastico! La tamarraggine paga, davvero, hai un talento naturale.
La parte in cui Dragan mette le cose in chiaro (e più in chiaro di così...) con Londino è fantastica, assolutamente. Ho avuto il sorriso per tutta la scena giuro, anche solo per la mise stratamarrissima di Dragan - armatura e spada infuocata fanno sempre, sempre il loro lavoro. Come al solito poi la parte della preparazione dell'incantesimo è davvero affascinante °° sei bravissimo in questo genere di descrizioni, ho visualizzato perfettamente le fiamme ed è stato incantevole. Okay che già adoro il fuoco, ma... ^_^ nota di merito poi anche per le formule come sempre divertentissime - potere ai bidelli, lo voglio scritto sui muri del nostro liceo.
Ad ogni modo, insomma, scena OTTIMAMENTE riuscita - e direi che una sua rivincita Dragan se l'è presa, senza mandare a p*ttane tutto.
Comunque, a proposito di scene ottimamente riuscite, direi che quella clue è quella della battaglia finale. Tranquillo, almeno da parte mia non si è affatto sentita la carenza di descrizioni, anzi. Tutto è assolutamente facile da visualizzare e ci sono un paio di momenti davvero, DAVVERO inquietanti. Quando i morti si risvegliano in tutta - o quasi - la pianura, e quando si vedono solo le loro orbite blu brillare nella notte...! Missà che anch'io, come Dragan, me lo sognerò per parecchio tempo :S e ciò è assolutamente un bene. Per te, almeno :'D Insomma, è davvero MOLTO d'impatto.
E mi sto rodendo per sapere chi diavolo sia il Necromante, che ovviamente non è Londino. E a proposito di Londino... altre cose di cui essere PARECCHIO curiosi. Che sia stronzo e ipocrita è indubbio, ma è fin troppo chiaro che - con i suoi metodi e i suoi interessi - in linea di massima non è un nemico, per ora. E la sua magia è STRANA. Mette ansia pure a me non abbia quella "scintilla" :S mi chiedo davvero perché, ma ora come ora non ho modo di fare ipotesi. Quindi non resta che aspettare... spero per poco u.u
Insomma, complimenti, gran bel capitolo. Ottimo lo scontro finale, ripeto, come sempre le scene di azione - e tamarritudine - ti vengono da dyo.
Però una cosa non posso perdonartela.
SCHMIDT Q_____________Q
CI SONO RIMASTA DIMMMMERDA DAI. Gli volevo bene, era... era un figo dai! Perché proprio lui ridotto a carne da cannone, perché? D: Spero davvero, a questo punto, che la sua birra l'abbia ottenuta. E già mi aspetto di vederlo tra le fila del Necromante sigh... ci sarà da "divertirsi".
Ma a parte questo... rinnovo i complimenti °° E a presto! **

Risposta dell'Autore: Sì, questo è riuscito decisamente meglio del precedente. La tamarraggine è sempre la soluzione xD. La parte con Dragan e Londino forse sfora perfino i MIEI livelli di tamarraggine, ma è il genere di soluzione su cui punterebbe inevitabilmente il protagonista xD. Armatura e spada di fiamme hanno alcuni vantaggi sulle sue tattiche standard, ma quelli principali sono puramente scenografici xD. Quanto al fuoco, piace parecchio anche a me. Ho sentito definire il fuoco "l'altra cosa con la 'f' che l'uomo non si stanca mai di guardare". Sono contento che la battaglia ti sia piaciuta. Ho un filo sbilanciato le descrizioni a favore dei dati sonori, avrei dovuto inserire più di visivo, ma nel complesso sono contento che funzioni. La scena dovrebbe essere abbastanza da incubo, e che faccia almeno qualcosa è apprezzabile xD. Io non ho mai sognato questa scena, per inciso (mentre ne ho sognate parecchie altre xD). Quanto al Necromante, ormai lo sai. Quanto a Londino, la sua magia strana riceverà risposta fra tanto, TANTO tempo temo. La mancanza della scintilla che è in tutti gli esseri umani, in realtà, dice qualcosa di orribile sugli esseri umani, e non su di lui, ma non dico altro xD. Quanto a Schmidt, dai, è da parecchio che non uccido nessuno di davvero importante - né in "le porte dei mondi", né in "fiamme" muoiono personaggi principali! Quanto alla birra, credo che gli spetti... ma il suo cadavere non si rialzerà (dovrei inserire una breve scena in cui Dragan ne disintegra il cadavere, come da lui richiesto, in effetti). Contento che ti sia piaciuto :P. CIao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 07 Nov 2012 17:03 - Titolo: Etna

