Recensioni di In nomine Patris
Invia una Recensione
Recensione di: ico Firmato - Data: 07 Sep 2013 18:52 - Titolo: In cui Ivan fa scelte sbagliate e incontri spiacevoli (I)

per titolo suggerirei “in cui ivan fa scelte e incontri spiacevoli”. Piace?
Bel capitolo. Anzi, molto bel capitolo. Soprattutto la parte dell'interazione col neonato agnedemone e la parte dopo tra ivan, la mamma e il saccente sergio.
Veramente da brividi l'agnedemone, molto be riuscito. Pollice in alto!
Carina anche l'entrata in scena del molto aperto mentalmente 52, e l'interrogatorio. In effetti non avrebbe prove inconfutabili, ma non penso che abbia problemi a trovarne comunque, sinistro 52, sinistro. Meno dell'agnedemone, ma appena.
Certo che sergio è piacevole quanto una pedata nella schiena, eh! Ok avevi ragione, però la prossima volta sii più specifico di quanto le cose possono andare di merda, ok?

Risposta dell'Autore: Ohilà sì, per starci ci sta! e poi non riesco proprio a pensare a nient'altro, quindi... grazie, te lo rubo, con una leggerissima modifica! ;D Comunque sono davvero contenta il capitolo ti sia piaciuto, bene! Un'altro peso via dalla schiena :'D Sono felice anche il demone sia risultato inquietante - perdinci, quello era l'obiettivo, però sai, essendo io a scrivere non mi rendevo conto se effettivamente riuscivo a renderlo inquietante o solo ridicolo, idem 52... è un coglione patentato, ma è pur sempre un inquisitore! spero di averlo messo in chiaro :'D E sì a lui non è che interessi poi tanto avere prove o meno :'D e del resto se si può far raccontar tutto dal demone... di fatto ha una testimonianza. Non reggerebbe in tribunale, ma di nuovo, a lui mica interessa. E povero sergio dai, alla fine era in buona fede, mica poteva descrivergli tutti i millemila scenari :P Ad ogni modo... sono davvero contenta che il capitolo ti sia piaciuto, rinnovo i ringraziamenti! grazie del commento e di continuare a leggere - e del titolo lol

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 09 Aug 2013 01:06 - Titolo: In cui 52 soffre di shock culturale

oddio, corto... son punti di vista.
Beh, promette bene il duo suor 52-teutone tendente all'eresia.
Carina la parte dall'ex indemoniata, bella la reazione “via dai maroni” della tipa. Anche perché suon 52 è di una chiusura mentale talebaniforme.
Carina la cosa delle pile, d'effetto. E a quel che sembra tra non molto il dinamico duo potrebbe incontrare il gruppettino protagonista.

Risposta dell'Autore: Aaah la mentalità di 52 è DECISAMENTE talebaniforme - ma la cosa inquietante, guardando certe cose, è che confronto a certi cristiani veri è pure aperta S: E io che mi preoccupavo di renderlo troppo macchietta...! Comunque sono contenta la cosa delle pile ti sia piaciuta, mi diverto ad aggiungere questi dettagli :'D Ah guarda, tra non molto=il prossimo capitolo :'D E' molto telefonato, come incontro, infatti un po' mi preoccupa... ma vabbeh, se ne riparla nel prossimo capitolo :'D Grazie del commento comunque, e di continuare a leggere! ^_^

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 31 Jul 2013 22:59 - Titolo: In cui 52 soffre di shock culturale

ed eccoci anche qui :P.
a quanto pare abbiamo abbandonato temporaneamente il filone di ivan per seguire le (dis)avventure di 52. poveraccio, proprio non ci si trova a essere trattato come pezza da piedi dalla gente :D. che tra l'altro, per rispondere al tuo dubbio... secondo me lo stai gestendo bene il personaggio. cioè, si vede che non è che sia matto o che, è semplicemente... nato e vissuto in un altro mondo :D. alla fine si comporta come, bene o male, mi aspetto si comporti un inquisitore (soprattutto la storia del sapere per certo, al 300%, di aver ragione).
non che la cosa lo aiuti nell’interrogatorio comunque :D. la madre di jana stava quasi quasi per vuotare il sacco, ma l'arrivo della figlia è stato pressochè provvidenziale. per il momento si chiude con un nulla di fatto, ma già la fine capitolo non preannuncia niente di buono mi sa :S. e poi c'è pur sempre il problemino non irrilenvante che 52 non si pone il problema sul "se" troverà ivan, ma sul "quando". dunque ho la vaga impressione che come segugio il tizio non sia proprio da buttar via :S.
vedremo che ne viene fuori comunque :D.
avanti col prossimo capitolo che ho la vaga impressione che meriterà parecchio :P.

Risposta dell'Autore: Eeeed eccomi a rispondere ^_^ Ah ah sì, abbandono MOLTO temporaneo però - dal prossimo capitolo si torna di nuovo alla storyline di Ivan :'D e per fortuna, scrivere in prima con 52 è veramente difficile S: Quindi il fatto che risulti gestito bene mi dà ancora più soddisfazione! E sì confermo, è proprio questo il punto: è stato indottrinato per tutta la sua vita e ne è uscito così :D Comunque sì confermo, arrivo al limite di deus ex machina di jana ha salvato la situazione, ma già dal prossimo capitolo si vedrà che... beh succederanno un paio di cosette non esattamente carine, per ivan ;P Temo sia molto telefonata come cosa, ma vediamo S: Nah, un inquisitore non si pone mai il problema del "se": trovano sempre tutti, loro :P E poi comunque 52 è un nephilim e come tale ha un po' di assi nella manica :'D Mi muoverò a scrivere il prossimo capitolo comunque, anche perché in effetti succedono cose che trovo abbastanza interessanti! Spero di non deludere S: Grazie del commento, come sempre, e a presto spero ^_^

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 25 Jul 2013 15:31 - Titolo: Angeli

Che dire? La guerra c’entra più di quanto mi aspettassi (vatti a fidare di Sergio! ;-P), e potrebbe anche coinvolgere in prima persona Ivan. Perché è chiaramente di Ivan e dei suoi esorcismi che si stava parlando, no? Infodump perché? Perché Fino ad ora non ne avevi mai parlato così approfonditamente? Beh, ma un po’ di notizie non fanno che fare bene ^^. È un dialogo fitto, fitto, è vero, ma ci sta, secondo me. Alla fine sei comunque riuscita a mascherare un po’ il grosso delle notizie con riflessioni personali e commenti offesi di 52, quindi, pur essendo più denso dei soliti capitoli, non l’ho trovato ingestibile!
52…Inizialmente non mi è sembrato poi così bigotto – quando era alle prese con il drago, s’intende -, ma alla lunga tutti i piccoli commenti e la fede incondizionata l’hanno posto sotto una luce diversa. Secondo me lo hai reso bene, ma più che ridere era circondato da un’aura di serietà quasi tangibile. Si capisce che fa sul serio, e verso il fondo la cosa è piuttosto seccante. Ma in fondo è un mezz’angelo, se non è così lui…XD In certi punti mi ha fatto tenerezza, m’è sembrato parecchio ingenuo, specialmente rispetto al suo superiore inquisitore (e in parte rispetto all’amico incontrato a metà). Nessuno di loro sembra prendersi così sul serio come fa lui, e sospetto sia una cosa generale della chiesa.
Chiesa e Papato che ancora una volta si credono superiori agli altri ordini, come è evidente dall’incontro-scontro con il cavaliere.
Che dire? Non ricordavo, effettivamente, la cosa del demone tra le file dei turchi, ma ora che hai rispolverato l’argomento – e che rispolvero! Molto d’effetto già solo il terrore inconsapevole della cavaliera in Giordania XD – non vedo l’ora di leggere ancora sull’argomento e di vederlo in azione!
Come non vedo l’ora di vedere i nostri alle prese con 52. Lui ed il collega cavaliere sono, se possibile, una coppia ancor peggio assortita di Sergio ed Ivan, uh uh XD XD Sarà uno scontro epico di certo!
Bene, e con questo ti ho recuperata! Non era difficile, ma io sono leeeenta! Scusami.
Ancora, molto, molto, molto bene! La storia si prospetta intrigante!
A presto :-)

Risposta dell'Autore: La guerra ci sarà anche più di quanto mi aspettavo io! :'D Colpa di Caladan che mi ha convinta ad inserirla più avanti :P E sì... direi che le tue supposizioni sono ben fondate :'D Gli inquisitori parlavano proprio di lui! Sì, alla fine la sensazione di infodump era dovuta proprio al fatto di inserire così tante informazioni così ravvicinate! Però sono contenta comunque ci stia - ho cercato di ridurre proprio all'osso proprio attraverso osservazioni e punzecchiature S: sono contenta di esserci riuscita. 52 è un personaggio per me molto problematico da gestire, più che altro perché è così differente da me sia nel modo di comportarsi che nel modo di parlare che... beh, non è esattamente facile quando devi scrivere in prima persona :'D Però penso sia solo una questione di prenderci mano - già scrivendo il secondo capitolo con lui, che fra poco posterò, mi è sembrato di ottenere un risultato migliore. Sono comunque FELICISSIMA che 52 sia risultato quantomeno diverso anche dagli altri inquisitori! Perché effettivamente lo è, la sua mentalità non è affatto comune né agli inquisitori né agli altri nephilim come lui - almeno per quanto riguarda certi assurdi estremismi. 52 è fuori dal mondo, e spero la cosa si noti! però essendo pur sempre un nephilim ricopre comunque cariche importanti, nonostante il suo non saper stare al mondo :'D Una cosa però, che temo tu possa aver frainteso: Chiesa e Ordini non sono due cose separate, anzi, gli Ordini a cui mi riferisco sono gli ordini religioso cavallereschi, in particolare i quattro attualmente riconosciuti dallo Stato italiano con in più quello dei cavalieri teutonici. Mi rendo conto che fare questa distinzione richiede un minimo di background per quanto riguarda Chiesa e affiliati, però non sapevo come inserirlo nel racconto (visto che tutti i personaggi in questo capitolo sono già a conoscenza di cosa siano gli ordini mi sembrava poco realistico e davvero infodumposo spiegarlo S: ). Ah, per quanto riguarda 52 e il cavaliere... qui temo di averti gettato nel dubbio io, scusami! In realtà il fatto che 52 debba prima consultare il cavaliere prima di fare alcunché riguardo all'esorcista misterioso non significa che il cavaliere stesso lo accompagnerà nell'indagine! O meglio, ci sarà un cavaliere che lo accompagnerà, ma non questo in particolare :'D Ma confermo che saranno una coppia particolarmente male assortita :'D Ad ogni modo grazie mille del commento, come sempre, e di aver continuato a leggere! E figurati per la lentezza, guarda... io sono anche peggio quando si tratta sia di leggere che di scrivere sigh! S: quindi non hai proprio niente di cui scusarti, anzi! Grazie mille ancora, a presto! ^_^

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 25 Jul 2013 15:31 - Titolo: Demoni

Anche se è un capitolo-ponte, non mi è dispiaciuto! Allora, la parte clou direi che è la seconda, quella nel cimitero.
Bella la descrizione della luce sulle lapidi e sulle statue. Scenografica in poche righe, e molto d’effetto.
Viky: bel personaggio, denso specialmente grazie alla sua storia. Immaginavo, già prima di incontrarla, che non si trattasse di una vecchietta come pensava Ivan^^ Ma, a dirla tutta, mi è anche passato per la testa che potesse essere lei stessa il Diavolo, quindi, arrancando dietro questa mia convinzione, ho seguito la scena della sua scarnificazione con grande trepidazione. Suspance, ok! La parte raccontata era ben scritta, molto vivida, forse all’inizio – prima dell’interruzione di Ivan – un po’ troppo “barocca” nelle descrizioni, ma lo sfarzo e la decadenza ci stanno tutto sommato dato il periodo in cui sono avvenuti i fatti. E in più ha il pregio di essere a tutti gli effetti una storia drammatica, quasi una piccola tragedia romantica nel bel mezzo di un altro racconto. L’atmosfera nella casa del custode era decisamente quella da storie di paura da scambiate tra amici, quindi esperimento riuscito! ;-D
Forse salta all’occhio perché contrasta parecchio con lo stile moderno e leggero del resto della storia. Andando avanti nella narrazione, invece, le immagini ed i toni tornano ad essere più vicini a quelli soliti – anche nel ricordo stesso di Viky -.
Finendo di leggere, però, ho avuto come l’impressione il “caso” non fosse chiuso. Mi spiego, mi aspettavo un demone ben diverso, più, diciamo, forte e cocciuto. Ed invece è stato tutto sommato facile come le prime tre volte. Mmhh…Anche in questo caso, appuntamento alla prossima? Ci spero, così da incontrare ancora Viky, e poi i cimiteri fanno sempre una porca figura nelle storie! ;-D
Ancora avanti! Dai, che forse ti recupero ^_^ Brava!

