Manuale del Perfetto Votatore
Documento senza titolo "In che modo si stabilisce qual è il giusto Voto per un racconto?". Come avrebbe detto il mio relatore: "Questa è una bella domanda!". Di fatto una risposta univoca non c'è dunque bisogna arrangiarsi con quel che passa in convento. Partiamo dal poco di certo che l'argomento riserva comunque.
Per "Voto" si intende la catalogazione della storia/racconto/miniserie/quel-che-vi-pare in base alla fascia di lettori che sarebbe bene la leggesse (il che determina automaticamente la fascia di lettori che non sarebbe bene la leggesse). Le fasce sono, ovviamente, di età e nel complesso sono tre:

1) per tutti: storia/racconto/miniserie/quel-che-vi-pare che chiunque può leggere, incluso il mio nipotino di sei anni se solo non fosse ancora incasinato a sillabalare la parola "parata".
2) VM14: mannaggia... mi manca il nipotino di 14 anni, ma per questo arrivano in mio soccorso i fratelli-esempio Julio e Pulio. Julio ha 14 anni e può leggere suddetta storia/racconto/miniserie/quel-che-vi-pare contrassegnata con VM14, Pulio ha un anno di meno e per sua maxima sfortuna non potrà privilegiare della lettura.
3) VM18: Non vi avevo detto che c'era anche un terzo fratello? No? Era per solo per far salire la suspance (non andate a pensare che i fratelli siano magicamente diventati tre all'improvviso perchè così mi fa comodo). Ebbene sì, Julio e Pulio hanno un fratello, Mulio, che (fatalità della vita) ha guardacaso 18 anni. Vediamo se qualcuno mi indovina quello che sto per dire adesso (a parte che i genitori di sti tre poveracci avevano una discutibile fantasia per i nomi)? Precisamente, Mulio potrà leggere la storia/racconto/miniserie/quel-che-vi-pare contrassegnata dal voto VM18, gli altri due dovranno aspettare ancora qualche annetto.

E qui terminano le certezze dell'argomento, da adesso in poi si passa nel campo dell'opinabile, e dunque cominciano i problemi. Alla domanda che forse qualcuno potrebbe porsi "Come faccio a stabilire se la mia storia/racconto/miniserie/quel-che-vi-pare è una per tutti, una VM14 o una VM18?" la mia risposta può essere una sola immagino: "Con un pò di buonsenso". La quantità di temi che si possono trattare all'interno di una trama sono una marea e abbracciano un ampio spettro di intensità che li rende più o meno adatti ad un pubblico non adulto, dunque fare un elenco completo di quel che dovrebbe finire in ognuna delle tre categorie è abbastanza impossibile. Tanto per dare un'idea comunque spiattello un paio di esempi mostruosamente generali (e di un'originalità oserei dire sconfinata):
1) Scene Violente: Classico in cui l'intensità della scena determina tutto. Uno che spiccica in faccia uno schiaffo a un altro tizio è una scena violenta ma decisamente la considererei una scena per tutti, quando invece andiamo su arti mozzati, teste tagliate, corpi che finiscono in un macina rifiuti industriale e splatterie assortite, la faccenda si fa un filo più spinosa. Decidere se una scena violenta appartenga o meno a una delle tre categorie di voto molte volte non è affatto semplice (basta guardare i VM che l'industria del cinema inserisce per i film, variano da stato a stato esattamente come se sorteggiassero i numeri tra quelli del lotto).
2) Scene di Sesso: E questo di norma è un argomento che mi ha procurato una serie di simpatici attacchi di ilarità in diverse occasioni, soprattutto concentrati nella sezione cinema (nei libri le castronate sono molte meno). Film che finiscono per essere VM14 o addirittura VM18 per solo un pallido accenno di scene di sesso. È vero che oltre un certo grado di esplicità le scene diventano quantomeno VM14, ma io andrei oltre un agitarsi di coperte. Se invece i particolari cominciano ad abbondare un VM direi che potrebbe anche starci bene.
Nel complesso la direzione si affida al giudizio degli autori (che sicuramente saranno coscienziosi e non commetteranno particolari castronate nell'iserire i voti per le loro storie :P). Nel caso la valutazione da parte dell'autore risulti sbagliata agli occhi dello staff dirigente, suddetto staff dirigente si riserva la possibilità di chiedere gentilmente il cambio di voto (personalmente capisco che azzeccare il VM giusto non sia semplice, dunque non farò una colpa di un eventuale errore, a meno di castronate tanto clamorose da essere monumentali. Esempio: se uno mi inserisce in per tutti una scena lunga 10 pagine di stupro di gruppo descritta con eccezionale minuzia di dettagli e dove al termine della quale ognuno dei partecipanti si porta a casa un arto della vittima come souvenir... ecco sì, LÌ potrei diventare particolarmente sgradevole!).
In definitiva, tentate di valutare le vostre storie/racconti/miniserie/quel-che-vi-pare nel modo migliore possibile e nel complesso state tranquilli che un eventuale errore non sarà niente di grave ^_^.

 

by Caladan Brood


Voci nel Vento è online dal 30/05/2009. Le Storie, le Serie, le Fan Art, le Fan Fiction e tutto ciò che troverete, appartengono ai rispettivi autori. Qualsiasi utilizzo va concordato con loro. Il materiale presente nel sito non può essere riprodotto in nessuna forma senza il consenso del proprietario.
Nessuna storia è stata pubblicata con fini di lucro, né intende infrangere alcuna legge su diritti di pubblicazione e copyright.
Il sito declina ogni responsabilità sui contenuti presenti.

Spread Firefox Affiliate Button   Use OpenOffice.org