Bel capitolo di quiete. Pare che la performance di Dragan sia riuscita a convincere in qualche modo il conte riguardo i maghi ma, a dirla tutta, dalle ultime riflessioni del nostro sul negromante ho una brutta sensazione riguardo il giovane nobile ed il suo mago dell’oscurità. Non ho idea del motivo per cui avrebbe dovuto – se effettivamente coinvolto – nuocere alla sua stessa città, ma le vie del potere sono infinite e tutto sommato ci sono delle volte che mi sembra un po’ troppo cortese e tollerante per essere a capo di una città in cui i maghi devono comunque vivere nascosti. Voglio dire, questo mago dell’oscurità suo collaboratore che cosa ci sta a fare? Se veramente il conte è così di larghe vedute, probabilmente avrebbe già potuto dare maggiore libertà alle logge senza che Dragan facesse tutto il suo spettacolino pirotecnico. La scena della “premiazione” di Dragan mi sa di allegro spettacolino per deviare i sospetti. Per ora, in ogni caso, mi ritiro in buon ordine. Non vado forte con i misteri e buttare lì idee senza motivazioni quanto meno plausibili non vale ;-)
Per quanto riguarda la scena citata ma non mostrata, se ti riferisci alla capatina fuori porta di Londino a me non ha dato particolare fastidio. Sono anche passati mesi dall’ultima volta che ho letto, quindi magari l’hai anche descritta e io non mi ricordo. Forse per fugare ogni stranezza potresti tornarci su, per esempio in un botta e risposta diretto tra i personaggi coinvolti – magari in fase di rimuginazioni/processo ;-D – così approfondiresti la questione senza effettivamente doverla descrivere prima e spezzare i contenuti.
Avanti…Vediamo, non ho trovato pesante la parte delle idee religiose del Capitano. Non è neppure così lunga e, secondo me, è semplice ed efficace. Poi ovviamente Dragan rimane sulle sue convinzioni, ma è corretto – e sensato – inserire anche questo tipo di confronti in un racconto in cui per forza di cose la chiesa e la questione religiosa è così presente.
L’ultima parte è la più interessante. Come da visione, l’Etna rientra largamente in un qualche piano misterioso collegato – presumibilmente – all’altrettanto misterioso nemico. Questa porta sembra essere qualcosa di antico. È rimasta nascosta fino ad ora e poi qualcuno si è dato da fare per spezzare l’incantesimo di protezione. Non ci si prende una briga simile per il puro e semplice amore dell’arte, no? XD Ho idea che abbia a che fare con un piano futuro e trattandosi di un vulcano, di un piano stile Pompei…
Bello come sempre. C’era qualche svista di battitura, ma niente di grave.
Alla prossima!

Risposta dell'Autore: Dopo il precedente, un minimo di quiete ci voleva direi xD. Come capita spesso, sei stata la prima a indovinare la verità xD... Il Conte nasconde qualcosa di enorme. SUl perché, lo scoprirai alla fine - nella versione modificata, però, perché l'ultimo capitolo come è ora è dannatamente confuso in proposito :S. E sì, su Dragan sta fondamentalmente deviando i sospetti. A dire la verità, nelle mie storie coi misteri vai fortissimo: in ali del vento, le porte dei mondi e questa, sei sempre stata la prima a indovinare le cose nascoste xD. Anche tu hai identificato la scena non raccontata... Sono contento che la parte delle idee religiose del capitano non risulti noiosa, io sinceramente mi sono divertito a scriverla, ma temevo risultasse pallosa eo forzata per i lettori. In questo racconto la questione religiosa è presente in modo strano, soprattutto per ragioni che si vedranno alla fine, ma qualche scena di questo tipo mi diverto a scriverla xD. Quanto alla porta xD... vedrai! Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 07 Nov 2012 17:03 - Titolo: Fiamme