Risposta dell'Autore: Sono felice ti sia piaciuto anche questo! Il fatto che tu all'inizio pensassi Vicky fosse il diavolo mi fa davvero ridere perché... beh, non è troppo dissimile da una prima idea che avevo di questa storia! Però alla fine l'ho accantonata (penso che il diavolo abbia di meglio da fare che cincischiare con certa gente :'D) Ti ringrazio molto dei complimenti - e sì, all'inizio la scena descritta da Vicky è volutamente barocca sia per dare l'idea del periodo storico sia per rendere come la immagino nella mia testa, un po' come quei video musicali gotici pacchianissimi :'D Contenta comunque la storia-nella-storia ti sia piaciuta! Sì la fine non è effettivamente con il botto, il demone alla fine è uno di quelli normali - ma alla fine non poteva che essere così, visto che (per ora) Ivan ancora non riesce a controllare quelli un po' più forzuti stile Agnese. Però comunque la sua capacità è forte, una volta che dà un ordine un demone "normale" non può che eseguirlo subito! E quello alla fine era un demone standard, fai conto che anche se non ha posseduto Vicky ancora aveva bisogno di nutrirsi del suo risentimento per vivere :'D Forse però potrei riuscire a renderlo più chiaro nel capitolo S: Vicky, comunque, se non cambio percorso, dovrebbe ritornare lo stesso! Grazie mille come sempre del commento e delle osservazioni, ad ogni modo! Sono contenta la storia continui a piacerti, passo subito al prossimo capitolo ^_^

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 25 Jul 2013 15:29 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

Ed eccoci!
Capitolo adorabile! XD XD XD Specialmente Suor Decimia! Mi sa tanto di quei teneri personaggi buffi alla Pratchett con tanto di parlata in segni! Davvero ottimo.
Scritto come sempre molto bene. Scorrevolissimo e divertente. Ivan mi sta sempre più simpatico, mi fa una tenerezza, porello, alle prese con Sergio! E anche Sergio è una sagoma!
Ma in questo capitolo, cosa ben più importante, Ivan impara a parlare (in grassetto, uh uh ^^). Ora, abbiamo visto la cosa in atto, ma ancora non abbiamo una spiegazione verbale al fenomeno. Forse non l’avremo mai? Forse è come dice Sergio, una sua dote speciale.
Mi è piaciuto come hai strutturato il capitolo, con la gradatio e la chiacchierata a cuore aperto in mezzo alla neve. La scena era molto vivida e, beh, comica! I tuoi capitoli si leggono con il sorriso sempre sulle labbra, e questo è davvero, davvero bello!
Mi preoccupano solo un po’ i demoni di suor Agnese, come giustamente preoccupano Ivan. Chissà che non la incontreremo ancora. Comunque ora che Ivan ha capito come funziona, magari il duo può occuparsi di esorcismi ancora più elaborati. Mi ha fatto morire il tentativo con Ma’ ^^
E per finire, Sergio che ha avuto una fase divinatoria ed ha visto l’evolversi della guerra. Beh, capacità mica da ridere! Ma me lo vedo meglio al fianco di Ivan, con i suoi nonsense e le statuette di dubbio gusto XD
Trovo che il finale vada bene così com’è. Non sembra tronco, ma lascia le porte aperte per il futuro. Poi magari non hai intenzione di tornare su Suor Agnese e le sue ombre, ma da come ne hai parlato il lettore si aspetta quanto meno ancora una o due parole a riguardo – più avanti, anche tramite esperienze simili in cui i protagonisti si potrebbero imbattere -. Il capitolo di per sé mi sembra più che completo!
Benone, vado avanti!

Risposta dell'Autore: Olé! Sono contenta il capitolo ti sia piaciuto! Che Decimia ti ricordi personaggi alla Pratchett temo sia inevitabile - ormai ho letto due terzi dei libri di quell'uomo, mi ha segnata irrimediabilmente :'D Contenta i personaggi continuino a piacerti - specie i protagonisti, insomma, altrimenti non sarebbe una lettura tanto piacevole :'D Per quanto riguarda la sua dote speciale... no, non ci sarà nessuna spiegazione. O meglio, la spiegazione è: può farlo e lo fa :'D Ho preferito, per questa storia, mantenermi sul piano dell'assurdo. I mezzi demoni così come i nephilim e i demoni stessi sono qualcosa che esula completamente dalle leggi della fisica e del buonsenso, e così è, nero su bianco. Mi rendo conto che è un po' una scappatoia, però sinceramente lo trovo più in linea con l'intento prettamente comico della storia e, inoltre, non ho davvero sufficiente background scientifico per creare una spiegazione in quel campo! Quindi piuttosto che mirare alto e fare erroracci di logica ho preferito pararmi il fondoschiena così :'D Per quanto riguarda poi i demoni di Agnese... eeeeeeh hai visto bene, senza scendere troppo nel dettaglio ma ti dico che ritorneranno (hai comunque già visto nei capitoli successivi che di demoni ancora più potenti se ne parlerà ;D) idem per quanto riguarda l'occuparsi di esorcismi più elaborati... vedrai! Per quanto riguarda invece le visioni di Sergio: alla fine, dopo averne discusso un po' con Selerian, ho deciso di cambiare un pochino la faccenda - ovvero, ha sempre avuto visioni sulla guerra, ma non più sicure al 100%. Il margine di errore rimane, anche perché altrimenti - dopo che caladan mi ha convinta a dare più spazio alla guerra in questa storia - avrei dovuto far finire tutto quando in modo tragico e per una volta preferirei avere un happy ending :'D Comunque sono felice il capitolo ti sia piaciuto, grazie mille del commento e di aver letto! Passo subito a rispondere all'altro commento ^_^

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 05 Jul 2013 18:50 - Titolo: In cui qualcuno ha un'idea geniale

Ciao!
Finalmente un po' di tempo! E anche se devo rifare ordine tra i capitoli che ho/non ho e quelli che ho letto/non ho letto, almeno a questo sono arrivata...Ehm, ok, è solo il terzo...ma son dettagli ;-)
Dunque, divertente come sempre e ben scritto. È passato talmente tanto tempo che non mi ricordavo più fosse in prima persona. Nonostante non sappia neppure da che verso è girato, Ivan qui fa un ottimo lavoro. Ora gli e ci resta da capire che cosa è successo. Penso che oltre al buon vecchio "Esci da questo corpo, Satana" ci sia dell'altro, o non si spiega! O forse, inconsciamente, Ivan sa davvero essere molto, molto persuasivo. Tanto da ammazzare un demone? Naaaa, per le spiegazioni aspetto di recuperare il capitolo quattro!
L'esorcismo, o meglio, il tentativo di dialogo con Strangolo ti è venuto davvero, davvero bene! Già solo il fatto che cerchi di dialogarci dà tutto un suo perchè al racconto e all'azione, anche se forse i biscotti avrebbero sortito un risultato più immediato, uh uh ;->. Poi la pseudo preghiera mi ha fatto morireXD Non ho studiato latino, ma ad orecchio – penso di poter affermare che c'era tutto, tranne materia religiosa ;-)
Sergio, come sempre, è un portento, ma in questo capitolo mi è piaciuto di più Ivan.
Riguardo alla "sintetizzazione" del finale, penso che il problema non si ponga: non mi è sembrato troppo rapido e, a dirla tutta, anche lo fosse, sarebbe meglio visto che tanto il lettore resta con il dubbio riguardo l'esorcismo e la curiosità riguardo la risposta. Sì che gliene frega dei convenevoli! ^^ Bene così, dunque! Io, quanto meno, sono curiosa!
A presto :)

Risposta dell'Autore: Ma ciao! :D Ah ah tranquilla, commenta pure quando vuoi, tanto la storia non si muove ;D Sono contenta ti sia piaciuto e che tu l'abbia trovato divertente! Alla fine lo scopo è quello :'D La parte in latino erano sostanzialmente parole a caso messe insieme più varie frasi famose (sì, io purtroppo latino ho dovuto studiarlo D': e come dico spesso: se una lingua è morta deve esserci una ragione.) Per le spiegazioni su quanto visto in questo capitolo... non ti anticipo niente, tanto è tutto spiegato successivamente ;D Grazie mille del commento e scusa della breve risposta (tra la stanchezza e tutto non saprei cosa altro aggiungere, a parte continui ringraziamenti :'D) Sono contentissima la storia ti continui a piacere ^_^ A presto!

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 16 May 2013 23:19 - Titolo: Angeli

e doppietta è stata :P. anche perchè questo capitolo non poteva in alcun caso essere lasciato a metà (sto giro, se avessero provato a interrompermi li avrei morsi, probabilmente :D).
il capitolo è una bomba, quasi mi sembra superfluo dirlo :P.
la guerra che si era vista (anzi meglio, sentita :P) solo da molto lontano adesso la vediamo un pò più da vicino.
e in terra santa non sta mica andando bene pare :S. cioè, una sola entità che sta spaccando fuori intere armate incute come minimo un certo rispetto, e nel complesso sono d'accordo con la defunta capitana. un unica figura che avanza verso un esercito fa abbastanza cagare nei pantaloni :S.
detto questo, io adoro questo genere di cose, dunque mi hai conquistato in pieno :D.
come aveva previsto 40, comunque, a quanto pare lì sono morti tutti e la notizia è corsa, bene o male, veloce come un incendio fino alle orecchie giuste :P.
e qui entra in scena 52, che come personaggio non è mal reso secondo me (dunque ti preoccupavi per niente :P). cioè, lo prenderei a sberle da mattina a sera, ma si capisce che razza di tipo sia, e decisamente non sei sfociata nel grottesco :P.
ad ogni modo... 52 va convinto che l'avrebbero mandato al posto di 40 e invece, sorpresina, lo mandano a cercare ivan. e qui ammetto che per ivan e sergio saranno un pò cazzi :S. cioè, dei nephilim ancora sappiamo poco, ma stando a come se ne parla non devono essere roba da poco ecco :S.
52 ovviamente accetterà, chiaro anche solo da come si chiude il capitolo, ed è di certo possibile che non avrà grossi problemi a trovare ivan. a quel punto, per fortuna, non avrà mano libera per cucinarlo a puntino.
perchè, porcaccia di quella eva, se sei nella merda qualunque aiuto torna buono. dunque sono completamente con il cavaliere che dice "sta a vedere che forse forse sto tizio possiamo usarlo per quantomeno tentare di risolvere il piccolissimo problema costituito da una demone che ci sta aprendo in due, al fronte". se io avessi un problema del genere, andrei ad abbracciare anche un cactus con aghi di 40 cm se servisse allo scopo, figuriamoci fare alleanze moralmente discutibili :D.
e da qui in poi la storia potrà solo andare di bene in meglio mi sa :P. cioè, va da sè che il demone che sta usando saladino deve spakkare alquanto e di sicuro non deve essere mansueto come i mangia biscotti, ma magari qualcosa ivan può imbastire :P (certo, se i nephilim fanno cilecca a tal proposito la vedo male, ma non disperiamo :S).
e tra l'altro, interessante sta storia dei grimori... che a quanto si intuisce sono dei simpatici oggettini tramite cui si può asservire un demone. in effetti l'idea di non averli tutti in mano, alla luce dei fatti, comincerebbe a sfiorarmi, se fossi uno dei pezzi grossi del vaticano :D (oddio, fossi uno dei pezzi grossi del vaticano, di fronte al nemico che tira fuori un demone, io metterei mano a due grimori a caso e comincerei l'escalation demoniaca :D. ma questi son dettagli, sti preti hanno i loro PRINCIPI e la via più facile non la seguono u_u).
ok, figata di capitolo, l'avevo già detto ma tanto vale ripetere. avanti col seguito che qui sbavo :P.
ciao ^_^.

