Recensioni di Oscure Materie
Invia una Recensione
Recensione di: Ervin Firmato - Data: 26 May 2014 23:16 - Titolo: Luna Piena

Erp, inizio di qui il lentissimo percorso di riattivazione aka commento di ciò che ho impunemente lurkato in secla seclorum.
Il racconto mi è piaciuto parecchio. Anche se c’è un balzo enorme nel tono, mantiene sempre un ritmo serrato: la prima parte l’ho letta perché terribilmente accattivante, la seconda perché dovevo sapere come diavolo finisse.
Il momento migliore è l’arresto del PoV, in Luna piena. Piazzato dopo una sequenza così rapida è spiazzante sia come cambio di ritmo, sia perché solo in tribunale ho compreso davvero la sequenza di eventi, sia perché l’evento in sé è oltremodo deprimente. Su questo, chapeu. Altrettanto per la gestione dell’Entità e per l’assistente di laboratorio.
Circa l’umorismo fuori dai dialoghi, a me non è dispiaciuto – ma qui non faccio molto testo. Il risotto vivente che viola la sospensione d’incredulità sa molto di striscia di Don Rosa.
Quello che mi lascia perplesso è il PoV di Simone: visto che è il personaggio più inguaiato mi sembra interessante far vedere la vicenda anche dai suoi occhi, però questo avviene una sola volta. il risultato è più che altro più che altro perché è l’unico cambio di punto di vista in tutta la vicenda.
Le citazioni a inizio capitolo sono il surplus di classe.

[Segnala]
Recensione di: ico Firmato - Data: 06 Jan 2014 23:37 - Titolo: Luna Piena

sempre detto che i luoghi scolastici son dannati, sempre. Niente niente male, anzi. Però... il finale è un po', diciamo non adatto al soggetto? Il colpetto di scena dei casini degli istruiti è molto da te (ma il fatto che il mostrillo sia uno tra tanti sminchia abbastanza tutta l'aura horrorosa molto ben strutturata prima) e potrebbe starci, ma dato il tipo di storia, era meglio se finiva sul serio come la visione del mostrillo. O che giulia era dalla sua parte, che in più punti pareva troppo “coraggiosa” per essere del suo. E dato che s'era avvicinata alla prima interazione ci stava.
L'horror deve finire con gli eroi che credono di aver vinto ma invece finiscono male. E senza troppe spiegazioni, come sostengono le creepypasta!

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 02 Jan 2014 13:26 - Titolo: Luna Piena

Wow...Gli sviluppi di questa storia mi hanno abbastanza sorpresa. Inizialmente il modo quasi giocoso di trattare la faccenda da parte dei ragazzi ha stemperato molto l'atmosfera, specialmente nel primo capitolo. Poi però è diventato praticamente un horror e le visioni prodotte dall'Entità erano agghiaccianti, specialmente quella della morte delle due ragazze. Tremenda! ;-) Tutte le sequenze erano molto convincenti e i pensieri/emozioni di Federico davvero, davvero riuscite. Il fatto che fosse ad ambientazione nostrana dava un tocco di realismo non da poco, anche se come sempre mi fa un po' strano un fantasy/sci-fi ambientato in Italia. In ogni caso sono rimasta molto ben impressionata! Lo dicevo io che c'era sotto qualche professore! E le assistenti superpiù?! Dove le vogliamo mettere?! ^_^ C'è da preoccuparsi se la tua università ti ispira certi racconti, pero! XD Dici a me che scrivo storie da incubo e che il clima delle feste non mitiga la situazione, e poi te ne esci con sta roba?! XD XD Bello! Inaspettato, ma bello e hai fatto bene ha sperimentare ancora una volta.
P.s.: le citazioni iniziali, a quanto capisco, sono frasi vere dette da prof esistenti, giusto?! Eeeeeh, la vita del fisico rovina famiglie più che il tradimento! XD XD XD Rincuorante dopo 3/5 anni sentirsi dire 'sta roba (mi riferisco a quella del terzo capitolo). La prima invece non mi è affatto nuova...Anche i nostri prof alle volte ci liquidano così, caaaariiii :-S