E sì, direi che la chiusura qui funziona alla grande! Un bello scenario arroventato, cadaveri un po’ ovunque e “l’eroe” che si piega al suolo sfinito…Viene quasi da tirare un sospiro di sollievo.
Dopo tanto ho finalmente trovato un ritaglio di tempo per leggere. Però…seriamente…In questi ultimi tempi devo avere qualche serio problema di coordinazione perché è la seconda volta che salto un capitolo. Ho letto prima “Etna” e non mi è parso strano. Non so perché, ma avevo una qualche reminiscenza residua di un altro rogo made in Dragan e la mia memoria spugnosa si è premurata di mettere insieme un simpatico patchwork delle due cose.
Poco male, mi sono solo bruciata il colpo di scena – il colpo e basta, diciamo ^^ - finale. Insomma, questo capitolo è stato come un prequel, ma sarebbe quasi ora la finissi e seguissi l’ordine giusto o non ha più senso.
Ad ogni modo, gran bel capitolo! Probabilmente per il tempo che ho lasciato passare tra una lettura e l’altra, non ho ben capito con chi stesse parlando Dragan all’inizio. Cioè, c’erano anche la capiatana ed il suo primo uomo, ma quella con cui discuteva del mago zombieficato chi era?
La scena d’azione, invece, è stata spettacolare come sempre. Sì, effettivamente i nomi degli incantesimi sono un po’ tamarri ;-P ma nel complesso anche quando elencati mi hanno fatto un’impressione meno malvagia di quanto mi aspettassi. Solo quelli più potenti hanno un retrogusto da gioco di ruolo, ma penso che sia così per tutte le storie in cui le varie offensive magiche hanno dei nomi.
Come dicevo…ero preparata a ciò che ha fatto Dragan, ma l’effetto è stato comunque molto buono. Mi è piaciuta soprattutto la metà finale, dove i morti tra le file catanesi prendono a rialzarsi e non si capisce più chi sia vivo e chi no. Molto suggestive anche la pioggia di fuoco, le torce umane e le forme che assumono i roghi man mano che si allargano.
Forte anche l’attacco sotterraneo del mago della terra. Riguardo al necromante e alle implicazioni del caso mi sono già espressa nel prossimo commento.
A presto, dunque ^^

Risposta dell'Autore: Concordo, è stata una buona idea chiudere lì il capitolo - sarebbe nettamente anticlimatico includere i festeggiamenti. Sbagliato ordine di capitoli? Vabbè, diciamocelo, i roghi appiccati da Dragan son tutti piuttosto simili xD. L'ultimo era solo più grosso della media :P. In questi capitoli di azioni molto frammentate, scambiarne due non è molto grave, credo, ma magari verso la fine cerca di seguire l'ordine corretto xD xD. Son contento che ti sia piaciuto. Il primo uomo con cui discuteva era un membro della Loggia... credo che almeno questa sia imputabile solo al ritardo con cui leggevi: la Loggia è il gruppo nascosto di maghi di Catania. I nomi degli incantesimi mi han veramente infastidito, ma alla fine se esistono la gente gli darà un nome :S. E considerato il protagonista, non me lo vedo a dare nomi neutri e poco tamarri xD. Ma l'effetto gioco di ruolo è odioso, concordo :S. Sono contento che ti sia piaciuta la parte finale xD. E ad esserci dentro, deve essere un bell'incubo la parte in cui si risvegliano i morti xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 05 Nov 2012 23:18 - Titolo: Alleanze