Risposta dell'Autore: ma dai, addirittura una bomba? okay ad essere sincera mi aspettavo un riscontro positivo, ma non COSI' positivo, caspita! °///° sono davvero lusingata, grazie mille! ^////^ lusingata e ovviamente contentissima. Sì, non ho resistito a mostrare un po' della guerra... rimarrà molto sullo sfondo, già ti avverto, ma questo genere di cose mi piace molto quindi... sono contenta piaccia anche a te :D Oddio e in effetti dovevo immaginare che il demone superpotente ti sarebbe piaciuto... insomma, sei un po' il re degli esseri superpotenti che fanno terra bruciata di intere legioni con uno schiocco di dita! Ora non vorrei che le tue storie mi abbiano influenzata incosciamente lol ma non è stato plagio volontario, giuro :'D Ad ogni modo contentissima ti sia piaciuto ^_^ un po' di assurdo potere tamarro ci sta. E sì, 40 poverino vanta la comparsa più breve della storia :D Uh e sono davvero felice trovi che 52 sia ben reso °° temevo che il mostrarlo così bigotto sfociasse nella macchietta... mentre volevo fosse comunque realistico! Sono proprio contenta - e sì, direi che suscitare sentimenti violenti nei suoi confronti è un altro obiettivo raggiunto :D Eeeee per quello che succederà poi tra 52, ivan e sergio... tengo la bocca chiusa! Ma non è del tutto sbagliato ciò che hai ipotizzato, spero solo di non deludervi con la piega che prenderà la storia S: Eeeessì e mio caro sono totalmente d'accordo con te :D ma del resto il cavaliere è un po' la voce del buonsenso, e l'inquisizione deve attaccarsi, detto papale papale u.u I cactus comunque sono l'arma segreta del vaticano, come succhiano loro le energie negative dei musulmani infedeli... nessuno :D E di nuovo... eeeeh acqua in bocca per la faccenda ivan-demoni. ma ricorda che aveva problemi anche con quelli di agnese... di certo non sarà facile :P I grimori esistono davvero, tecnicamente erano libri di magia nel medioevo in cui, tra un filtro d'amore e l'altro, ti spiegavano come evocare lucifero e la sua cricca di fedelissimi u.u mi ha sempre appassionato questo genere di cose, quindi in questa storia ci saranno parecchi riferimenti a demonologia medioevale e simili :'D poi certo, i demoni che ho inserito qui non c'entrano niente con la tradizione, ma... giusto qualche riferimento non ho resistito a non metterlo ^_^ La lotta con i demoni sarebbe veramente figa, ma che altro ci si può aspettare da quei vecchiacci del vaticano? non hanno proprio idea di cosa sia cool u.u però alla lunga bisogna anche dargli ragione - insomma, fare a patti con i demoni non è esattamente un grande investimento, sul lungo periodo :D Ma che dire, in conclusione? Grazie davvero tantissimo! ^_______^ <3 <3 <3 sono davvero felicissima questo capitolo ti sia piaciuto tanto, mi fa sentire realizzata u.u Cercherò di continuare il prima possibile, tra un ripasso e l'altro! E spero di non deludere le aspettative ^_^ grazie mille! ^____^ <3

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 16 May 2013 21:47 - Titolo: Demoni

oh, tempo di continuare, finalmente :P.
per un motivo o per l'altro questo capitolo l'ho letto in due giorni, ma veramente c'era una congiura internazionale per impedirmi di finirlo :D. mi è piaciuto parecchio difatti, e sinceramente non ci vedo molto del capitolo di passaggio (o meglio, bisogna capirsi su cosa si intende per passaggio... per come la vedo io un capitolo di passaggio è un inutile capitolo di collegamento che serve unicamente a portare la storia dove si vuole che vada :D). questo capitolo introduce nozioni nuove, dunque direi proprio che non si applica, e in ogni caso quel che capita, poco ma sicuro, non annoia :P.
sergio resta un fenomeno, poco da fare, mio personaggio preferito numero 1 senza nemmeno fermarsi a pensarci un attimo. cioè, basta anche solo star a guardare la lista di amici che si ritrova (abbiamo appena cominciato a scoprila ed è di tutto rispetto :D).
cooooomunque... adesso mi è chiaro come fa ivan a farsi obbedire dai demoni, e ci sta prendendo anche la mano abbastanza in fretta pare :P.
i demonucci sono eccezionali. erano già scompiscianti quando si facevano comprare a biscotti, adesso che sono costretti a obbedire sono ancora più divertenti :D.
e nella prima scena si accenna per la prima volta all'esistenza di varie categorie di demoni (cosa che si era già vista con la suora con un esercito di demoni nell’ombra :P). concetto che viene ben ribadito nel proseguo, dove arriviamo a victoria, la tizia del cimitero.
maledizione sul simpatico spinto, devo dire :S. vabbè, vediamola per il lato positivo, a suo modo è un'eterna giovinezza :D.
la storia della ragazza mi è piaciuta, devo dire. decisamente ce ne sono di più allegre ma a me ha fatto effetto. e che il demone si volesse prendere la sua morte proprio non me le l'ero immaginato manco di striscio. un punto per te :P.
comunque sia, anche col demone del cimitero ivan se l'è cavata in fretta direi. dunque, anche per una categoria diversa di demoni, riesce a imporre comunque il suo volere. certo, adesso bisogna vedere se ci sarà qualche categoria con cui non ce la fa :D.
come detto, bel capitolo, ho apprezzato. ciao ^_^.
PS: per quanto riguarda gli esperimenti stilistici... io direi che come è scritto il capitolo va benissimo. il raccontato non mi ha mai dato fastidio, dunque continuando così vai alla grande, secondo me :P.

Risposta dell'Autore: Yay, ed eccomi subito a rispondere! I vari rapimenti e giacobbo non ti hanno fermato, vedo, pure doppietta! :D Comunque sono davvero contenta il capitolo ti sia piaciuto, e soprattutto che non lo trovi inutile. Come ho detto a selerian probabilmente a me ha fatto questa impressione perché perché le nuove informazioni non sono nuove per me S: ho ancora dei problemi a farmi dell'autocritica decente :'D Comunque sì, varie categorie di demoni confermo ^_^ Sono contentissima sergio ti piaccia tanto, tra l'altro, specie perché piace molto anche a me - insomma, è una soddisfazione :'D Altrettanto felice i demoni ti piacciano e pure la storia di vicky, direi che lì l'intento era proprio quello di fare effetto - se così non fosse stato sarebbe uscito un po' una schifezza 'sto capitolo S: l'idea della morte son felice che piaccia! Senza sandman, però, non mi sarebbe mai venuta in mente xD Sempre sia lode a gaiman <3 Sì, il demone lì del cimitero è stato debellato in fretta - non era fortissimo, più del normale ma meno di quelli di modello-agnese :D Quelli sì, rientrano nella cerchia di demoni che ivan non riesce a esorcizzare ^_^ Grazie mille del commento e dei complimenti! Sono davvero felice ti sia piaciuto e che lo trovi anche scritto bene, grazie grazie grazie! ^_^ Ora passo subito a rispondere al prossimo commento ;D

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 01 May 2013 17:21 - Titolo: Angeli

Ho sempre avuto una passione per gli intermezzi, e visto che mi chiedevo che minchia fossero i Nephilim, questo è particolarmente benvenuto!
Ok, per me come capitolo un colpo basso - situazione politica, rivelazioni cosmoliche e nemici inarrestabili xD.
Molto bella la prima scena, sia perché ero dannatamente curioso di vedere un Nephilim, sia perché la storia delle basi distrutte all'improvviso mi è piaciuta un sacco. Quindi la Chiesa ha perso tre Nephilim su otto in quegli scontri, se calcolo correttamente, un bruttissimo colpo. L'unica cosa che mi stupisce, a questo punto, è che non mandino tutti e cinque i superstiti contro il demone - ma forse optano per una strategia difensiva. Diciamo che se lo affronteranno con meno di tutti e cinque i superstiti, sarò abbastanza stupito.
Quanto ai Nephilim, una delle poche note negative: non ho mica capito cosa caratterizzi il loro aspetto fisico. Le altre cose certe: sono molto rari, nascono solo nei dintorni di Roma (il che, se ho capito, ha permesso di stabilire la superiorità intrinseca di Roma su Avignone), possono esorcizzare i demoni e hanno anche notevoli poteri sulla realtà fisica, si direbbe, visto che due Nephilim avrebbero dovuto essere in grado di fermare le armi convenzionali del nemico. Suppongo che questo mondo non abbia sviluppato le armi nucleari, vista la leggerezza con cui si fanno guerra, o abbia mezzi sovrannaturali per renderle inutili.
Quanto alla struttura della Chiesa, da quel che vedo sotto il Papa c'è l'Inquisizione, con quattro ordini di cavalieri ai suoi ordini. La chiesa si direbbe rigidamente gerarchica e geriatrica come nella realtà.
E ora arriviamo al punto forte: i demoni. Dal capitolo scorso si capiva chiaramente che esistono demoni "superiori". Per ora suppongo quindi ne esistano solo due categorie qualitativamente distinte: quelli "normali", di solito molto deboli ma che possono diventare piuttosto forti come nel caso di Agnese, e in grado di sostentarsi senza ospiti umani come quello del cimitero, e i demoni limited edition, 72, da quel che si vede incredibilmente potenti. Per evocare i secondi a quanto pare servono dei rituali. Verrebbe da pensare che mister pince-nez sia uno dei 72, ma forse appartiene a una categoria intermedia o è un caso limite di forza dei demoni "normali". Certo è che è stato evocato con un rituale, e che sembra avere identità propria preesistente a quando viene chiamato sulla Terra, tutte caratteristiche che non si sono viste per i demoni "minori".
Ok, in conclusione sono dannatamente curioso di vedere come si evolverà la situazione, in particolare per Ivan & co. Visto che non smuove quelli di Agnese, dubito possa costringere uno dei Settantadue a dirgli che ore sono, ma sarà interessante vederlo trascinato negli eventi - ottima scusa narrativa, per inciso.
Ah, dimenticavo: nota di merito alla scena dell'esorcismo. E degno di nota che i Nephilim, pur essendo molto potenti, sembrerebbero non avere la specifica capacità di Ivan.
Ciao!