[Segnala]
Recensione di: Amelie Firmato - Data: 30 Dec 2013 22:08 - Titolo: Mezzaluna

Quest'anno (o meglio, già lo scorso) hai deciso di andare sull'esoterico con un simpatico raccontino natalizio da non leggere al buio?! XD Wooow...Ecco dov'è finita tutta la mia ispirazione! Non va bene che qualcuno mi freghi il compito di terrorizzare/avvilire a morte la gente sotto le feste! XD XD XD
Promette bene, comunque...L'umorismo (anche quello fuori dialogo) non mi dispiace e certi particolari sono davvero esilaranti! L'esame di Analisi, però, sembra davvero essere il male peggiore. Finisce che dietro tutto si scoprirà esserci il docente interessato ^_^
Ora vado avanti....
P.S.:
Tra l'altro, qualche tempo fa, quando pensavo ad un raccontino estivo – che poi ovviamente non è arrivato – anche io ho preso a soggeto l'università è l'idea era simile, solo più letteraria: la stanza in questione era un'aula nella cosidetta "piccionaia" di uno dei palazzetti di Lingue, una stanza solitamente nascosta e nel cercarla i personaggi avrebbero dovuto imbattersi in strani figuri dallo spiccato gusto per il nonsense in stile Alice in Wonderland ^^ Il tutto, ovviamente, doveva essere un'allegoria della vita universitaria...Cavolo! Vorrà dire che c'è un posto così in ogni università, eh eh ;-)
P.P.s.: una volta, in un altro dei palazzetti, ho sbagliato ha selezionare il piano nell'ascensore e sono finita al -1....Le porte si sono aperte su un corridoio umido, spettrale e fiocamente illuminato da neon...Le cantine? Sicuramente, ma non ho voluto indagare oltre e da quel giorno le scale buie che conducono ai vari ed eventuali seminterrati universitari mi metto un po' d'ansia! ;-) Molto meglio la "piccionaia"!

[Segnala]
Recensione di: Caladan Brood Firmato - Data: 29 Dec 2013 01:02 - Titolo: Luna Piena