okay, eccomi subito! :D Allora... immagino questo sia il capitolo di cui mi parlavi, idem la parte in cui Dragan prova paura. Beh okay, direi che sei già consapevole delle cose che non funzionano, quindi passo prima a elogiare le parti che mi sono piaciute - che mica è tutto da buttare, eh.
L'introduzione al solito è molto bella, questi discorsi "storici" sui mostri hanno il loro fascino. MOLTO, molto bella poi la parte del sogno, quando Dragan cerca di contattare gli amici e poi ricorre alla Comandante - sempre più ganza. L'ho trovata davvero suggestiva, le immagini che evoca fanno la loro figura °° sei davvero bravo a descrivere i vari incantesimi... incantano per davvero!
Fantastico anche il dialogo finale con Schmidt, quell'uomo ormai è entrato nella leggenda :'D E apprezzo anche la sua personale interpretazione di Dio... addirittura più di quella della Comandante, direi u.u Insomma, un Dio con in mano una birra che viene bullizzato dal Dio dei Mostri è qualcosa. Tra l'altro mi pare che in quella parte traspaia meglio il disagio di Dragan, più che nelle precedenti a dirla tutta :S In effetti temo che il grosso del problema non siano le scene in sé, di per sé molto suggestive e forti - ho avuto male quando il signor inquisitore tortura Dragan :S - ma proprio la descrizione delle stesse da parte di Dragan stesso. Non delle tue migliori, decisamente, puoi fare mooolto di più e si è visto. Ma ripeto, visto che ne sei consapevole il problema non sussiste... e per adesso il capitolo va più che bene, mica è necessario riscriverlo subito, anzi. Pensa a sfornarne di nuovi, che tempo di leggere il prossimo e ricomincerò a rompere le scatole ^_^
Ad ogni modo, problemi stilistici e descrittivi a parte, la piega che ha preso la trama è decisamente interessante. Londino è decisamente uno stronzo coi fiocchi - nonché un pessimo diplomatico eh, non sono un'esperta ma non mi pare molto saggia la mossa che ha fatto - ma non sono per niente convinta ci sia lui dietro agli attacchi del necromante. Di certo c'è qualcosa di più... sono curiosa, molto curiosa °° Che novità, eh? :'D
Ad ogni modo complimenti come sempre, per la storia nel complesso e per le parti che comunque ti sono uscite bene! Alla prossima ;D

Risposta dell'Autore: Questo capitolo mi schifa abbastanza, come sai :S. Sono contento che almeno qualcosa ti sia piaciuto, comunque. La parte di comunicazione dei sogni piace anche a me, ma ho un debole per tutto quel che riguarda i sogni in narrativa xD. La magia di questa storia non mi piace moltissimo, ma sono contento che le descrizioni degli incantesimi riescano bene. Quanto a Schmidt, ehm, ora è fra le leggende decedute ovviamente xD. La sua interpretazione di Dio di fatto è meno sostenibile razionalmente di quella di Dietrich, ma lui non è esattamente tipo da grandi discussioni filosofiche. Immagina un Dio tutto sommato molto limitato, ma alla fine anche la sua posizione mi piace. Sinceramente credo che il capitolo SIA da riscrivere, ma difficilmente lo farò, con altrettanta sincerità xD. Quanto a Londino, credo che a storia finita la questione sia più chiara - inizia a essere disperato, la scelta ormai era solo fra uccidere Dragan e tentare di neutralizzarlo in questo modo, non c'era altro modo di assicurarsi il suo fallimento, e ucciderlo avrebbe molto, molto seriamente rischiato di innescare la Guerra Finale - cosa che, curiosamente, Londino NON vuole. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 05 Nov 2012 22:16 - Titolo: Pericoli