Risposta dell'Autore: Ma bene! Sono felicissima sia un intermezzo benvenuto - e guarda, missà che la mania degli intermezzi l'ho presa da te, ma in effetti sono dannatamente comodi xD Sono felice che la prima scena ti piaccia, anche perché piace anche a me. Ja, corretto per i nephilim ma un po' meno per la strategia della chiesa - non ne so molto di guerra quindi è anche possibile che mi sbagli, però diciamo che - nei panni della chiesa - non avrei mandato allegramente tutti i miei nephilim superstiti contro un coso che sembra non aver problemi a farne fuori anche due alla volta :'D Mica crescono sugli alberi, inzomma. Eh, sull'aspetto lo fisico lo so e me ne dispiace! S: Dilungarmi in descrizioni - in prima, oltretutto - in questo capitolo temevo potesse essere forzato, ma mi rendo conto che così è poco chiaro D': Conto di descrivere meglio quando ivan incontrerà 52 (sì okay tecnicamente è uno spoiler ma andiamo, lo si sapeva che finiva così) che non dovrebbe essere tra molto (uno o due capitoli toh) ma se è troppo dimmelo, così ci ficco qualche descrizione subito S: Però rispetto a tutte le altre cose ci hai azzeccato completamente - e sì, non è che non hanno armi nucleari, ma i nephilim le rendono inutili :'D quando vogliono possono assorbire energia anche a quantità mostruose, ogni... uhm, tipo di energia diciamo (considero i demoni come energia, anche se non fisicamente intesa, qui ci si ricollega al "parliamo allegramente di tutto in termini metafisici perché sono troppo capra per addentrarmi nei misteri delle scienze nelle storie che scrivo") e questo comunque dovrebbe dirla lunga, sul livello di schifopotere del demone che hanno i turchi. Riguardo alla Chiesa... in realtà gli ordini sono sono 5, cioé quelli religioso-cavallereschi ancora oggi riconosciuti più i cavalieri teutonici che ho lasciato perché fanno figo e mi serviva qualcuno della che stazionasse in giro per l'Europa :'D Per il resto però hai come sempre azzeccato tutto. Per i demoni... ecco sì, esattamente! Sono felice tu abbia colto alla perfezione la divisione, non avrei potuto dirlo meglio - e io ho ideato la cosa ahem. Ad ogni modo in realtà qui se si ha un'infarinatura di tradizioni legate alla mistica ebraicocristianaquellarobalì è semplice, i 72 demoni li ho presi sostanzialmente dalla piccola chiave di salomone e dalla tradizione dei grimori e della demonologia "classica", con tanto di sigilli a ciascuno più evocazioni allegate. L'unica cosa che ho cambiato dei 72 demoni è la natura, non sono angeli caduti come nella tradizione cristiana, ma qualcosa di completamente scollegato - e far capire cosa è proprio uno dei problemi che mi pongo, perché è facile sfociare nell'infodump telefonato S: cosa che spero vivamente di evitare. Mr pince nez, ti tolgo subito il dubbio, è uno dei 72 - sì, può sembrare ridicolo che un demone con il potere di spazzare via eserciti sia relegato a fare lavoretti che sembrano usciti da un teen drama, però un patto è un patto da ambo le parti. Volendo si potrebbe anche evocare un demone (uno dei 72 sempre, si intende) solo per farsi preparare un panino - certo, sarebbe uno spreco alquanto idiota, ma lui sarebbe tenuto ad ubbidire e pirla chi l'ha evocato, ecco :D Chiuso questo breve excursus, torno al commento: sono felicissima tu sia curioso di vedere gli sviluppi, è proprio a quello che puntavo! E a questo punto spero proprio di non deludere le aspettative... da ciò che mi è parso di capire dai commenti missà che la storia prenderà una piega inaspettata, spero solo in maniera non, beh, deludente S: Spero bene, ma via, non si potrà che vedere una volta che sarà andata avanti a scrivere :'D Ah, e grazie mille per le note di merito! Sono davvero contenta tu abbia apprezzato la scena dell'esorcismo... altra scena che mi è piaciuto molto scrivere, devo dire. Insomma, son cose che danno soddisfazione :'D Come sempre grazie mille del commento! Spero di aver risposto in maniera adeguata e soprattutto sintatticamente non troppo mongospastica... ho sonno e non ho voglia di rileggere. LOL. A presto, spero! E grazie mille ancora, come sempre ^_^ <3

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 01 May 2013 04:12 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

Sulle visioni: mi piacerebbe discuterne con qualche programma chat che sennò siamo ancora qui domani, ma una cosa rapida: per quanto andiamo alle filosofie personali, l'"inevitabilità storica" è a mia modesta opinione una grandissima puttanata. Certo, ci fanno studiare pagine su pagine di cause delle guerre. E sono anche vere. Ma devi sempre considerare una cosa: quando qualcosa è successo, è estremamente facile vedere qualunque cosa come destinato a portare lì - e il legame causale magari c'è davvero. Solo che questo non significa altri esiti fossero impossibili, o anche solo improbabili. Prendi la guerra fredda: un conflitto USA e URSS direi che appariva molto più inevitabile di quanto sia mai apparsa la Grande Guerra (che in realtà fino a pochi anni prima era inimmaginabile dalla maggioranza della popolazione), eppure non c'è stato. Quanto fosse probabile che la guerra avvenisse, non possiamo saperlo, fare il rewind e rilanciare i dadi non si può... ma almeno come mia personalissima opinione, differenze davvero minime cambiano enormemente le condizioni e l'esito di una guerra. Anche posto che "dovesse" esserci, poteva benissimo partire cinque anni prima o dopo, avere alleanze anche profondamente diverso, e con enorme facilità avere un vincitore diverso. Se le visioni di Sergio sono probabilistiche, quindi, più che vaghe immagini confuse di guerra mi sembrano improbabili. (non so se hai letto l'Arte - il mio veggente probabilistico, Laaki, inizia ad avere visioni di guerra solo quando una delle due parti praticamente sta finendo di verniciare le navi volanti prima dell'attacco).
Ciao!

Risposta dell'Autore: Eh infatti, per questo sto avendo dubbi su come avevo messo io le cose S: ti spiego: sostanzialmente avevo ideato il meccanismo alle origini delle visioni di sergio sia come probabilistico sia come... "altro." Cioé, alcune visioni - la maggior parte - non sono una garanzia, ma un "è molto probabile succeda questo" senza avere nessuna certezza accada. Però non tutte, poche sono sicure al 100%, perché sono visioni di ciò che chiamo "punti fermi", nodi se vogliamo della storia, inevitabili. Ma qui si passa proprio a livello... strutturale, diciamo, del mondo in cui ambiento la storia S: Il tempo che ha questi "paletti", punti fissi (visivamente penso possa reggere il paragone di tantissimi fili che però passano tutti in tot. asole di aghi, o come cavolo si chiamano quegli aggeggi per il punto-croce). La guerra, e altre cose, sono alcuni tra questi "aghi". Non so se sono chiara S: A livello di coerenza interna mi sembrava potesse reggere, anche perché di solito cerco di giustificare le cose a livello metafisicomaggicoblabla che scientifico nelle storie che faccio - anche perché non sento di avere una conoscenza scientifica abbastanza ampia da potermi permettere di farlo. Ora però non sono più convintissima sia lecito... per questo avrei bisogno di un'opinione esterna S: A livello di coerenza interna mi pare ancora reggere, appunto, però adesso ho davvero il dubbio non abbia senso farlo. Non che sia un problema, eh, cambiare tutto - non ci vuole niente, non è importante per la trama - però prima di farlo volevo almeno vedere se è davvero da eliminare, perché l'idea dei paletti mi pareva carina xD Però appunto... la tua opinione sarebbe importante S: Ti ringrazio davvero quindi dell'attenzione e della disponibilità - e ancora scusa se sono tipo scomparsa, in effetti avrei dovuto almeno avvisare S:

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 01 May 2013 04:04 - Titolo: Demoni

Non ho niente contro i capitoli di collegamento, ma questo mi sembrava più che sostanziale - sarà che scoprire come funziona un'ambientazione per me è sempre metà del divertimento, ma l'ho trovato davvero molto interessante.
Unica critica, mettere la conversazione fra Ivan e i demoni qualche capitolo prima dell'incontro con la becchina, sarebbe meglio, secondo me.
Note di merito ad alcune battute: i demoni usati come servitù, il computer che regredisce ad abaco, e "«Prova a passare un mese a essere fermato da un gruppo di quindicenni metallari, che ogni volta che ti vedono per strada sentono il bisogno di chiederti cose come: “tipo, cioè, ma tu ci parli mai con Satana?”. Seriamente.»" mi hanno ucciso, completamente.
Stilisticamente, il poco raccontato va benone (con il presente bisogna usarlo ancora meno che con il passato - di fatto non lo uso quasi mai - ma qui è ben dentro i margini di accettabilità, anzi). Sono più scettico sulla parte in cui passa alla seconda persona rivolgendosi mentalmente a Sergio, nell'immediato mi ha confuso devo dire.
Riguardo agli eventi: scoprire diverse categorie di demoni, inevitabilmente, mi incuriosisce molto, immagino che presto ne sapremo di più. La storia del cimitero... porc xD. Ammetto un certo scetticismo quando la becchina ha iniziato a raccontare, devo avere letto così tanti fantasmi & simili che raccontano la propria storia da essere istintivamente cinico in proposito. Ma questa era davvero bella. Ammetto che personalmente avrei formulato diversamente il patto del demone (par di capire che sia il classico demone letterale, ma in questo caso la sua interpretazione è DAVVERO discutibile mi sembra, "Quando lei leggerà la lettera si innamorerà perdutamente di chi l’ha scritta" non lascia molto spazio, è concettualmente ben diverso da "chi crede che l'abbia scritta" - la formulazione così sembrerebbe proprio ESCLUDERE che possa innamorarsi della persona sbagliata.
A parte questo, gran roba, rubare come momento più importante la morte è geniale xD.
Continuo volentieri al prossimo capitolo, ciao!
(PS: visto che non ti becco in chat da millenni, rispondo al capitolo precedente su Chtae & preveggenza)

Risposta dell'Autore: uh davvero? Beh, ottimo! Si vede che a me dava tutt'altra impressione perché, già conoscendo tutto (e ci mancherebbe altro S: ) mi sembrava ridondante... felice così non sia, comunque! Uh per la conversazione intendi quella a inizio capitolo? Dici che se la infilo come conclusione al capitolo scorso - quello delle suore - va bene? Sarebbe in effetti conveniente anche perché così darei una conclusione degna di questo nome a quel capitolo :'D Felicissima che le battute ti abbiano divertito, poi - quella del computer è liberamente ispirata alle mie osservazioni sull'attrezzatura tecnologica del nostro liceo :'D Per il raccontato... beh ottimo °° Volevo appunto vedere fin quanto potevo spingermi in là, se adesso so che in questo capitolo rispetta i canoni di accettabilità ho un modello su cui basarmi. Per la seconda persona invece... in effetti così di botto a inizio scena è abbastanza destabilizzante S: però niente che non si possa risolvere tranquillamente. Riguardo al contenuto invece... bene, sono contenta che la faccenda dei demoni incuriosisca °° Il mio obiettivo è riuscire a spiegare quanto più possibile senza sfociare in infodump o coincidenze irrealistiche varie. Spero proprio di riuscirci, a questo punto! E grazie anche dei complimenti per la storia della becchina... beh, son cose che danno sempre piacere, specialmente in questo caso! ^/////^ Sì, il patto con il demone è una roba che devo assolutamente sistemare, me ne sono accorta anche io rileggendo, però ho lasciato perdere per continuare il capitolo e poi me ne sono dimenticata! S: Ma anche qui è questione di una frase... sistemerò in fretta, promesso! E grazie per la genialità, ma non è del tutto mia :'D MI ha fatto venire l'idea un numero speciale di sandman su Death che si intitolava appunto "il più grande momento della tua vita" o simili. Alla fine il contenuto è diverso, ma senza sandman non avrei avuto l'idea<3 Grazie mille comunque! E ho visto il commento, rispondo subito S: (scusa se sono sparita da msn, ma ho avuto un paio di casini tra sere a studiare e impallamenti di password S: nel caso se non ti trovi scomodo ci sono sempre i messaggi di facebook! io e tiago stiamo praticamente comunicando così xD) Comunque... passo subito agli altri commenti, e come sempre grazie mille dei complimenti e delle osservazioni °°

[Segnala]
Recensione di: Aealith Firmato - Data: 18 Apr 2013 00:58 - Titolo: Angeli

Pince-nez? CIT.!