Buono, tempo di commento.
I racconti horror (e l’horror in generale) su di me ha un effetto abbastanza blando, devo dire. Cioè, di fatto non c’è quasi modo di farmi paura con una storia :D, ma questa mi ha messo inquietudine, e per quanto riguarda il mio metro è un risultato pressoché straordinario.
Mi ha ricordato abbastanza un racconto di king decisamente non male (adesso, vai te a capire dove e quando l’ho letto, ma stranamente anche quella storia trattava un argomento non molto diverso). Questo direi che lo metto bene o male sullo stesso livello. Con l’aggiunta di una parte umoristica che ho molto apprezzato.
I dialoghi sono decisamente carini, e quando hai voluto buttarla sul ridere secondo me ci sei riuscito senza troppi problemi (quella del conto da pagare spartito coi numeri immaginari vince il premio, e il personaggio di simone è ufficialmente un grande. Sarà che mi riconosco nella sua memoria bucata ma mi è sembrato il migliore dei 3… vabbè 4 dai :P). L’umorismo fuori dai dialoghi è meno riuscito, quello poco da dire, ma non lo archivierei come tentativo fallito. È venuto fuori a metà, non ci rinuncerei fossi in te ^_^.
Passiamo alle cose serie, comunque, che si sa… i personaggi sono solo quegli inutili ammassi di carne che portano avanti la trama e i dialoghi sono quelle fastidiose interazioni necessarie per far capire come la trama si evolve :P.
E devo dire che la trama non fosse male. Non sono riuscito a immaginare in anticipo come avrebbero fatto a rispedire il demone a casaccia sua, ma tutto sommato guardando il tutto adesso, era il modo più logico. Il demone era riuscito a stabilire un contatto con questa realtà, aveva comprato i due professori e loro avevano reso il contatto stabile. Una volta venuti meno gli aggeggi che stabilizzavano il collegamento… tanti saluti al demone :P.
Demone, tra l’altro, che fino alla fine resta una creatura del tutto aliena e inspiegabile, un elemento che, personalmente parlando ovviamente, rendeva il tutto decisamente più inquietante. Fino a che non staccano la spina (letteralmente :D) al demone, la storia era andata via che era una bellezza. Ho cominciato a sentir stridere solo quando verani è ritornato in campo. O meglio, che lui sia tornato in campo proprio in quel momento ci sta anche, se ne stava buono buono ad aspettare che la faccenda si risolvesse, e se i ragazzi gli ammazzavano il demone anche meglio. È l’entrata in campo dell’assistente che mi lasciato un po’ così. Un arrivo che non mi azzarderei mai a catalogarlo tra i deus ex machina (sono sicurissimo che una motivazione che giustifichi il suo arrivo proprio in quel momento salterebbe fuori :P) ma queste cose che capitano con coincidenza di tempi pressochè perfetta mi lasciano sempre un po’ preplesso.
Vabbè, piccolezze, non stare a darmi troppa corda, torno al discorso originale che qui mi perdo per strada.
La storia è andata benissimo fino all’arrivo in scena dell’assistente, poi devo dire che le sue spiegazioni hanno tolto buona parte dell’alone di mistero che avvolgeva gli avvenimenti della storia. E, almeno per come la vedo io, un avvenimento isolato e incomprensibile fa molta più paura di un avvenimento tra i tanti e che pure è studiato e gestito in segreto da un esercito di persone.
Ok, tagliamo corto che qui sta uscendo un trattato. La storia a me è piaciuta molto, devo dire. Sono d’accordo con te che se fai detonare il personaggio di elena tutto fila liscio alla perfezione comunque, e se proprio io dovessi trovare qualcosa da mettere a posto sarebbe nella parte finale. Sui picchi di tensione… magari sbaglio ma non li ho trovati distribuiti in modo particolarmente imbecille :P. e nel complesso sono anche riusciti bene, soprattutto quello finale devo dire. L’entrata in facoltà di notte mi è piaciuta parecchio (e la domanda con cui giulia ha fregato il demone è assolutamente fantastica :D?).
E bene o male direi sia tutto. Ciao ^_^.

[Segnala]
Recensione di: wasmehr Firmato - Data: 28 Dec 2013 18:20 - Titolo: Mezzaluna

Uh, che bel raccontino natalizio! Le luci c'erano, dai XD
L'umorismo non mi ha disturbato, sarà che mi basta poco ma stasera quando mangerò il risotto lo osserverò con attenzione!
Mi è piaciuta l'ambientazione e la ricostruzione della facoltà di fisica: ora sono certa che anche mia mamma a suo tempo abbia evocato entità demoniache. Probabilmente poi mio padre le ha neutralizzate, siamo una famiglia piena di risorse!
Grazie di questo racconto horror/humor, e buon Nat- cioè: buon anno :D

Risposta dell'Autore: Parla miss spirito natalizio in narrativa, eh :P? L'umorismo fuori dialoghi a me non è piaciuto molto. Uh, c'era qualche battuta sul risotto? Stavo solo descrivendo una normale insalata di riso cucinata da me xD. Evocare demoni è una delle cose meno sgradevoli che possono succedere esplorando i corridoi della facoltà, direi, e incontri soprannaturali all'epoca spiegherebbero i tentacoli soprannumerati che ti ritrovi xD. Ciao!