olé, rieccomi a commentare dopo il periodo vegetativo :D
Allora, al solito gran bel trafiletto iniziale. Ammetto che dopo aver letto il nuovo intermezzo acquistano più significato, e ciò è assolutamente un bene °° Questo poi, anche se non aggiunge niente di nuovo, è particolarmente d'effetto... ci viene riproposta la situazione mondiale, sempre più inquietante ad ogni nuova informazione :S
Per il resto... okay, in effetti il capitolo in sé non è dei più fantastici, ma si risolleva alla grande nel finale :D Unica cosa, mi è parso un po' strano ci fosse un riferimento solo a quanto Dragan ha visto sull'Etna nel capitolo scorso - è vero che ha decisamente problemi più pressanti, però mi era parso parecchio sconcertato e anch'io, se fossi al suo posto, continuerei a ripensarci :S ma questa è solo un'opinione soggettiva, quindi non saprei se definirlo un errore o altro. Certo è, comunque, che lo sviluppo della faccenda non-morti si sta facendo sempre più interessante. Okay, una talpa tra i maghi o i consiglieri mi pare un'ipotesi più che plausibile - che il necromante stesso fosse presente a catania tra l'altro mi pare un'ipotesi già presentata e presa seriamente in considerazione. E poi ammetto che mi sono venuti i brividi, ma proprio i brividi, quando si parla del gruppo di maghi non-morti e della DANNATISSIMA FOSSA COMUNE. CAVOLO °_° si preparano cose meravigliosamente terribili.
Ma ripeto, il pezzo forte direi che è proprio il finale. E no, non sto parlando di Dragan che finalmente si fa la contessa u.u Voglio proprio, proprio sapere perché diavolo Londino ha fatto una mossa del genere. Ti giuro ho un vuoto, capisco l'ostilità ma... °_° è una mossa suicida dal punto di vista diplomatico, mi pare proprio. Di certo c'è qualcosa di grosso sotto, ma di tanto grosso.
Ah,e giusto, l'Impero Bizantino come al solito... è ricco di mistero. La curiosità maggiore l'ho provata durante il dialogo tra Dragan e l'ambasciatore, in effetti. Mi chiedo a cosa si riferisse... immagino all'Europa, quando affermava che Bisanzio non avrebbe più offerto loro aiuto. E voglio sapere perché, cavolo, voglio sapere cosa sta succedendo a Bisanzio! Strano a dirsi ma è davvero la cosa che più mi rode dentro, in quanto a curiosità :'D
comunque, ripeto, capitolo decisamente apprezzabile! °° appena posso continuo la marcia di recupero °°

Risposta dell'Autore: Ciao! Non voglio pensare al ritardo con cui sto rispondendo a questo commento, scusami :S. Sì, questo non era il capitolo più entusiasmante della stroria, era inevitabilmente di collegamento. Quanto a quello che Dragan ha visto nell'Etna... non so, inserire una scena di sole riflessioni in cui neanche conclude niente di nuovo mi sembra davvero irritante, e non mi viene in mente con chi potrebbe avere una discussione significativa sull'argomento. Al limite potrei mostrarlo intento a fare ricerche nella biblioteca della Loggia, ma la verità è che al momento ha altro per la testa, tutto sommato - credo che sia più rappresentativo non mostrarlo intento a fare niente. E', in qualche misura, un suo errore: ha sottovalutato il problema, per comprensibile che sia. La questione non-morti, che ormai conosci per intero, qui iniziava a complicarsi. Altro che talpa... ora sai tutto quindi inutile che dica troppo altro xD. Quella delle fosse comuni spero facesse il suo effetto. E come sai, la cosa poi funziona. Quanto al finale, sarebbe meglio se non portasse alla parte che mi convince meno dell'intera storia. Perché Londino l'abbia fatto spero che ora sia chiaro... è disperato. Non VUOLE liberare il Titano, ma ha l'ordine di agire se i maghi dovessero spuntarla, e cerca di togliere mezzo il mago con mezzi sempre meno sottili. Quanto all'impero bizantino, se anche proseguirò la storia temo che lì sarà LUNGA prima che scopriate la verità. CIao!

[Segnala]


Inserisci il codice mostrato sotto:
Nota: Puoi inserire una recensione, un voto o entrambi.

Voci nel Vento è online dal 30/05/2009. Le Storie, le Serie, le Fan Art, le Fan Fiction e tutto ciò che troverete, appartengono ai rispettivi autori. Qualsiasi utilizzo va concordato con loro. Il materiale presente nel sito non può essere riprodotto in nessuna forma senza il consenso del proprietario.
Nessuna storia è stata pubblicata con fini di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti presenti.

Spread Firefox Affiliate Button   Use OpenOffice.org