La storia della guardialella del cimitero mi è piaciuta. Certo firmare accordi poco chiari con demoni non va a favore della propria esistenza. E sì "il momento della vita" mi ricorda qualcosa :P

Ok letto anche l'intermezzo è interessante, si prospetto un reclutamente coatto per il nostro protagonista. E il discorso sui Neph potrebbe essere interessante. Attendiamo nuove.



Risposta dell'Autore: Plagio spudoratamente everything<3 (non c'è niente che faccia satanismo quanto un pince nez!) Comunque son contento che entrambi i capitoli ti siano piaciuti! Per lo sviluppo... eeeh, vedrai! ;D Ad ogni modo grazie mille - e si aspettano nuove anche da parte tua, signorino u.u

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 14 Apr 2013 10:11 - Titolo: Angeli

...mh. Questo capitolo ha un retrogusto di selerian. Un intermezzo al gusto di complicamento di trama!
Prevedo una trama complicata fitta di plot twist(s?) che non coglierò mai.
Eccellente! Sta storia è sempre meglio.

Molto interessante. Dunque, i nehilim hanno un numero per nome, sono bigotti persi – cioè, estremamente cattolici, e quando esorcizzano tendono al teatrale. Una razza particolare.
I turchi infedeli hanno un Loro dalla loro – credo, visto che ammazza facilmente i teatrali bigotti.

E a Roma sanno del simpatico gruppetto di esorcisti senza permesso. E li vogliono con loro contro un Loro (ok scusa, la smetto)
Strano però... i nephilim sono mezzi angeli, no? E il figlio di un angelo non sa come funzionano le cose ai piani alti? Un mezzo angelo sotto un umano... Nah, scusa, giusto un rimuginamneto che non c'entra con la storia!

Bell'intermezzo. Incuriosisce molto, e quello è il ruolo degli intermezzi ;)

Risposta dell'Autore: Devo dire che leggere selerian mi ha condizionata molto nell'uso degli intermezzi :'D - ma ad essere sincera 'sta storia è sempre stata così, con il complicamento di botto. Ma in realtà è un finto complicamento, davvero, non ci sono molti plot twist - oddio, magari ci sono ma io non li percepisco così, non saprei - ma in ogni caso è davvero lineare come storia! di certo da ora in poi sarà più movimentata, spero di riuscire a gestirla bene S: Sono assai felice incuriosisca comunque u.u Oddio non tutti i nephilim sono bigottissimi, 52 però sì, lo è particolarmente - spero risulti credibile, volevo farlo macchietta ma non troppo S: Comunque sì, i turchi hanno un DDDDemone con la D maiuscola e i nephilim sono mezzi angeli, ma che non traggono molto vantaggio da questo - fai conto che "mezzi angeli" nel senso di figli di un angelo e una mortale, il problema è che gli angeli in questione sono angeli caduti che hanno ceduto ai piaceri della carne e menate varie. Per questo i nephilim hanno questo fardello da portare, di essere frutto di un peccato commesso niente meno che da un angelo - quindi ancora più grave - e sostanzialmente è una cosa strumentalizzata dalla Chiesa per tenerli buoni e usarli più come strumenti che altro. poi c'è anche la faccenda della chiesa fondata da uomini (gesù a detto a pietro di fondar la chiesa, mica a un nephilim) e cose così... cioé a livello puramente di potenza non ha senso, però ehi, son cristiani :'D Ah, tra l'altro, questo è quello che nella storia è ritenuta verità dogmatica, ma in realtà i nephilim sono un'altra cosa - solo che non lo sanno. E chiedo perdono per la spiegazione terribilmente incasinata, ma non sono nel pieno delle mie facoltà dopo aver passato una giornata a correre uù""" Ad ogni modo, grazie di nuovo per il commento, i complimenti e tutto! ^_^ a presto!

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 14 Apr 2013 09:23 - Titolo: Demoni

Oh bello è tornata la storia! Oh bello bis, anche due capitoli!

Fico, tutto fico. Lo stile resta molto buono (vai di prima persona, vai che ti vien molto bene) e il racconto del passato della tipa dannata è proprio ben realizzato.
Pollice in su!

Certo che il caro esorcista non si gode nulla, manco il sonno!
E, adoro i demoni che interrogati sanno ma non dicono. No, sono ironico, piccoli bastardi parlate o vi trito! Voglio sapere.
Triste la storia della becchina lesbica, ma... una cosa devo dirgliela (parlo coi personaggi altrui, che forte, eh?) cogliona! Uno ti dice che quella si innamorerà di chi ha scritto la lettera e in cambio vuole il nome! La fregatura è lampante! L'ho colta pure io!
Senza nome manca il “chi”. E la prossima volta leggi sandman, che ti spiega bene qual è il MMMomento della vita.

Scleri a parte, sta cosa di Loro incuriosisce. Allora i demoni della suora sono il livello mega (alla digimon!) di quelli piccoli e omertosi? E Loro sono un altra cosa... mh.

Più tardi il secondo!

Risposta dell'Autore: Yay, due capitoli per farmi per donare del MOSTRUOSO ritardo, ma come sono brava :P Comunque ti ringrazio tantissimo! Sono davvero felicissima ti sia piaciuto questo capitolo e che trovi lo stile sia buono - sì, ormai sto praticamente ripensando a tutte le storie per poterle scrivere in prima, mi sto rendendo conto che mi viene molto meglio S: Felice che la storia della lesbo-becchina sia stata di tuo gradimento - ah sì, coglionaggine completa, ma dai, ha il trauma del momento a giustificazione (credo) :'D Eh eh, mi cogli preparata! Sandman è, per ora, in assoluto il mio fumetto preferito. Da cosa credi abbia preso l'idea della morte? Le cose migliori non sono mica farina del mio sacco :'D la cosa è un po' deprimente in effetti, ma comunque... beh dai, direi che cosa siano i "loro" lo si capisce nell'altro capitolo ^_^ Ecco diciamo che per questa storia fa comodo avere un minimo di conoscenza per quanto riguarda la mistica cristiana... ma spero comunque si capisca anche semplicemente estrapolando informazioni dalla storia :'D In ogni caso, come sempre, grazie mille dei complimenti e di continuare a leggere ^_^ E se trovi qualcosa che non va, tranquillo e spara a zero ;D

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 25 Mar 2013 13:21 - Titolo: In cui qualcun altro accetta una proposta di lavoro

Ciao,
scusa l'infinità di tempo trascorsa dall'ultima recensione, ma essendomi furbescamente lasciata indietro un esame e avendo un esonero da preparare non c'è giorno che non passi sulla stramaledetta pedagogia e sulle decisamente più piacevoli Letterature Comparate ;-//
Da quel che si inizia ad intravedere qui pare che tu abbia trasferito la composizione politico-geografica passata ai giorni nostri. Si parla di guerra santa e di Sacro Romano Impero, ma anche di missili, cellulari e tram. Mi sembra una mossa originale, anche se aspetto di andare avanti per avere altri flash descrittivi.
La narrazione è scorrevole e piacevole. Ivan è sempre sullo stile protagonista giovane e altamente sarcastico oltre che disilluso che non fa mai male a mio avviso ^^ e mi diverte il suo punto di vista e dunque anche la storia .
Sergio sa il fatto suo. Rispetto lo scorso capitolo mi ha fatto un'impressione diversa, migliore nonostante le frecciate ciniche di Ivan. Certo qui lo conosciamo meglio, ma il fatto che lo sguardo del protagonista non sia riuscito a fiaccare tanto la sua immagine mi sembra un buon risultato. Vuol dire che è un personaggio forte.
La chiromanzia è un lavoro sessista, oh già! XD Quella parte mi ha uccisa. Non me l'aspettavo! ;-)
Come non mi aspettavo, o non avevo capito, che Hans fosse posseduto da un demone, ma forse lo scorso capitolo non ne avevi parlato...Non ricordo, scusa :-s
Sono curiosa di vedere che razza di business meteranno su quei due. Jerard sembra sapere il fatto suo, e Sergio è piuttosto convinto. Resta solo Ivan, che ovviamente avendo il compito più difficile è un po' dubbioso... “Caruccio” il demon-sciarpa e “carucci” i demoni casalinghi appassionati di biscotti. Quanto li capisco, avevo l'acquolina in bocca pure io ^^ e Ivan che si sente un dio ad estorcere loro informazioni così XD
Ben fatto! Alla prossima!

Risposta dell'Autore: Nah tranquilla, come ho già detto nella shout con il tempo atroce che impiego per scrivere i capitoli puoi prendertela comodissima :'D condoglianze per pedagogia e letterature comparate, sembrano cose brutte. E in bocca al lupo in generale per esami da venire :S Comunque, passo a rispondere al commento al capitolo va' :'D Esatto, sostanzialmente in questa storia ho fatto un mashup di periodi storici mica da ridere per costruire un mondo che avesse un collegamento con il nostro, anche se non fisso in un periodo storico particolare (bieco stratagemma per evitare un'accuratezza storica troppo limitante :'D) Spero di riuscire a inserire abbastanza descrizioni! Purtroppo sono il mio punto debole, sto cercando di migliorare ma non so se ci riesco S: specie poi perché non vorrei esagerare, essendo in prima persona e narrato da chi in un mondo del genere ci vive... spero di riuscire a inserire abbastanza informazioni! Ivan è il cinismo e l'indifferenza fatta persona sì :'D però alla fine non è pensato come antipatico, quindi sono felice che risulti apprezzabile. Sono felice anche ti piaccia Sergio, ammetto di divertirmi molto con il suo personaggio e per ora sono proprio contenta abbia riscontrato approvazione - non pensavo! E felice anche ti sia divertita con il lavoro sessista (è seriamente da tre o quattro anni che ho in mente quella battuta :'D) Uh no, in realtà veniva subito detto nello scorso capitolo, di Hans... però tranquilla, è solo una piccola dimenticanza, non è nemmeno un personaggio molto importante ;D E che dire poi... beh, come decollerà il loro business lo vedrai nei prossimi capitoli :'DGrazie mille del commento come sempre, alla prossima! ^_^ E se hai critiche o osservazioni non risparmiarti °°