[Segnala]
Recensione di: Fra Tac Firmato - Data: 27 Dec 2013 17:16 - Titolo: Mezzaluna

Okay, ecco il commento stringato causa voci che trolla: imho la storia prende bene, le parti che vogliono essere inquietanti risultano tali e l'Entità è prepotentemente figa. Inutile dirlo, le creature soprannaturali tamarre sono decisamente il tuo forte xD Inoltre il demone risulta del tutto credibile come creatura inumana e misteriosa, che non è cosa da poco. Sul fronte umorismo invece... sì concordo, te la cavi decisamente meglio con i dialoghi, che nella prima parte facevano tutti molto ridere. Poi la cosa si è persa verso la fine, e un po' questo stona perché il cambio di tono imho è stato un po' troppo brusco, ma magari sono solo io. Riguardo all'umorismo, poi, direi che la questione risotto-chiavi è stata abbondantemente discussa quindi evito di ripeterla xD Ci ho ripensato, però, e credo si possa riassumere in: se l'atmosfera della storia non è lisergica alla Benni, le cose che violano le leggi della fisica/dell'alimentazione sono troppo stranianti per risultare divertenti :'D
Anche io concordo sulla tensione che poteva essere gestita meglio, poi, ma del resto è un raccontino corto, quindi non è che avessi molto spazio di manovra. E ripeto, il racconto mi è piaciuto molto! Hai scritto di meglio ma nel complesso l'ho trovato comunque interessante e coinvolgente - e l'idea di base è divertente e figa. Ora aspetto che compaia qualche demone pure nella mia facoltà :'P

Risposta dell'Autore: Risposta altrettanto stringata (che poi è più lungo dei commenti che lascio io, mi fai sentire in colpa xD): la parte inquietante probabilmente è riuscita meno male di quel che mi sembrava inizialmente. Almeno con le tamarrate soprannaturali sono allenato, bisogna dire xD. Concordo con te che l'umorismo sia venuto come è venuto :S. Magari in futuro ritenterò l'esperimento, ma per ora ne ho abbastanza di umorismo fuori dialogo. Il cambio di tono era pianificato, ma forse è troppo brusco e forse non era una buona idea di base xD. La tensione è distribuita male, probabilmente avrei fatto meglio a evitare la parte con Verani, ma odio lasciare pezzi in sospeso e non sapevo come liberarmi di lui prima :S. Quanto ai demoni, tranquilla che non mancano in ogni facoltà che si rispetti... ciao!

[Segnala]
Recensione di: Aealith Firmato - Data: 26 Dec 2013 16:04 - Titolo: Mezzaluna

Commento anche qui dai. Nell'insieme mi è piaciuto, concordo sui picchi di tensione che vanno e vengono. Le battute mi sono piaciute ma conosco l'ambiente(e un po' le persone e le situazioni da cui hai dragato le battute e scene) quindi non conto molto come metro. Per la parte horror non saprei, non frequento molto il genere ma ero spinto ad andare avanti a leggere, non so se valga per la parte seria ma nel complesso la storia su di me funzionava. E ho ghignato molto nella spiegazione finale.

Risposta dell'Autore: Le battute sono un po' "interne" ma alla fine era fatto per questo... la mia politica standard è scrivere storie per chiunque, ma una volta tanto invece approfitto di sapere esattamente chi mi legge xD. Per l'horror non sono molto convinto, ma la cosa che scarto di sicuro è l'umorismo fuori dialoghi. Ciao!

[Segnala]


Inserisci il codice mostrato sotto:
Nota: Puoi inserire una recensione, un voto o entrambi.

Voci nel Vento è online dal 30/05/2009. Le Storie, le Serie, le Fan Art, le Fan Fiction e tutto ciò che troverete, appartengono ai rispettivi autori. Qualsiasi utilizzo va concordato con loro. Il materiale presente nel sito non può essere riprodotto in nessuna forma senza il consenso del proprietario.
Nessuna storia è stata pubblicata con fini di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti presenti.

Spread Firefox Affiliate Button   Use OpenOffice.org