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 27 Feb 2013 20:22 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

arrivo solo con un paio di secoli di ritardo, che vuoi che sia :D?
cooomunque, capitolo bello corposo, non c'è che dire, e pieno di tanti begli spunti :P.
a quanto vedo pure ivan si pone la domanda che mi sono fatto io a fine capitolo. come piffero è successo che ha fatto uscire un demone dal corpo dell'indemoniato? tra l'altro la parte in cui prova a fare uscire ma' è una chicca :P.
detto questo comunque, pur non avendo una vaga idea di come abbia fatto a portare a termine il precedente esorcismo, il ragazzo si fa convincere da sergio a procedere con il secondo (che tra l'altro, piccola parentesi, io adoro sergio. ha delle battute che ti cappottano :D. tanto per fare un esempio, quella che ha fatto prima di accendersi la sigaretta in macchina è eccezionale. sta sicura che prima o poi te la rubo :3 ).
ma restando a quanto successo in macchina... la conversazione sulla guerra è mooooolto interessante. e non penso sia messa lì per caso. cioè, stando a quanto dice sergio c'è una guerra in arrivo, mica roba da ridere :S. uno dei due punti inquietanti del capitolo, del secondo parlo tra poco.
devo dire che la descrizione iniziale che sergio aveva fatto del convento era... vabbè, geniale ma quello era sottointeso, ma direi abbastanza fuorviante :D. comunque sia sono capitati bene i ragazzi, è un convento in cui di fatto è come essere di casa. le suore pure sanno che sono demoni e non si fanno problemi :P. e qui arriva il secondo punto inquietante, la contabile con mezzo girone infernale nell'ombra :S. non è normale, e quello poco ma sicuro, ma pure certo che non è un buon segno. e a giudicare da quanto erano ben pasciuti i demoni lì, direi che non sia un buon segno non solo per lei :S.
e arriviamo all'esorcismo vero e proprio. tanto per cominciare ivan scopre che non solo può ordinare ai demoni di uscire, ma in generale mi sa che possa ordinargli di fare quello che vuole, visto che ne obbliga uno a inchiodarsi dove si trovava. a quel punto però gli tocca fare i conti con il non sapere come aveva fatto a fare uscire quello della volta precedente. motivo per cui deve fare un mezzo milione di tentativi, ma nell'ultimo pare che cambi qualcosa. se ne rende conto più il demone che lui, almeno all'inizio, ma lì è chiaro che sia cambiato qualcosa visto che il povero demonuccio se la fa sotto (e anche lui non ha tutti i torti in fin dei conti, non voleva far male a nessuno :P). dunque la domanda a questo punto diventa: che cosa è cambiato tra l'ultimo tentativo e tutte le altre volte? mah, al momento son misteri :P.
fatto sta che ivan ha fatto due esorcismi riusciti, può farne quanti ne vuole ormai (basta dire il giusto numero di "esci", in fin dei conti :D. o, più praticamente, scoprire cosa sia cambiato dall’ultima volta e tutte le altre volte. Il fatto che nelle vicinanze ci fosse il generatore del demone, suor decimia? Un’idea buttata lì a caso :P).
ok, io dico gran bel capitolo (finale incluso, con sergio che esce con mezzo quintale di marmellate :D. e ivan che prova a mettere il guardia la contabile dal mezzo inferno che si porta dietro). e tra l'altro, scritto davvero bene per me, e con battute di gran classe :D.
ciao e al prossimo capitolo ^_^.

Risposta dell'Autore: Ah guarda, due secoli è proprio il tempo medio che impiego per scrivere, quindi... direi che sei a cavallo :'D Ad ogni modo, sono davvero contenta il capitolo ti sia piaciuto ^_^ E soprattutto che ti abbia divertito - ruba, ruba pure le battute, ne sono onorata<3 ...ti chiederò copyright con interessi prossimamente uù Ahem, scemate a parte comunque, grazie mille ^_^ Felice anche la conversazione sulla guerra ti abbia interessato - in realtà la guerra coi turchi rimane MOOOOOLTO sullo sfondo durante tutta la storia, però ci tenevo ad inserirla, mi piaceva l'idea di una qualcosa di più grande che però non tocca direttamente la trama... non molto almeno. Ad ogni modo, riguardo a quella conversazione, però, Selerian mi ha fatto notare un problema riguardo alle visioni di Sergio :S Dopo averci pensato su penso che, per come funzionano le visioni, il problema potrebbe non sussistere... però non ne sono sicura e mi rimane qualche dubbio. Tra un po' di capitoli comunque ci sarà una spiegazione sul meccanismo delle visioni, missà che vi chiederò di farci attenzione per scovare eventuali buchi logici :'D Oh yeah, la suora con la scorta demoniaca non è mica normale... e son davvero felice sia risultata inquietante ^_^ In realtà come si vedrà nel prossimo capitolo non è poi così terribile... o meglio, c'è di peggio. Che poi il perché abbia così tanti demoni dietro sarà spiegato eh, anche se parecchio più avanti, quando ritorneranno le suore :S Oddio, riguardo alla questione dell'esorcismo... in realtà è molto semplice, diciamo che è tutta una questione di voce: come noi passiamo, non so, dal parlare al cantare ivan passa dal parlare alla vocetifaamabilmentecontrollareidemoni. Doveva solo riuscirci, come quando noi riusciamo a prendere una nota, per dire. Non so se hai letto, di Pratchett, i romanzi con Susan, la nipote di Morte... ho preso brutalmente ispirazione dalla sua "voce" :'D Ad ogni modo, missà che dovrò cercare di rendere più chiara l'analogia allora :S Iiiiiiin ogni caso ribadisco che sono davvero contenta il capitolo ti sia piaciuto tanto, ti ringrazio come sempre del commento e dei complimenti ^_^ Anche troppi complimenti, direi :'DDD Però comunque son felice ti sia piaciuto, spero di non far casini proseguendo! Appena noti qualcosa che non va, comunque, segnala senza remore u.u Grazie ancora, e a presto! ^___^<3<3<3

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 14 Feb 2013 15:25 - Titolo: In cui qualcuno ha un'idea geniale

Ok, eccomi qui!
Allora, questa volta il nostro protagonista è un mezzo demone. Mi piace che non si abbia una descrizione di lui fino alla seconda scena. La parte iniziale, del tentato esorcismo, è ben piazzata e crea curiosità. Ci si chiede “cosa avrà mai fatto e chi sarà questo Ivan da trovarsi in una situazione così paradossale?” XD Beh, inizialmente – fino almeno alla bestemmia e alla comparsa del diavoletto – sembra una persona del tutto comune. Poi inizia a fare sul serio e bisogna dire che è stato anche volenteroso: li ha lasciati fare finchè non ha visto che era davvero in ritardo ^^
Ora sono curiosa di sapere di più sul suo conto, anche perché intuiamo che non è un umano – o comunque non del tutto -, e che dal suo aspetto tutto ciò traspare, ma mi piacerebbe anche capire QUALE è il suo aspetto! Per trovarvisi a disagio lui stesso…
E poi chi sarà quest’altro ragazzo? E quale sarà la sua idea geniale? Tante domande che creano la giusta curiosità.
A presto ;-)

Risposta dell'Autore: Ma salve! ^_^ Innanzi tutto grazie mille di aver iniziato anche questa storia<3 Sono felice questo primo capitolo susciti curiosità - obiettivo raggiunto - e non temere, la descrizione dell'aspetto di ivan arriverà... proprio nel prossimo capitolo, se non ricordo male. Grazie mille per il commento e a presto! ^__^<3

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 30 Jan 2013 04:18 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

Lol, a qualcuno è piaciuto Rothfuss per caso? La parte in cui riesce a dare ordini al demone, per qualche motivo, mi sembra nel suo stile come descrizione. Il che, inutile dirlo, è un complimento.

La parte al mercato mi ha fatto sogghignare più volte - Sergio continua a stare simpatico (sicuramente più di Ivan). Il potere di Ivan inizialmente pensavo non funzionasse sui mezzodemoni, ma in realtà non è nemmeno detto: non stava usando "la voce". E in realtà, se dovessi scommettere, punterei sul fatto che possa comandare anche i mezzodemoni. Se è vero, avrà risvolti interessanti immagino.

A nome di tutte le persone distratte che non sanno guidare, mi sono ritrovato nella descrizione di Sergio che guida. Interessante la loro conversazione al volante. Segnalo una cosa: che Sergio possa vedere il futuro lontano (immagino) anni di intere nazioni... sinceramente mi crea qualche problema. La scena non so quanta importanza avesse. Se ci hai pensato e ti sta bene, ok. Ma visto che ho già avuto per le mani divinatori, ho pensato un po' alle implicazioni del loro potere.
Se Sergio può vedere avanti nel futuro di anni... è lo Chtae xD. O meglio, è quello che Bast crede sia lo Chtae. Il fatto che non controlli le visioni è secondario: al di là del suo potere, ha GROSSE implicazioni sulla realtà in quanto tale. Se il futuro fra due anni è determinato, significa di fatto che quel futuro è completamente deterministico (non esistono né casualità né libertà di scelta), visto che se esiste una possibilità di errore - per quanto bassa - nella sua conoscenza del futuro, amplificandola a distanza di mesi o anni e sull'interazione di milioni di persone, diventa assoluta incapacità di predizione. Tradotto: o quel che vede è una certezza, e NULLA può cambiarlo (lui incluso), o non c'è alcun modo in cui possa vedere eventi politici lunghi anni. Se anche l'unico fattore non considerato dalla visione fossero le sue scelte, amplificando a distanza di anni gli esiti di, toh, il movimento dell'aria che respira, di fatto riscrivi la storia da capo. Eventi complessi come guerre hanno così tante variabili che l'unico modo per darne predizioni affidabili in anticipo di anni è essere del tutto infallibili. Che narrativamente si può fare, ma non so se è un'implicazione che ti va bene, nella specifica.

A parte questo, simpatico l'esorcismo: la suora che parla Turingio continuava a farmi ridere come un idiota ad ogni battuta scritta in simboli, e sono morto quando il demone si è presentato in turingio xD. La corte di demoni di Agnese immagino la rivedremo... e dalla reazione di Ivan, deduco che i demoni, almeno quando molto potenti e grossi, possono influire negativamente sugli esseri umani anche senza possederli. Il che è rilevante sotto diversi punti di vista... tra cui il fatto che il potere di Ivan, in questo caso, ha utilità ben al di fuori degli esorcismi. E sempre del suo potere, ne vediamo il primo limite: non influenza demoni sopra un certo livello di potere.

Il racconto si mantiene molto interessante, ma ammetto che spero davvero di vederlo accelerare :P. Ciao!

Risposta dell'Autore: ...wait wait wait, sul serio? Okay, adesso mi sento MOLTO onorata :'D ma no, probabilmente sei saturo di rothfuss e lo vedi ovunque (ma comunque accetto MOLTO volentieri il complimento e gongolo) Al solito, andiamo per ordine. Riguardo alla scena del mercato... fantastico, sono felicissima ti abbia divertito, era lì per quello :'D Sergio come personaggio piace parecchio anche a me, quindi sono contenta venga apprezzato. Riguardo a Ivan e al suo potere... nah, purtroppo qui devo smentire, sarebbe stato assai figo ma i mezzi-demoni sono una cosa completamente diversa dai demoni quindi ho preferito non estendere il potere anche a loro :S LOL la scena della guida... beh, avevo appena iniziato a fare le guide io, sono stata ispirata dalle mie disavventure u.u anche se a mio discapito non ho mai rischiato di andare contro un tir :'D comunque sono assai felice sia stata apprezzata ^_^ Per quanto riguarda la faccenda della visione... mah, relativa importanza diciamo. Per il meccanismo delle visioni... ecco quella è una cosa che prendo con le pinze :S le sue visioni non sono infallibili, come hai ben detto, e sinceramente non mi ero posta il problema sulla guerra. Nel senso, studiando le cause che hanno portato alla prima guerra mondiale a posteriori la guerra stessa risulta INEVITABILE. o almeno così mi è sembrato, roba che era già segnata nel momento in cui hanno cominciato a far valere gli interessi coloniali :S ora però mi sollevi dei dubbi, forti dubbi, pure sul meccanismo delle visioni. Solo che se inizio a scriverlo qui faccio un papiro di risposta e non mi sembra il caso, facciamo che quando hai tempo/voglia ti chiedo aiuto in privato ecco :'D Con allegata richiesta di informazioni su quel "ciò che Bast crede sia lo Chtae". Altra delle rivelazioni sugli indizi sparsi da Rothfuss per caso? :P Comunque, a parte la faccenda delle visioni (che spero di chiarire :'D) sono contenta il capitolo nel complesso ti sia piaciuto e ti abbia divertito - la suora che parla in simboli ha colpito? Ma bene! ci contavo :'D E sì, hai colto il primo limite: demoni di un certo potere non vengono influenzati dalle capacità di Ivan °° Questo posso dirti sarà abbastanza importante in seguito, anche se immagino sia abbastanza evidente ;D E ehm, accelerare in senso di trama o in senso di velocità di scrittura? u.u""""""""" per una volta spero nella prima LOL. No vabbeh, scherzi a parte, cerco di velocizzarmi il più possibile :S ora ricomincerò a scrivere, spero di non metterci eree geologiche. A presto si spera, comunque, e grazie mille come sempre! ^_^

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 06 Jan 2013 15:00 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

adoro questa storia! Ivan è terribilmente (e perfettamente) "ma chi cazzo me l'ha fatto fare?" e fa quasi tenerezza, sergio sa un po' troppe cose, e forse non solo riguardo il futuro, e l'avventura tra le suore è stata comica, inquietante e anche triste (poveri demoniettini) e i Demoni (maiuscola) dietro agnese danno parecchio da pensare... beh, in effetti credo che la gente di chiesa sia una gran fonte di demoni! bella bella, quindi ancora ancora!

Risposta dell'Autore: Wowowow, adorare addirittura? Cavolo, ma GRAZIE mille! ^___^ sono davvero contenta riscuota successo e che ti piaccia tanto ^_^<3 riguardo alle previsioni... eeeeh, a tempo debito si vedrà tutto ;D grazie ancora! ^_^

[Segnala]
Recensione di: Aealith Firmato - Data: 28 Dec 2012 01:55 - Titolo: In cui Ivan impara a parlare

"Soffio d'eternità"! I see what you did here! Lo stesso vale per il demonietto grufolante(che mi ha steso).

Il capitolo mi è piaciuto e i vari pezzi mi facevano ridere anche se le suore le ho trovate meno interessanti della famiglia(interessante la suora circondata ma forse c'è meno da pensare: "ok è una suora, ok c'è qualcosa di non precisato che non va").



Risposta dell'Autore: ohoh, ma salve anche su questi lidi<3 Grazie mille del commento, felice ti abbia divertito ^_^ le suore avrei potuto (e voluto) sfruttarle meglio, spero di riuscire a far qualcosa di più simpatico alla loro ricomparsa. Grazie del commento comunque, sono davvero contenta ti sia piaciuto! E avanti con il labor motosegae, eh u.u

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 10 Nov 2012 12:35 - Titolo: In cui è tutta questione di fingere bene

Ma che ficata sta storia! Dunque, direi che la prima persona ti riesce molto bene, lo stile è scorrevole e ricco (come si dice della zuppa buona!) e la vicenda promette bene.
Grandi i personaggi, il caro mezzo demone è una chicca, con il suo vago “ma che cavolo sto a fa’?” e tutte i suoi ben riusciti pensieri. È la versione molto molto meglio riuscita della tipa della mia stria di fantasmi ;) E molto interessante Sergio, adoro il suo atteggiamento da venditore :D interessante e misterioso il giusto anche il restaura cadaveri.
Interessante anche la cosa dei demoni, la loro “nascita” e il funzionamento delle possessioni.
Complimentoni, insomma. Andrò avanti moolto volentieri!

Risposta dell'Autore: Olé, ma grazie mille! *_* Sono davvero contenta la storia ti piaccia, e soprattutto che trovi mi riesca bene la prima persona :D Grazie mille davvero! Spero di non deludere con il proseguire dei capitoli :'D Grazie del commento e dei complimenti<3

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 27 Oct 2012 18:24 - Titolo: In cui è tutta questione di fingere bene

Molto bello! Degno di nota che anche se è solo capitolo tre, quando il demone (si direbbe) obbedisce a Ivan, sono rimasto davvero sorpreso - mi era già ben chiaro che NON dovrebbe succedere.

Ma andiamo con un briciolo di ordine. Buono il sistema di dare informazioni sulla magia - è giustificato che Ivan le cerchi, e il diario ci consente una forma "a lezione" senza essere innaturale. E il metodo dei biscotti rimane geniale.

Il metodo "prima fare, poi pensare" è sempre il migliore, approvo profondamente xD. Anche se va detto che gli sarebbe andata molto male, se Ivan non avesse sottovalutato le proprie capacità.

L'incontro con la famiglia l'ho adorato - la parte del falso latino mi ha fatto morire dal ridere, e la famiglia è resa crudelmente bene. Ecco, qui un'unica cosa... la presa in giro della famiglia tiratissima è divertente e realistica, solo che si sente acidità da parte TUA e non solo di Ivan. Con tutto quello che posso essere d'accordo, alle solite le posizioni dell'autore va benissimo che si capiscano, ma non dovrebbero sentirsi - non è un grande difetto, fossi in te non starei nemmeno a correggere, ma segnalo :P.

Il pezzo forte è decisamente l'esorcismo, comunque. Iniziavo a pensare che Ivan avrebbe miseramente fallito e basta - e mi chiedevo cosa avrebbe detto Sergio ai nostri bravi borghesi - quando arriva la soluzione xD. Dunque, sappiamo che i Nephilim possono fare quel giochetto, ma Ivan pare abbastanza certo di non essere un Nephilim, e immagino saprà quel che dice. Mi viene il dubbio che il suo potere sia "dare ordini" ai demoni, e non solo vederli come pensa lui. Visto che di solito non possono fare granché di utile, mi pare plausibile che non abbia mai provato. Nel capitolo scorso non lo vedo formulare niente come ordine, in effetti, quindi per ora non so dire quali siano i limiti di questo potere. Comunque ho la sensazione che sarà tanto una risorsa (nell'immediato) quanto un guaio, perché se è vero che difficilmente la Chiesa si interesserà più di tanto di una manciata di ragazzi che fanno esorcismi illegali, venendo a sapere che uno di loro ha il potere di comandare i demoni le cose potrebbero cambiare. Per carità, per ora non sembra un potere utilissimo (a parte per fare concorrenza al papa xD), ma stai a vedere cosa altro possono fare i demoni... e viene il dubbio, che i suoi poteri possano influenzare anche 'sti famosi nephilim? Oppure lui E' un nephilim, nel qual caso si troverà comunque il papa alle costole.

Sull'ultima scena, io lascerei così o, se ti irrita il raccontato, cancellerei, ma specificamente NON la riscriverei in mostrato stretto. Il raccontato è effettivamente efficace per chiudere sottotono - uno dei rari casi in cui lo consiglio specificamente - con la prima persona lascia la sensazione che il personaggio sia distrattostanco e non stia seguendo troppo quel che succede. QUindi direi che qui è corretto. Comunque, se ti dà fastidio non cambia molto cancellandolo - ma eviterei davvero una lunga e anticlimatica conversazione conclusiva riportata per intero.

Uh, nota di merito per il protagonista: mi piace. Difficoltà a interessarsi di qualunque cosa, incluso sé stesso, obbiettivi molto materiali e nemmeno particolarmente alti. La seconda, in particolare (bella la scena in cui ragionava su perché voleva soldi xD) è qualcosa che cerco occasionalmente di fare ma in genere con poco successo :S. Ciao!

Risposta dell'Autore: Awn, ottimissimo! *_____* cavolo, sono felicissima di aver iniziato così bene ma adesso ho l'ansia per mantenere lo standard diciamo :'D spero di non deludere :S Sono davvero contenta che sia chiaro che il fatto che il demone obbedisca ad ivan sia come minimo strano. Eccellente °° Il diario è spudoratamente lì per dare informazioni a ivan (e al lettore :D) sono davvero contenta che la "lezione" così risulti naturale, bene ^_^ Tiro un sospiro di sollievo, temevo risultasse troppo artefatta come cosa :'D Il metodo dei biscotti dovrebbe essere omologato uù Già, il metodo prima fare poi pensare può anche portare al completo, completissimo disastro - diciamo che in questo caso gli va molto di culo che come coppia funzionano, sergio è quello che prende le iniziative idiote, ivan quello che cerca di metterci dentro un briciolo di ragionevolezza. Era veramente un grosso rischio, ma ho visto fare cose anche più idiote... mi sembrava sufficientemente realistico xD Riguardo alla famiglia... felicissima ti sia piaciuto l'incontro LOL ^___^ E argh, sì, me l'avevi detto :'D temo di essermi divertita un po' troppo a spargere veleno. Ma non è un problema, davvero, penso basti poco a correggere, a tempo debito sistemerò - che mi darebbe fastidio lasciarlo così sapendo che si potrebbe sistemare con giusto un paio di accorgimenti ^_^ grazie mille della segnalazione, come sempre!<3 Sono contentissima l'esorcismo risulti il pezzo forte, anche perché di esorcismi del genere non ce ne saranno più - logicamente. Tranne uno, certo, ma *quello* è un'altra storia e abbastanza spoiler ^_^ Ad ogni modo, davvero felicissima ti abbia colpito quindi! ^_^<3 Riguardo poi alle tue speculazioni... ci hai azzeccato praticamente su tutto, complimenti :D Ne sono contenta, ovviamente - quanta felicità nelle mie risposte! Ivan non è assolutamente un nephilim - e quando i nephilim compariranno sarà anche ovvio il perché. Il suo potere è quello di dare ordini ai demoni, anche se non è così semplice - del resto, lo si vede nel prossimo capitolo. Ha senza dubbio delle limitazioni, e per quanto comodo a breve termine sarà la causa di parecchi guai successivi, ma evito di scendere nel dettaglio che è meglio. Sull'ultima scena... no no, non mi irrita per niente il raccontato, anzi! Diciamo che il dubbio me l'ha fatto venire l'amica a cui faccio leggere in anteprima i capitoli (è un mostro quando si tratta di beccare errori di battitura °°) che non ne era molto convinta, quindi ho preferito chiedere pareri altrui. Sono contenta comunque vada bene così, mi sembrava veramente atroce dover scrivere tutto S: Ho usato il raccontato proprio per i motivi che hai detto tu, quindi son contenta di averci visto giusto, bene! Grazie mille! ^_^<3<3 E sono anche FELICISSIMA ti piaccia ivan, eccellente °° Grazie mille per tutto come sempre, spero di non fare castronate con i prossimi capitoli (okay, il prossimo immediato a me non era piaciuto ma vabbeh, diciamo i prossimi dopo quello ecco :S) Grazie mille di nuovo! ^_^<3

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 27 Oct 2012 17:50 - Titolo: In cui qualcun altro accetta una proposta di lavoro

Ok, passiamo a commentare anche questo. Qualcuno considera la descrizione allo specchio un trucco da evitare, ma personalmente ho sempre pensato vada bene - alla fine è normale guardarsi allo specchio al mattino, e per chi ha un cattivo rapporto con il proprio aspetto (per esempio perché dimostra di non essere umano xD) è anche ragionevole che "noti" diversi dettagli. Quindi in protagonista è piccoletto (il prete gli dava "un metro e settanta per cinquanta chili", che fa sembrare me massiccio...) , capelli verdi, occhi con iride innaturalmente chiaro - ma non dicromatici, o sbaglio? Quindi immagino abbiano tutto occhi strani, ma i dettagli cambino da uno all'altro.

"Questa volta deve essere sincero. Nessuno con un minimo di udito si presenterebbe come “Sergio” se potesse scegliersi un nome." mi ha fatto parecchio ridere xD. E anche se parecchio tempo fa me l'avevi detto, non avevo letto l'introduzione alla storia, inizialmente, e quindi la proposta di lavoro mi ha preso di sorpresa: ricordo che mi ha stupito parecchio. L'idea dei mezzodemoni che fanno esorcismi è molto simpatica. Per ora, su quest'Europa, sappiamo che il Vaticano è perfino più potente che da noi, che il Sacro Romano Impero è ancora in giro, ma devo dire che per ora non ho notato molte differenze dal mondo reale. La Boemia non sembra molto ricca, ma non è che nel mondo reale la Repubblica Ceca nuoti nell'oro, e il livello tecnologico direi che è identico al nostro.

Il veggente mi piace, in particolare la tendenza a passare in modalità Venditore - si vede, in generale, che si rapporta con le persone in modo artefatto. Immagino che sia abituato ad avere più informazioni di quante ne abbiano loro, e questo renda difficile essere naturali anche volendo.

Il veggente travestito da zingara mi ha divertito parecchio (ho letto di recente una scena di Martin in cui la regina andava dall'immancabile vecchia zingara che le prediceva il futuro, e continuavo a sogghignare immaginando che fosse Sergio travestito xD). Quella di incontrare le aspettative sembra essere una costante di questo racconto. Ci sta, è molto vera, anche se bisogna prenderla un filo dal lato comico per distorsioni COSI' grandi - realisticamente, a Sergio penso converrebbe interpretare il giovane zingaro che vive per strada o simili, perché la gente si inganna molto volentieri ma non deve vedere una cosa palesemente falso, e ho qualche dubbio su quanto realisticamente un ventenne squattrinato possa travestirsi da vecchia zingara (e avere una voce compatibile) senza spendere un capitale. Idem per Ivan come prete, in un certo senso, è talmente spudorato che EVIDENZIA l'irregolarità invece di permettere al cliente di passarci sopra (a meno che i preti in questa ambientazione non siano comunemente giovani con i capelli verdi - non sono ironico, se è così è perfettamente credibile ma per ora non ho informazioni in proposito). MA tenuto conto di un briciolo di ironia, direi che è del tutto accettabile.

Jerard sembra avere poteri davvero notevoli - e il fatto che Ivan non ritenesse realmente esistente il suo tipo di potere evidenzia quanto poco sappia sui poteri dei demoni, direi. Come anche il diario, per inciso, che inizia a rivelarci informazioni utili sui demoni - l'intera questione pare interessante. Mi chiedo cos'altro non sappiano i personaggi sulla magia di questo mondo.

La scena finale è largamente la più divertente, comunque, l'ho assolutamente adorata. La corruzione dei demoni attraverso i biscotti è assolutamente gran roba xD.
Ciao!

Risposta dell'Autore: ma sai che me ne avevi già parlato ed è proprio per questo che l'ho inserita? xD Lol. In effetti ha anche senso, anch'io la mattina mi soffermo a fare commenti sul mio aspetto - okay, certo non al livello di "ho un paio di occhi dalle sfumature ramate mattugguarda le spalle hanno una struttura ossea bla bla" ma un "che minchia è successo ai miei capelli stanotte, hanno avuto un incontro ravvicinato con un tornado?" è un po' la prassi. Quindi mi sentivo abbastanza tranquilla nell'usare lo specchio ^_^ (LOL vabbeh ma nemmeno poi tanto. Sui chili non sono sicura, ma io sono uno e settanta - e poi in ogni caso sono una capra per quanto riguarda le descrizioni del fisico quindi posso tranquillamente cambiare ^_^) Oddeeo diciamo che avere occhi strani non è una caratteristica comune a tutti - i mezzidemoni più che altro hanno caratteristiche del corpo particolari, non limitate agli occhi, ma forse il fatto di averne presentati due con gli occhi strani potrebbe essere fuorviante. Ad ogni modo quando se ne vedranno altri credo che la cosa sarà chiara ^_^ Felice comunque che la battuta ti abbia divertito - personalmente ogni volta che scrivo "sergio" ho un moto di disgusto u.u è un nome oVVido - e che la proposta di lavoro ti abbia stupito °° Bene bene! ** per quanto riguarda l'Europa... sì, è molto simile alla nostra, cambia solo l'assetto politico diciamo (oltre a demoni che bazzicano in giro, si spera). Man mano darò più informazioni per tracciare almeno un quadro generale, purtroppo però non so quanto convenga scendere nei dettagli, essendo la storia narrata da chi in quell'europa ci vive :S è un po' come se io mi svegliassi un giorno e decidessi di descrivere il sistema politico italiano così dal nulla :'D Comunque, proseguendo nella risposta... cavolo, sono DAVVERO, DAVVERO felicissima che si capisca Sergio si rapporti con le persone in maniera artefatta! *___* Ne sono troppo contenta, e il motivo è ESATTAMENTE il fatto che di solito tende a sapere su di loro più di quanto sarebbe lecito - per cui va benissimo se devi metter su una recita, ma quando si tratta di rapporti spontanei... è difficile insomma ^_^ Sono proprio contenta si capisca, grazie!<3 Uh, e sono felice anche che l'ironia smorzi le distorsioni così esagerate :S in ogni caso eviterò di calcarci troppo la mano in futuro :S comunque se per adesso quanto già scritto è accettabile tiro un sospiro di sollievo :'D Jerard è a tutti gli effetti un mago, quindi sì, ha notevoli poteri ^_^ E la cosa di Merlino non era una scemata, Merlino in questo mondo è esistito davvero... il fatto che nella tradizione è considerato figlio di un demone era troppo allettante u.u comunque ci hai visto giusto, i personaggi sulla magia di questo mondo sanno veramente poco, anzi, praticamente NIENTE. Ivan ne saprà un po' di più alla fine, ma nemmeno poi tanto in effetti. Forse è una mossa rischiosa, ma mi sentivo di compierla perché mi sembrava più realistica rispetto al protagonista che sa sempre tutto di tutto per partito preso :S e ad ogni modo ha anche senso per il finale della storia, quindi spero non sia una scelta sbagliata lasciare qualche domanda aperta - niente comunque di troppo vitale per capire la storia, ovviamente. Per finire... beh, FELICISSIMA che la scena dei biscotti ti sia piaciuta, ha riscosso grande successo e ne sono felice, mi sono divertita un sacco a scriverla :'D Grazie tantissimo per tutto, come sempre! ^_^<3<3<3

[Segnala]
Recensione di: Selerian Firmato - Data: 27 Oct 2012 15:33 - Titolo: In cui qualcuno ha un'idea geniale

E commento questa storia, una buona volta :P. Ho adorato l'inizio, per cominciare. Le prime frase rischierebbero di essere sopra le righe - in un certo senso il personaggio si sta rivolgendo direttamente al lettore - ma non mi hanno dato alcun fastidio, tra il fatto che sono divertenti e che sono adatte. Per inciso, mi viene in mente per la prima volta: dovresti considerare di leggere Dresden Files fosse solo per lo stile. E' prima persona con occasionali riflessioni comiche o frasi rivolte al lettore del protagonista, e in genere riesce molto bene, direi che è abbastanza simile al tuo (soprattutto qui che usi la prima...) da poterti piacere, magari lo trovi utile.

Il tentato esorcismo da parte dell'associazione giovani fondamentalisti è molto divertente, e ci dà subito un'ottima quantità di informazioni. Il protagonista è un mezzodemone, imprecazioni e "cattivi pensieri" generano demoni e il protagonista (qui pensavo ancora "tutti i mezzodemoni") li vede. Mi chiedo come nasca esattamente un mezzodemone, concepito da una persona indemoniata come nell'Arte o viene posseduto alla nascita? Non credo ci sia una differenza sostanziale comunque.

La parte in cui va al negozio mi è anche piaciuta, solo che come già segnalato secondo me dà l'impressione sbagliata che lui non veda sempre i demoni.

Ho adorato la scena con il datore di lavoro, sia per il "si ricordi di ruotare la testa" sia per il nome del demone che, come altri visti più avanti, mi ha steso.

E poi arriva il veggente. Molto divertente, ricorda altri tuoi personaggi ma immagino che tutti abbiamo i nostri schemi (i miei personaggi saranno 4 o 5 che girano...).

Ovviamente è prevedibile che Ivan alla fine accetterà, e il respinge-poi-cambia idea è un filo abusato, ma terrei così perché oltre a farci entrare un po' più gradualmente nella storia è coerente al carattere di Ivan, mi pare.

Nel complesso, secondo me, è davvero un ottimo inizio. Mie preferenze a parte credo la prima persona ti riesca meglio della terza, devo dire. Qui si vedono immediatamente particolarità di ambientazione e anche la vicenda parte subito - davvero bene! Ciao!

Risposta dell'Autore: Okay e finalmente rispondo ai commenti, con secoli di ritardo ma dettagli :'D Comunque ne avevamo già parlato su msn, quindi un po' sono giustificata no? no? *toss* comunque... sono davvero felice che ti sia piaciuto l'inizio, parto bene insomma, è già una conquista ^_^ sono felice di essere riuscita a dispensare una buona quantità di informazioni senza fare infodump vari - tranne nel caso dell'arrivo al negozio, come giustamente hai segnalato, in cui mi sono lasciata prendere la mano :'D E' già nella lista delle cose da correggere, quando, ahem, ne avrò voglia uù" Comunque ti ringrazio della segnalazione - di nuovo ^_^ Sono felice anche che gli schemi abusati non costituiscano un problema - sì, che poi ivan accetti è telefonato, però mi sembrava più sensato che accettare subito quindi... son contenta vada bene anche così ^_^ Sono anche contenta la prima persona mi esca bene, è la prima volta che la sperimento su larga scala e devo dire che la preferisco pure alla terza °° la storia con le taccole è stata riadattata alla prima persona per questo :'D Grazie mille, dunque, per il commento e per le segnalazioni (e per il consiglio su Dresden Files, già nella wishlist su anobii, appena leggo stross e sanderson passo a quello >83) Grazie grazie! ^_^<3

[Segnala]


Inserisci il codice mostrato sotto:
Nota: Puoi inserire una recensione, un voto o entrambi.

Voci nel Vento è online dal 30/05/2009. Le Storie, le Serie, le Fan Art, le Fan Fiction e tutto ciò che troverete, appartengono ai rispettivi autori. Qualsiasi utilizzo va concordato con loro. Il materiale presente nel sito non può essere riprodotto in nessuna forma senza il consenso del proprietario.
Nessuna storia è stata pubblicata con fini di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti presenti.

Spread Firefox Affiliate Button   Use OpenOffice.org